Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 14 dicembre 2019

  • MP News
  • Cultura

Mondrian. L'armonia perfetta

17.10.2011 - Flaminia Franco



MOSTRE - Dalì. Un artista, un genio.

Al Complesso del Vittoriano fino al 1° luglio una mostra imperdibile su un grande artista.
Leggi l'articolo

MOSTRE - Antica cartografia d'Italia

Al Complesso del Vittoriano fino al 4 marzo.
Leggi l'articolo

MOSTRE - I ghetti nazisti

Al Complesso del Vittoriano fino al 4 marzo
Leggi l'articolo

Foto Famiglia

Il Vittoriano ospita una mostra fotografica che ripercorre cento anni di vita italiana.
Leggi l'articolo

 

Piet Mondrian è il prototipo dell'artista di inizio Novecento che vive il passaggio da una pittura figurativa postimpressionista ai rivolgimenti delle Avanguardie del primo ventennio che portarono alla frantumazione e al superamento dell'immagine.

L'esposizione al Vittoriano, curata da Benno Tempel Direttore del Gemeentemuseum de L'Aia, rappresenta l'intera parabola dell'artista olandese la cui prima produzione si ascrive al movimento della Scuola dell'Aia. Si cimenta soprattutto in soggetti paesaggistici nei quali si respira l'aria fredda e grigia del Nord Europa, presente anche nei lavori dei suoi conterranei come Jacob e Willem Maris, Willem Roelofs e Paul Gabriël.

In seguito all'incontro con il pittore Jan Toorop, Mondrian sperimenta una prima deviazione in senso simbolista, con opere evocative e sensuali come Passiflora del 1901-08 o Devotie del 1908.

L'incontro seguente è quello con la dottrina teosofica, un misto di filosofia, religione e scienza, basata sull'idea di un avvicinamento graduale alla Sapienza Divina quale entità astratta e simbolica ma, la vera svolta, arriva nel 1911 quando organizza con Toorop una mostra d'arte ad Amsterdam nella quale espone accanto a Cézanne, Picasso e Braque. Il cubismo è per lui una rivelazione e non esita a lasciare la sua affermata posizione per trasferirsi a Parigi, dove inizia il cammino verso l'astrazione, partendo dalla composizione-scomposizione del tema dell'albero in un ovale.

Durante la Prima guerra mondiale, Mondrian torna nei Paesi Bassi dove si fa promotore del movimento De Stijl, legato alla omonima rivista fondata da Van Doesburg. Il gruppo incentrava le sue ricerche sull'idea di un'arte totale al servizio della società e di una fondamentale uguaglianza di tutte le pratiche artistiche che li aveva portati, modernamente, ad avvicinarsi alla fotografia, alla pubblicità e al design (Sedia rossa e blu di Rietveld).

Mondrian elabora un linguaggio non figurativo basato sull'uso di diagonali ed orizzontali unite ai tre colori fondamentali (rosso, blu e giallo) venendo ad esprimere quella che per lui era l'essenza della verità oggettiva; seguiva con così grande rigore la sua ricerca che si distaccò da De Stijl quando Van Doesburg iniziò ad usare linee diagonali e colori complementari che, secondo Piet, dettavano una svolta più decorativa e non necessaria alla composizione ideale.

Alla fine della guerra, torna a Parigi dove lavora nel famoso studio in 26 Rue du Départ ma, davanti alla minaccia nazista, si trasferisce nel 1938 a Londra e poi nel 1940 a New York.

Pur quasi settantenne, ancora si mette in ballo al ritmo del jazz e della frenetica vita americana che lo portano ad un ultimo, più dinamico, rinnovamento.

Davanti alle sue composizioni, ormai dei classici, spero che anche i miscredenti dell'arte astratta si sentano coinvolti da quell'armonia atavica che possediamo in quanto parti dell'universo.

 

Dal 8 ottobre 2011 al 19 gennaio 2012

Complesso del Vittoriano, Via San Pietro in Carcere - Roma

Dal lunedì al giovedì: 9.30-19.30

Venerdì e sabato: 9.30-23.30

Domenica: 9.30-20.30

La biglietteria chiude un'ora prima

Biglietto: intero 12 euro / ridotto 8, 50 euro

Info: 06-6780664

comunicareorganizzando.it


Mondrian. L'armonia perfetta
Foto di Arianna Visani


BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.