Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 24 febbraio 2020

  • MP News
  • Cultura

Il sogno del viaggiatore

fino al 24 dicembre 2009

21.01.2010 - Luigia Bersani



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Michele Zaza presenta alla Galleria Bianconi una serie di lavori fotografici inediti, concepiti appositamente per questa mostra. " Il sogno del viaggiatore", a cura di Flaminio Gualdoni, è un'esposizione evocativa di un viaggio immaginario, tanto immaginario quanto misterioso.

Il viaggio di Zaza non è fatto di treni, fotografie, paesaggi o terre sconosciute, ma di immobili volti inespressivi, mani intrecciate tra loro e intensi colori surreali. L'artista riproduce un viaggio simbolico, in cui la difficile interpretazione delle immagini delinea il viaggio stesso.

Il viaggiatore assoluto, il viaggio infinito, il viaggio ritrovato e il cuore del viaggiatore sono rappresentati negli scatti fotografici dell'artista che riproducono volti e oggetti simbolici immersi in irreali spazi poetici all'interno dei quali il viaggio si svolge. Gli stessi aggettivi utilizzati nei titoli delle opere richiamano l'idea di un viaggio tanto interiore quanto universale che coinvolge l'intima psicologia dell'artista e allo stesso tempo parla del cammino inesauribile di un tutto assoluto.

In questa attuale ricerca, ideale viaggio fisico e metafisico, tutto si fa sostanza d'opera: il luogo, i corpi plastici, le immagini fotografiche in una trama non univoca di relazioni, rimandi, livelli di percezione e introiezione, da cui scaturisce un'immagine che si impregna di valori tra il totemico e il feticistico, tra l'allusivo e il fantasticante.

La sacralità dell'immagine diventa l'aspetto preponderante dell'esposizione, gli osservatori si muovono all'interno della galleria in un silenzioso rispetto per quelle emblematiche opere che insinuano un senso di enigmatica tensione e  introducono il desiderio di svelare quel segreto che le collega all'idea di "viaggio".

Così protagonista assoluto è il corpo fisico che "viaggia" costituendosi in un corpo secondo, mentale, fatto di coscienza metafisica.

L'artista propone, infatti, attraverso le sue opere un percorso, che è insieme d'esperienza e di sapienza, in cui, come scrive lo stesso Zaza, "mettere insieme terra, cielo, uomo e coscienza".

Il contrasto tra le purpuree pareti della galleria, tra i rossi sfondi delle opere, tra il blu acceso che dipinge i volti plastici dei soggetti ritratti e la trama delle mani di diversi colori che si legano o si sovrappongono tra loro, restituiscono allo spettatore un'atmosfera magica e carica di simboli in cui lo spazio diviene un luogo sacro; riferito metaforicamente alla struttura dell'universo, alla terra e al cielo.

Uno spazio dove ritrovare la dimensione poetica e mitica dell'uomo, una sorta di viaggio in cui coesistono tempo, spazio, nascita, morte, finito, infinito, contingenza e trascendenza.

 

Il sogno del viaggiatore. Michele Zaza

A cura di Flaminio Gualdoni

24 novembre - 24 dicembre 2009

Dal lunedì al sabato ore 10-13 / 14-19

Galleria Bianconi

Via Fiori Chiari, 18

20121 Milano

Tel. 0272007053

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.