Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 16 ottobre 2019

  • MP News
  • Cultura

Nuovo museo a Roma per la collezione Sinopoli.

Appena inaugurato il nuovo Museo Aristaios

24.12.2012 - Valeria Arnaldi



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Aristaios. Questo il nome del nuovo museo appena inaugurato a Roma, all'Auditorium Parco della Musica, per ospitare la collezione Sinopoli, oltre 161 opere acquistate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali dagli eredi del Maestro Giuseppe Sinopoli.
Il percorso si snoda attraverso 161 lavori, prevalentemente in ceramica, che coprono un arco cronologico compreso fra il XIX e il III secolo a.C., esemplari della produzione minoica, micenea, geometrica, corinzia, laconica, greco-orientale, attica a figure nere e rosse, italiota a figure rosse e produzioni ceramiche indigene della Daunia.
Esposti pure un vaso in marmo di produzione cicladica, vasellame in bronzo etrusco e magno-greco e una serie di terrecotte dall'età minoica e micenea a quella ellenistica.
Si tratta di statuette prevalentemente votive che raffigurano divinità e devoti, ma anche animali.
Vari i soggetti dei pezzi esposti, tra temi mitologici, eroici e atletici.
Tra i materiali, anche, alcuni pezzi "misteriosi", come un cubo di terracotta dipinta a lati concavi di incerta destinazione d'uso, forse un gioco per bambini o una brocchetta di impasto con beccuccio, probabilmente da identificare con un poppatoio.
Un viaggio nell'eccellenza della ceramica antica, con pezzi importanti dal punto di vista qualitativo ed estetico ma anche scelti per rappresentare momenti significativi di passaggio nella lavorazione del materiale, sia dal puto di vista tecnico che culturale.

Fonte: Leggo, 12 dicembre 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.