Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 06 aprile 2020

  • MP News
  • Cultura

Uno scorcio del passato nel cuore dell'EUR

19.02.2007 - Roberta Fogli



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Nel mezzo dell'imponente architettura fascista del centro dell'EUR s'insidia una piccola area tardo-antica la cui bellezza, unica nel suo genere, esprime un'insolita misticità quasi anacronistica rispetto al contesto in cui è situata... un affascinante viaggio nel tempo che catapulta il visitatore nel IV secolo d.c. e porta alla riscoperta del percorso di quella cultura e tradizione che hanno contribuito al formarsi dei nostri costumi.
Si tratta del fortunato ritrovamento di un esemplare di decorazione in opus sectile che il Museo nazionale dell'Alto Medioevo dell'EUR ospita orgogliosamente al suo interno. Nella terminologia archeologica corrente l' opus sectile è una tecnica di rivestimento di pareti e pavimenti in cui si utilizzano lastre di marmi diversi tagliati e poi messi insieme per formare disegni geometrici o figurati.

Le ricerche che portarono a questa sensazionale scoperta iniziarono nel 1959 nei dintorni di Ostia per poi proseguire con il restauro fino al 1966; gli studiosi sostengono che si tratti della decorazione di una dimora aristocratica romana nell'epoca della trasformazione della città antica. Questa è la prima volta che il monumento viene mostrato nella sua interezza.

L'opera architettonica è introdotta all'interno del museo dall'esposizione di splendidi gioielli e monili caratteristici dell'artigianato del periodo...quando poi si arriva all'ingresso della sala che costudisce l'opus sectile l'impatto è sorprendente: il pavimento è decorato da motivi geometrici complessi ravvivati da colori classici delle residenze di lusso del Mediterraneo tardo-antico (porfido rosso, pavonazzetto, porfido verde e giallo antico); le pareti sono ornate da tre zone sovrapposte che vanno da specchiature di giallo antico, raffiguranti elementi geometrici, ad un elegante fregio floreale di porfido verde (di pura tradizione ellenistica) all'elemento di maggior effetto visivo dove due grandi pannelli rappresentano motivi di animali feroci che azzannano le prede (interpretato da alcuni esperti come la visione in chiave cristiana dello scontro tra bene e male).

Il progetto è stato proposto e seguito personalmente dal nostro ministro per i Beni e le Attività Culturali Francesco Rutelli che ha inaugurato l'apertura al pubblico il 6 novembre 2006 accompagnato dalla direttrice del museo e dal sovrintendente ai Beni Culturali di Roma: "Non posso che complimentarmi con chi ha lavorato a lungo a questo incredibile assemblaggio per realizzare un puzzle meraviglioso. Siamo davanti ad un vero e proprio dono, ad un frammento di storia regalato a quanti, e spero siano in tanti, verranno a visitarlo.", ha dichiarato l'onorevole rilasciando un'intervista al quotidiano "Il Giornale".

Purtroppo l'austero quartiere di Roma Sud potrà vantare ancora per poco l'ospitalità di questo magnifico ed unico monumento che, a causa dell'inadeguatezza della struttura che lo contiene, non permette di ammirarlo al meglio nella sua prospettiva generale. Verrà perciò trasferito nuovamente ad Ostia non appena sarà disponibile un edificio più idoneo.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.