Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 05 aprile 2020

  • MP News
  • Cultura

Sade. E sadismo sia.

16.05.2007 - Mariangela Mincione



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Il Complesso di San Michele, l’ex carcere minorile, diventa spazio scenico.
Luogo di castigo e privazione diventa una contemplazione sull’immaginazione intesa come fuga dalle regole sgombra dai pregiudizi, quelli che non ci permettono di confessare che incatenare un uomo nudo, frustarlo, aggredire le sue intimità senza che possa difendersi, ci fa godere.
L’uomo-vittima è un prete, la faccia del perbenismo, l’ostentazione del bene; denudato delle sue vesti sacrali e violentato dall’egoismo del piacere: perché, ci inducono a rispondere i filosofi libertini, un uomo dovrebbe cambiare i suoi gusti, adattandoli al costume sociale?
“Dio è una follia” gli urlano addosso mentre, bloccato da due nude donne, “Sade” sfoga la sua perversione.“La sola legge è la legge della Natura, perché   infallibilmente vera e possiamo conoscerla fino in fondo, trasgredendola”
L’uomo è  egoista per costituzione e l’egoismo è la legge più sacra della Natura : è falso predicare la necessità  di dare piacere per riceverlo e, ancor più falso è predicare di provare piacere provocandolo. L’oggetto di lussuria è passivo, non importa se ci ami o ci odi. Il fine unico è godere.
L’uomo è tiranno. La crudeltà nasce dal desiderio di dominare e il senso di dominio travolto dalla passione può arrivare ad uccidere: il prete danza la disperazione dell’impotenza di fronte alla crudezza  di pensiero, cade a terra stremato ed è trascinato verso la fine. Sulle note dell’inno francese le donne servitrici di Sade adagiano la testa della vittima alla ghigliottina. Buio.
La platea è circondata dalle celle, illuminate da  candelabri d’epoca. Basta sollevare lo sguardo ,con le orecchie aperte al testo, per “immaginare” una vita chiusa in solitudine per colpa ed ammettere a se stessi che, una mente imprigionata trovi nella perversione una soddisfazione: nel Carcere di San Michele Sade passò trent’anni della sua vita e li concepì la maggior parte delle sue opere.
La scelta dell’autore, Enrico Frattaroli, degli ambienti oltre ad essere pertinente è di notevole effetto. Il pubblico, all’inizio, stanziatosi all’ingresso dello stabile che da sul cortile esterno è catturato ,silenzioso, da una delle due donne senza veli che, lo accompagna al piano superiore dove si sviluppa la scena.
L’impatto ti aggredisce, la curiosità  è condizionata ad una domanda che d’istinto ti poni guardando: “Fino a che punto arriveranno?” Lo scopri subito e, scopri che andare oltre a quel subito ha un senso. Ha un senso riflettere su “ Ascoltatori.. non denigrate ciò che non potete capire..” . Il sospetto è che il testo, le parole, non abbiano attratto più il nostro udito di quanto una vagina, due seni e un pene abbiano attratto i nostri occhi.
Siamo uomini.

Stamani, due cani s’incontrano per la prima volta. Si guardano e l’uno odora il sesso dell’altro.
Sono bestie…
BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.