Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 26 maggio 2020

  • MP News
  • Cultura

CALCIO - Lazio, poker di vittorie

Contro il Torino quarto successo consecutivo per Pioli. Ora il terzo posto diventa un obiettivo possibile

27.10.2014 - Simone Di Tommaso



PALAZZO CARIGNANO

La città di Torino rende omaggio al 150° anniversario dell'Unità d'Italia con la straordinaria...
Leggi l'articolo

LIBRI - Stefano Ciavatta "#vola. Il manuale di chi tifa Lazio"

Gli ultimi 40 anni biancocelesti raccontati in prima persona con la passione del tifoso e la cultura dello scrittore
Leggi l'articolo

LIBRI - Giancarlo Governi: "In volo con l'aquila"

Emozioni e racconti di un'interminabile passione biancoceleste nell'ultima opera di un grande autore contemporaneo
Leggi l'articolo

A Palazzo Venezia le opere dei migliori artisti della Regione Lazio

In occasione della LIV Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, il Padiglione Italia presenta i...
Leggi l'articolo

Klose festeggia il gol

POKER - All'Olimpico contro il Torino arriva la quarta vittoria consecutiva della Lazio che raggiunge, con 15 punti, il quinto posto in classifica, a una sola lunghezza dal terzo posto. Se i numeri sono questi, il sogno di un piazzamento europeo o meglio una qualificazione per il turno preliminare della prossima edizione della Champions League non è impossibile.
La partita contro il Torino sarà ricordata per tanti motivi. Il primo, forse il più importante, è il ritorno sugli spalti di migliaia di tifosi: i dati registrano 34 mila presenze. Il secondo è il coro incessante di sostegno della tifoseria agli undici in campo. Stavolta gli slogan contro il Presidente e la sua gestione sembrano un sussurro. Il terzo è la costruzione di un percorso da parte della nuova guida tecnica della squadra: Pioli sta dando la sua impronta e si vede. Gioco, schemi e velocità: gli ingredienti per fare bene ci sono tutti.

PRINCIPITO - Da sottolineare la prestazione sontuosa di alcuni elementi in campo. Il migliore, ancora una volta, è il vice campione del mondo Lucas Biglia, autore tra l'altro di un fantastico gol su punizione che sblocca l'incontro. Poi, Klose, Candreva e Cavanda mettono in campo le loro doti migliori. Il tedesco segna, a distanza di mesi, il gol del definitivo vantaggio. L'esterno di Tor de' Cenci si conferma prezioso assist-man. Il terzino belga sembra rinato. Da rivedere invece la prestazione di Felipe Anderson, sostituito da Pioli dopo il primo tempo. Unica pecca della partita è l'incidente difensivo di Ciani che, per evitare un pericoloso assist a Quagliarella ha regalato sui piedi di Farnerud il pallone del pareggio granata.

CONFERME - Pioli conferma per buona parte la formazione che ha sbancato il Franchi domenica scorsa. Davanti a Marchetti ci sono Cavanda, Ciani, De Vrij e Radu. Biglia è il regista di centrocampo. Al suo fianco Parolo e Lulic. Il centravanti è Djordjevic, scelto dall'inizio al posto di Klose. Sulla sinistra fiducia a Felipe Anderson, considerata l'indisponibilità di Mauri e Keita. Sulla destra troviamo l'insostituibile Candreva. Ventura, reduce dal successo del turno in Europa League schiera una squadra coperta. Il modulo scelto è il 3-5-2, che si trasforma facilmente in un 5-4-1. Farnerud e Quagliarella le due punte.

PRIMO TEMPO - Al fischio d'inizio si capisce subito che Pioli ha votato per una partita all'attacco. Già nei primi minuti, la Lazio sorprende il Torino con un atteggiamento molto offensivo. Al 5' Candreva impensierisce, senza successo, Gillet. Al 15' proprio l'esterno rimedia un calcio di punizione dai 20 metri. Della giocata si incarica Biglia che, con un tiro ad effetto che non si vedeva da tempo all'Olimpico, insacca alle spalle del portiere granata: 1-0. La Lazio, non paga del vantaggio, continua a riversarsi nella tre quarti degli ospiti. Le azioni si contano numerose, una dopo l'altra. Candreva prende l'esterno del palo. Proprio quando la partita sembra messa sul binario giusto, il Torino si affaccia dalle parti di Marchetti che è bravo a neutralizzare le occasioni capitate a Farnerud e Quagliarella sul finire del primo tempo. Le squadre vanno al riposo sul vantaggio per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con il cambio di Klose per Felipe Anderson: occasione fallita per il giovane brasiliano che non riesce a lasciare un'impronta sulla gara. La Lazio schiera ora un 4-3-1-2 con Cadreva nel ruolo di trequartista dietro alle punte. I primi minuti sono degli avversari: al 53' uno scivolone di Ciani spiana la strada a Farnerud che buca Marchetti con un rasoterra imprendibile. È il gol del momentaneo pareggio. Passano pochi minuti e i biancocelesti si riportano in vantaggio. Candreva batte una punizione di potenza sulla trequarti. Sulla ribattuta corta e centrale di Gillet si avventa Miro Klose che, da campione del mondo, insacca con facile tap in. Il bomber tedesco campione del mondo torna al gol. Al 60' la Lazio è sul 2-1. Da questo momento fino alla fine del match la squadra biancoceleste riesce ad imprimere il suo ritmo e a mettere in sicurezza il risultato, pur con qualche momento di sofferenza. Il Torino ci prova in più di un frangente ma non è fortunato. All'82' standing ovation dello stadio alla sostituzione di Biglia, esausto, con Onazi. L'italo-argentino ha disputato la migliore partita da quando veste la maglia laziale ed è stato di gran lunga il migliore in campo, vero punto di riferimento della squadra in ogni fase del gioco, elemento insostituibile. Al 91' spazio anche a Braafheid al posto di Lulic. Il risultato diventa definitivo dopo tre minuti di recupero. Al 93' lo stadio può finalmente esultare sulle note dell'inno storico della Lazio.


IL TABELLINO
LAZIO-TORINO 2-1

Marcatori 15' Biglia (L), 53' Farnerud (T), 60' Klose (L)

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Parolo, Biglia (82' Onazi), Lulic (91' Braafheid); Candreva, Djordjevic, Felipe Anderson (46' Klose).
A disposizione: Berisha, Strakosha, Novaretti, Cana, Konko, Pereirinha, Gonzalez, Ledesma, Ederson. All. Pioli

Torino (3-5-2): Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Benasssi (62' Amauri), Vives, Sanchez Mino, Darmian; Farneud (79' Perez), Quagliarella (87' Barreto).
A disposizione: Padelli, Castellazzi, Jansson, Gaston Silva, Molinaro, Martinez. All. Ventura

Arbitro: Piero Giacomelli (sez. Trieste)
Assistenti: Faverani; Tegoni
IV Uomo: Pegorin
ASS1: Damato
ASS2: Ghersini

Note: Ammoniti Cavanda (L), Benassi (T), Klose (L)
Recupero: 1' pt; 3st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.