Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 04 aprile 2020

  • MP News
  • Cultura

Storia dell’Africa contemporanea. Vol.III Inferno purgatorio paradiso

Una performance che commuove e lascia lo spettatore senza fiato

12.10.2010 - Luca Casadio



Al via la quarta edizione del Festival della letteratura di viaggio

Letteratura, Geografia, Storia, Giornalismo, Fotografia, Cinema, Tv, Teatro, Musica.
Leggi l'articolo

MOSTRE - "BIZZARRO 2014 - Festival diffuso di arte ipercontemporanea"

Il 27 settembre a Roma si è svolto il Bizzarro Festival 2014. Ma perché "Bizzarro"?
Leggi l'articolo

MOSTRE - Le donne che hanno fatto l'Italia

La storia d'Italia è anche la storia delle donne.
Leggi l'articolo


Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/controller.php on line 1550

Testi e testimoni: segni della società contemporanea

Sabato 21 febbraio presso La casa della storia e della memoria di Trastevere si è conclusa la II edizione della...
Leggi l'articolo

La performance della Societas Raffaello Sanzio non si può descrivere o raccontare a parole. Si potrebbe sintetizzare solo con un gesto, una metafora, un concetto o un'immagine-in-azione. Ma così si finirebbe per riprodurla. Per farne una copia esatta. Un doppio del tutto inutile.

L'ultimo lavoro della compagnia di Romeo Castellucci - anzi sarebbe meglio dire della sua famiglia - ha la forza della musica e la potenza evocativa della scultura; quella incisa nel marmo, qualcosa con uno spessore e un peso non indifferente. E, come al solito, si tratta di un attimo prezioso, unico. La semplicità della messa in scena, ci riporta alle radici della performance, nata all'inizio del secolo scorso proprio per condividere un'emozione, un'idea, senza curarsi troppo dello stile o della forma.

La storia dell'Africa contemporanea è così racchiusa in un gesto e nel vissuto che l'accompagna. Romeo Castellucci, aiutato dai suoi sei figli: Teodora, Agata, Demetrio, Cosma, Sebastiano ed Eva, si cala in un sarcofago. Una statua nera, quasi una custodia d'uomo. E mentre sentiamo una musica, un gospel sereno, leggero, si allacciano su quella figura, morta e viva al tempo stesso, dei cavi di contenzione, delle funi adatte per sollevare, per trasportare. Un uomo imprigionato in una postura innaturale. Un uomo con la schiena inarcata viene issato e addossato alla parete. Fissato a terra con dei chiodi. E da quella nuova posizione, appare ora inginocchiato, bloccato, calcificato, mentre la musica prosegue la sua calma melodia. Poi, al sarcofago viene collegato un tubo da cui fuoriesce una schiuma bianca, candida, che invade la scultura fino a che, dal volto stilizzato di un uomo, non cola fuori quel liquido bianco e denso.

La semplicità dell'azione, e la complessità del vissuto, si incontrano e si fondano in una splendida sintesi, che ci commuove profondamente, senza neanche capire il perché.

 

Storia dell'africa contemporanea. Vol III

Per il Roma Europa Festival 2010.

Con: Romeo, Teodora, Agata, Demetrio, Cosma, Sebastiano ed Eva Castellucci.

Produzione: Societas Raffaello Sanzio.

Presso L'Accademia di Francia, Villa Medici, Via della Trinità dei Monti 1, Roma.

Orario: 17.00, 17.40, 18.20.

 

Info: 06.455.53050

Costo 11 euro.

Durata 12 minuti.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.