collabora redazione chi siamo


venerdì 18 gennaio 2019

  • MP News
  • Cultura

Oscar Savio - Architettura in bianco e nero

al 5 aprile 2010

10.02.2010 - Simone Di Tommaso



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo


La Rinascente, scala interna

Il Museo d'Arte Contemporanea di Roma rende omaggio al fotografo italiano Oscar Savio con una mostra dal titolo "Architettura in bianco e nero nelle fotografie di Oscar Savio. Immagini dalla Fototeca del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive."

Oscar Savio, nato a Padova nel 1912 e morto a Roma nel 2005, è stato uno dei più grandi fotografi d'architettura del XX secolo. Ha collaborato, nella sua lunga vita, con i migliori architetti, e, dopo aver lavorato con le maggiori riviste del settore come 'Vitrum' e 'L'Architettura. Cronache e Storia', è diventato artista molto conosciuto e stimato. La sua fama come fotografo d'architettura è emersa attraverso la sua capacità di trasformare composizioni semplici e ordinate in immagini d'autore.

Aprendo le cassettiere della Biblioteca del MACRO si entra in un altro mondo, sfogliando un album di fotografie che ripercorre un intero ventennio di architettura, quella che va dagli anni Sessanta agli anni Ottanta.

Le immagini, provenienti dalla Sezione Architettura del Fondo Savio, acquistato dal Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive nel 1980, sono costituite dalle fotografie in bianco e nero degli edifici realizzati dai famosi architetti Portoghesi, Moretti, Del Bufalo, Luccichenti, Monaco e Lapadula.

Ed ecco allora splendide fotografie che ritraggono le Torri del Ministero delle Finanze, oggi strutturalmente quasi abbattute, il Grattacielo Alitalia, attualmente Palazzo Inail, lo Stabilimento Ergon di Anagni, l'allestimento interno del Piper Club, il Parcheggio sotterraneo di Villa Borghese ancora in costruzione, il Palazzo della Rinascente di piazza Fiume: sono immagini veramente splendide che fanno capire quanto importante sia stato un fotografo come Savio che documentava fedelmente le strutture architettoniche e le collocava al tempo stesso in una prospettiva più ampia, decontestualizzando particolari ed esaltando gli spazi urbani.

L'obiettivo dichiarato di Savio, perfettamente centrato, è quello di sorprendere e far risaltare un'architettura diversa, attraverso inquadrature non convenzionali, angoli esagerati e un uso sapiente della luce naturale.

 

Dal 23 gennaio al 5 aprile 2010

MACRO, via Reggio Emilia 54 - Roma

Dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19. Lunedì chiuso.

Ingresso: intero € 4,50 - ridotto € 3

www.macro.roma.museum

 

Le altre mostre del MACRO:

Ilya & Emilia Kabakov – The blue carpet

La nostra era avanguardia

Roommates. Valentino Diego/Pietro Ruffo

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.