Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 26 maggio 2020

  • MP News
  • Cultura

SYNCHRONICITY – RECORD COVERS BY ARTISTS

27.07.2010 - Simone Di Tommaso



RECENSIONE - 'Bach Remixed'

Form e Börner all'Auditorium per un nuovo progetto dedicato al genio di Bach.
Leggi l'articolo

Paola Lo Sciuto – El Segundo Paso

All'Auditorium Parco della Musica Settembre è all'insegna del tango. Convegni, lezioni, spettacoli di danza e...
Leggi l'articolo

AUDITORIUM - Al via la nona stagione di "Contemporanea"

Il primo appuntamento è con Giovanni Sollima il 28 novembre
Leggi l'articolo

“NOTE DI MERITO”

Si è tenuto a Roma venerdì 25 giugno, alle ore 21.00, presso la Cavea dell’Auditorium Parco...
Leggi l'articolo

 

All'Auditorium di Roma - Parco della Musica le copertine dei dischi musicali, caratterizzate dalla collaborazione tra i migliori artisti e musicisti del Novecento sono le protagoniste di una mostra curata dalla giovane Raffaella Perna, intitolata 'Synchronicity - Record Covers by Artists', che raccoglie la straordinaria collezione di Stefano Dello Schiavo. La copertina del disco in vinile è, come tutti sanno, un importante stimolo visivo in grado di contribuire ad attrarre il potenziale compratore del materiale musicale. La copertina, infatti, veste quasi la musica, trasmettendone visivamente l'immaginario sonoro ed esplicitandone esteriormente ed esteticamente il senso profondo, e si rivela, sicuramente, come il più efficace strumento di comunicazione promozionale.

Nel primo dopoguerra si assiste al passaggio dal disco in 78 giri al più resistente disco-lp in vinile, a 33  e a 45 giri e con questo alla trasformazione del tipo di copertina collegata: si abbandonano i vecchi involucri intercambiabili di carta che risaltavano solo il nome del produttore discografico e si passa ad un sistema che mette al centro l'immagine, il colore e l'estetica realizzata per mezzo di un lavoro grafico raffinato. Questo lavoro viene spesso affidato ai migliori artisti del momento, i quali, interpretano a modo proprio il messaggio del disco, realizzando vere e proprie copertine-opere d'arte, ricordate negli anni successivi come simboli e icone delle tendenze artistiche.

Il ruolo predominante viene assunto dalla Pop Art, movimento artistico che si fonda sull'appropriazione e sulla trasfigurazione dell'oggetto banale che viene quasi mitizzato e  sulla mediazione tra cultura alta e bassa. Lo scopo preciso è quello di ricomporre la profonda frattura tra arte e pubblico creatasi fin dal XIX secolo. E proprio gli esponenti della Pop Art realizzano le copertine migliori della storia della musica. Andy Warhol, nel 1967, crea la famosa banana gialla che campeggia nel primo disco dei Velvet Underground, provocando quasi uno shock nel panorama artistico internazionale: mai prima d'ora si era visto una copertina in cui non campeggiava né il nome del disco, né il nome della band ma solo un oggetto comune dalla forte ascendenza erotica e trasgressiva, accompagnato dalla semplice firma dell'artista. Roy Lichtenstein crea l'immagine per l'album di Bobby 'A', 'I cry for you', ispirandosi al suo ciclo delle Crying Girl. Ancora, Peter Blake realizza la copertina del leggendario 'Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band' dei Beatles, raggruppando insieme una serie di personaggi storici.

Dopo la Pop Art, movimento capofila nella realizzazione di copertine, arrivano le realizzazione di tanti altri grandi artisti, come ad esempio Bruno Munari, Emilio Vedova, Robert Mapplethorpe, che firma 'Horses' di Patti Smith, Robert Rauschenberg, Mario Schifano, che realizza le immagini per il gruppo 'Le Stelle', Salvador Dalì, Joan Mirò, per arrivare a Damien Hirst con i suoi dissacranti teschi per 'The Hours'.

 


SYNCHRONICITY – RECORD COVERS BY ARTISTS



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.