Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 07 aprile 2020

  • MP News
  • Cultura

Pioggia di meteoriti sulla Russia

Scie luminose e panico nella regione degli Urali.

17.02.2013 - Alessandra Lorenzo



MOSTRE - "Meteoriti. Quando lo Spazio comincia."

Fino al 2 novembre, in mostra al Palazzo delle Esposizioni
Leggi l'articolo

LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

Generalmente non ne avvertiamo la presenza perché non sopravvivono al contatto con l'atmosfera, riusciamo soltanto a percepire una scia luminosa comunemente identificata con l'espressione "stella cadente". Questa volta però le cose sono andate diversamente, i frammenti di meteorite caduti a mo' di pioggia di cristalli nella regione degli Urali hanno provocato ingenti danni e numerosi feriti (milleduecento di cui pochi in gravi condizioni). Unica fortuna quella di non aver intaccato l'equilibrio della centrale nucleare della zona, inutile sottolineare quanto amplificate avrebbero potuto essere le conseguenze.

Quello che probabilmente è successo, mentre tutti i riflettori erano puntati sul passaggio del super monitorato e studiato asteroide 2012 DA14, che ha letteralmente sfiorato il nostro pianeta passando ad una distanza di circa ventottomila chilometri, è che un meteorite di almeno dieci tonnellate si è disintegrato nella parte bassa dell'atmosfera terrestre determinando una pioggia di sassi cosmici abbattutasi sulla Russia centrale. L'onda d'urto, responsabile di vetri rotti e sirene di allarme, ha investito una zona ampia, le schegge hanno colpito sei comuni nella zona di Cheliabynsk, forse lo scenario più agghiacciante quello del cratere di sei metri accanto al lago ghiacciato di Cherbakul. Palle infuocate nel cielo e scie di fumo, uno sfondo apocalittico ripreso da migliaia di video (a quanto pare si tratta del fenomeno astronomico tra i meglio documentati che il mondo abbia mai osservato) registrati dagli abitanti del luogo che, colti di sorpresa, hanno pensato sulle prime ad un incidente aereo, ad un complotto americano, alla guerra e perfino alla fine del mondo.

Un fenomeno rarissimo e molto strano, soprattutto se si pensa che la Terra aumenta di peso ogni anno, "ingrassando" di centinaia di tonnellate a causa di granelli di polvere o piccoli sassolini che le cadono addosso dallo spazio costantemente.
In tutto ciò, non sono mancati ironia e folclore, in particolare sul web. C'è chi, accusando le poste russe di proverbiali ritardi, ha commentato "I Maya si sono sbagliati di un mese, il meteorite è arrivato solo ora a destinazione" e chi invece ha già annunciato la vendita di frammenti di oggetti cosmici a "prezzi da concordare".

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.