Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 26 maggio 2020

  • MP News
  • Cultura

Nella mente di Leonardo

Un viaggio nello studio di Leonardo, tra carte e calcoli sperimentali, progetti avveniristici e curiosi modelli

30.04.2009 - Michela Monferrini



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Dopo il successo ottenuto in giro per il mondo, la mostra Nella mente di Leonardo approda al Palazzo Venezia di Roma.
Come risulta evidente dallo stesso allestimento, la mostra intende ripercorrere i diversi campi di studio del "genio universale", attraverso modelli (sono esposti perlopiù modelli funzionanti dello stesso Leonardo - straordinario quello dell'orologio planetario di Chiaravalle), disegni, schizzi, calcoli che spesso si fatica a comprendere tanto erano arditi e talvolta fantasiosi (basti pensare alle astrazioni sull'uomo volante).
Nella prima sezione (Nello studio di Leonardo) sono presenti gli appunti per lo studio della regola della proporzione inversa tra pesi in bilancia e loro distanza dalla linea centrale (argomento sul quale Leonardo contesta l'Alberti), oltre a quelli - ripresi da Piero della Francesca - sul metodo prospettico di trasformazione di un volto di profilo in un volto di tre quarti. E poi ancora i calcoli per il noto Uomo vitruviano, lo studio sulle prime definizioni del trattato di Euclide, i modelli per i diversi tipi di compasso (per ellissi, per parabola e per epicicloide).
La sezione seguente è dedicata alle forme: Leonardo si dedicò lungamente al loro equilibrio, alla trasformazione delle forme geometriche (in questo campo si colloca il progetto per la realizzazione dell'ornitottero, primo tentativo di progettazione d'una macchina volante, in tal caso basato sull'imitazione delle ali d'un uccello - seguirà l'idea d'un vascello volante), alla concezione delle forme come matrici universali. Ampio spazio è  inoltre dedicato alla progettazione per il monumento Sforza (Leonardo riuscì a crearne soltanto un modello in creta).
Già da queste prime tappe dell'articolata retrospettiva, si evince come la concezione dell'uomo e della natura fosse per Leonardo del tutto dinamica: l'individuo vive un mondo dominato dalle trasformazioni. In questo senso il movimento, assieme a forza, peso e percossa, è concepito come potenza di natura: Leonardo studia i moti degli elementi, quelli armonici e programmati, persino i moti mentali (quelli che rendono evidenti le emozioni), arrivando così a compiere un primo studio della fisiognomica, alla luce del quale deve essere davvero "riletto" - lungi da interpretazioni danbrownesche - il Cenacolo, in cui ognuno dei tredici personaggi mostra una reazione diversa alla notizia data da Cristo («Uno di voi mi tradirà»).
L'ultima sezione è dedicata alla "scienza della pittura", la più suprema tra le scienze secondo Leonardo perché basata sui principi matematici della prospettiva (Leonardo studiò anche la prospettiva aerea).
Tra le opere pittoriche originali, sono esposte la Madonna con il bambino e San Giovannino, Leda e il cigno e Leda, il mito classico reinterpretato a rappresentare l'inarrestabile potenza della natura.
Curioso è infine il modello per la rappresentazione a Milano dell'Orfeo, l'opera lirica del Poliziano: si tratta del progetto (realizzato tra il 1506 e il 1508) per un teatro con palcoscenico  e scene mobili.
 

Titolo: Nella mente di Leonardo
Periodo:  1 maggio - 30 agosto
Sede: Palazzo Venezia, via del Plebiscito 118
Orari: 10.00-19.00 (biglietteria fino alle 18.00)
Biglietti: 9 euro intero, 7 euro ridotto
Info: tel. 0669994319

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.