Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 31 marzo 2020

  • MP News
  • Cultura

Artisti di strada, artisti per strada

14.09.2009 - Silvia Magna



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Si è conclusa Domenica 13 Settembre la Sesta Edizione della Convention Romana di Giocoleria, tenutasi presso il Centro Sociale Autogestito La Torre.

Situato all'interno del parco naturale dell'Aniene, resta uno dei pochi luoghi attivi nel nord della capitale. Dotato di una palestra popolare, una trattoria, una camera oscura e di un mercato contadino, ogni anno, continua ad organizzare con grande maestria, oltre ad una serie di corsi per adulti e bambini, (orari e info consultabili sul sito internet www.ecn.org/latorre/ ) uno dei più importanti appuntamenti per gli artisti di strada del centro Italia.

L'evento raccoglie un gran numero di adesioni, sviluppandosi nel corso di quattro giornate con un programma dal ritmo serrato.

I Saltimbanchi alla Romana nascono nel 1999 all'interno di due occupazioni: La Scola e La Torre. Come loro stesso dichiarano: "Da subito organizziamo spettacoli, cabaret e workshop, e nel 2000 nasce la prima Convention Romana di Giocoleria al csa "La Torre".

La convention diventa con gli anni un appuntamento biennale completamente autogestito e autofinanziato. Lo spirito che anima la convention è quello di creare un evento organizzato dai giocolieri per i giocolieri, che possa coniugare la qualità degli spettacoli e della convention in generale a dei prezzi popolari accessibili a chiunque. Durante questi anni il percorso della convention romana ha contribuito alla nascita della Palestra Popolare Corpi Pazzi che durante tutto l'anno organizza corsi e open space anche di giocoleria. Quest'anno festeggiamo i 10 anni di nascita dei Saltimbanchi alla Romana e ci proponiamo come regalo di finanziare, attraverso la convention, la costruzione degli spogliatoi e dei bagni della palestra.Come ogni anno, durante la convention, organizziamo con la Torre uno spettacolo di giocoleria per le detenute all'interno del carcere di Rebibbia e una parata di giocoleria fin sotto le mura del carcere per ricordare che siamo contro ogni privazione della libertà personale"

Dal 10 al 13 Settembre si sono svolte una serie di attività che hanno visto l'interazione tra gli artisti e tutti coloro che sono alle prime armi, attraverso l'appuntamento quotidiano del workshop. Inoltre dei piacevoli aperitivi musicali hanno preceduto gli appuntamenti serali: nell'ordine si sono svolti il Gala Romano che è stato un vero e proprio spettacolo di benvenuto a tutti gli artisti che sono intervenuti alla Convention, da parte dei giocolieri romani; l'Open Stage, ossia un palco aperto in cui ognuno poteva decidere di mostrare le proprie capacità confrontandosi costruttivamente con gli altri; la Parata, durante la quale gli artisti hanno sfilato lungo le strade di Casal De' Pazzi e hanno concluso il loro cammino nell'ala femminile del Carcere di Rebibbia, dove hanno messo in scena uno spettacolo di solidarietà; il Gran Gala, durante il quale sono intervenuti artisti di calibro internazionale quali:  Antonio Tremani (Ita), Frida Odden (Fin), Silvia Pavone (Ita), Jonas Althaus (Swi), Fernando (Arg), Compagnia Autonoma Tenenti (Ita), Joelle Huguenin (Swi), Compagnie Tilos (Fra), Isabelle Du Bois (Fra), Christof Buch (Ger). Presentati dagli Smile Carucci, che hanno saputo dettare il ritmo della serata, dimostrando grande abilità nell'intrattenere un pubblico assetato di divertimento. Come ogni anno la domenica pomeriggio è stata dedicata alle Olimpiadi durante le quali acrobati ed equilibristi si sono sfidati in prove di grande abilità!

Un momento importante per la situazione degli artisti di strada a Roma, che rischiano di vedere soppressa la loro voglia di esprimersi, proprio in seguito alla proposta di legge del 5 Agosto 2009 di Dino Gasperini de Il Popolo delle Libertà, www.dinogasperini.net/, che una volta approvata probabilmente porterà a una forte riduzione della presenza di giocolieri, saltimbanchi, mimi, attori,  burattinai,  trovatori,  esoterici, madonnari, poeti e  suonatori, per esempio a causa del divieto, per questi ultimi, di utilizzo di "strumenti a percussione di qualsiasi genere,di tromba, sassofono e piatti". (Come previsto dall'Art.1).

Vogliamo dunque un'arte silenziosa, un'arte invisibile, che non disturbi e non sovverta, un'arte povera, non di materiali ma forse di contenuti, un'arte solo dei musei, un'arte a circuito chiuso, un'arte dei collezionisti che resti a guardarci, o vogliamo forse la libera espressione di chi per caso ha provato a regalare qualcosa con pochi semplici strumenti, ma con il lavoro di anni?

Un interrogativo su cui forse sarebbe giusto soffermarci in queste ultime sere estive, prima che ci tolgano anche libertà di pensare.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.