Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 10 agosto 2020

  • MP News
  • Cultura

La natura secondo De Chirico

Fino all’11 luglio 2010

26.04.2010 - Simone Di Tommaso



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo


I bagni misteriosi II,  1935-36. Olio su tela.
Collezione privata  (per cortesia della Galleria dello Scudo, Verona)

"La natura può permettersi la prodigalità in tutto, l'artista deve essere in ogni momento parsimonioso. La natura è feconda fino alla confusione, l'artista deve essere invece riservato.".

Il 'pictor optimus' Giorgio De Chirico descriveva con queste parole il rapporto contrastante, mai quieto, che intercorre tra il mondo della natura e la figura dell'artista: prodigalità, confusione e fecondità da una parte, parsimonia, riservatezza ed economia dall'altra.

L'intera produzione artistica di De Chirico è improntata sulla categoria fisica e filosofica del naturale: l'idea di 'Natura', che può essere intesa sia come 'Cosmos' ordinato che come 'Caos', è per il Maestro un riferimento poetico costante che talvolta diventa problematico e paradossale.

Il mondo dechirichiano è metafisico, in quanto si pone oltre la fisicità di ciò che è naturale, essendo contaminato da interferenze concettuali e mitologiche. Lo stesso artista guarda alla natura con un fare interrogativo e mai portato a soluzioni meramente naturalistiche.

Proprio alla ricerca della soluzione all'enigma sull'esistenza stessa della natura si incentra una grande mostra ospitata fino all'11 luglio all'interno del Palazzo delle Esposizioni e curata da Achille Bonito Oliva.

La mostra, che comprende circa centoquaranta dipinti del Maestro, è articolata in sette distinte sezioni, con l'intento di analizzare l'opera pittorica secondo un metodo concettuale e non cronologico.

Si parte con la prima - Natura del mito - in cui sono presenti quelle composizioni in cui la natura è trasfigurata in chiave mitica. I personaggi ritratti, provenienti dalla mitologia classica, diventano simbolo della cultura che si pone in antitesi al disordine naturale. Trovano spazio veri e propri capolavori, come il pensieroso 'Ulisse', la tumultuosa 'Lotta dei Centauri', l'accennato 'Cavalli con Dioscuri in riva al mare' e, infine, 'Le muse inquietanti', proveniente dalla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

La successiva 'Natura dell'ombra' si incentra sugli spazi urbani e sulle città metafisiche immaginate dal pittore in veste di architetto: volumi squadrati e bassi, porticati, piazze soleggiate e desolate, monumenti equestri, statue, torri e ciminiere di fabbriche, vari elementi architettonici pervasi da ombre lunghe e sinistre. Le allucinazioni urbane di De Chirico prendono forma in opere come 'Piazza d'Italia' del 1923, 'I piaceri del poeta', 'Presente e passato' del 1936, 'Piazza d'Italia con statua di Cavour' e, infine, 'Arrivo del trasloco' del 1951.

In 'Natura da camera' l'artista ambienta elementi naturali, mitici e artificiali all'interno di una stanza. "La mia camera è un bellissimo vascello ove posso fare viaggi avventurosi degni di un esploratore testardo", afferma il Maestro.

La quarta sezione, 'Anti-natura', presenta le opere migliori dell'intera produzione del pittore, caratterizzate dalla presenza di manichini, ovvero di corpi umani-artificiali come 'Le Duo', proveniente dal MOMA di New York, 'Il condottiero' e 'Nobili e borghesi'.

La sezione successiva, 'Natura delle cose', è contraddistinta dalla presenza di macchine metafisiche, in cui trovano spazio i più diversi elementi, come righelli, squadre, biscotti, colonne, frutti e, persino, quadri. Sensazionale è 'Armonia della solitudine', proveniente dalla Fondazione Giorgio e Isa De Chirico, così come 'Interno metafisico con palla e biscotti' e 'Il grande trofeo misterioso'

'Natura aperta' è la sezione in cui ricorre il tema dei bagni misteriosi, in cui strani personaggi sono ritratti, ai piedi una cabina sopraelevata, nel momento del bagno in un assurdo pavimento di legno, definibile come acqua-parquet. Ancora una volta è presente la dicotomia natura-artista: quest'ultimo modella e riorganizza gli elementi primordiali della prima dando vita ad un nuovo universo.

Il percorso si conclude con 'Natura viva', sezione nella quale viene affrontato il tema dell'arte che vivifica la natura. De Chirico stravolge il tema della natura morta creando il genere della 'vita silente': l'arte, in quanto forza creatrice, restituisce alla natura la sua vitalità primigenia. Le opere rilevanti sono 'Ego quoque in Arcadia vixi', 'La partenza del cavaliere', l'imponente 'Ottobrata', 'Natura morta, frutta nel paesaggio con tenda rossa' e 'Vita silente' del 1950.

La mostra, grandiosa nel suo apparato e nel suo allestimento, rappresenta uno dei più grandi eventi romani degli ultimi anni dedicati ad un singolo artista. Un omaggio importante al fondatore della Metafisica che proprio nel 2010 compie un secolo, e ad un'artista internazionale che nato in Grecia si formò a Monaco, sviluppò la sua arte a Parigi e a Ferrara per poi scegliere Roma come sua città adottiva.

 

Dal 9 aprile all'11 luglio 2010

Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194 - Roma

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20. Il venerdì e il sabato fino alle 22.30. Lunedì chiuso

Biglietto: intero € 12,50 - ridotto € 10

www.palazzoesposizioni.it

 


La natura secondo De Chirico



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.