Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 ottobre 2019

  • MP News
  • Cultura

MOSTRE - 'Sua maestà, il gatto'

Esposizione 'felina' a Roma, tra arte e natura

24.12.2012 - Valeria Arnaldi



Street Art/Street life from the 1950s to Now

In un luogo come New York dove la strada regna e fa da padrone nella vita dei suoi milioni di abitanti, l’arte trova...
Leggi l'articolo

MOSTRE - Georgia O'Keeffe

FINO A DOMENICA 22 GENNAIO - Al Museo Fondazione Roma la prima importante retrospettiva storica realizzata in Italia...
Leggi l'articolo

MOSTRE - 'Canova. Il segno della gloria'

Dall'idea all'opera. In esposizione i disegni e i bozzetti di Antonio Canova
Leggi l'articolo

FOTOGRAFIA - Intervista a Salgado

Aggiornamento. La mostra è prorogata fino al 22 settembre!
Leggi l'articolo

C'è una gatta tra i monumenti di Roma. È sul cornicione di Palazzo Grazioli, vestigia dell'antico culto di Iside, come dicono storia e archeologia, di fatto, per i romani, secondo tradizione e credenza, monumento all'amore che la città da sempre nutre verso i felini.
Lo dicono le storie che intorno alla gatta sono nate.
La prima vuole che sia realmente memoria di una gatta che in tempi remoti avrebbe salvato un bambino in pericolo sul cornicione del palazzo, attirando l'attenzione della madre.
La seconda dice invece che la direzione del suo sguardo indicherebbe il nascondiglio di un ricco tesoro.
Quale che sia la prediletta, il concetto è chiaro: per Roma, la gatta e attraverso il suo essere icona, tutti i gatti, sono un patrimonio.
Non stupisce dunque che sia Roma a ospitare la mostra "Sua maestà, il gatto", fino al 13 gennaio al Museo Civico di Zoologia. Questione di storia, passione, convivenza, condivisione.
E ovviamente, arte. Anzi, arti.
La mostra, infatti, racconta il gatto nel suo essere simbolo amato e diffuso da arte, cinema, teatro, letteratura, pubblicità.
Tra manifesti, stampe, foto, dischi, pin, feves, riviste e libri illustrati, figurine pubblicitarie, spartiti, découpages, giochi di società, cartoline postali, protagonista è dunque il dialogo tra i linguaggi.
L'arte incontra infatti la natura in questa esposizione, con l'intento di moltiplicare le suggestioni e il discorso "narrativo" dell'esposizione stessa.
Per imparare, divertendosi, sempre all'insegna della cultura.
In ogni sua manifestazione.

Fonte, Leggo 11 dicembre 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.