Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 30 maggio 2020

  • MP News
  • Mondo

Recensione Musica: Francesco Renga - Ferro e Cartone

24.03.2008 - Valentina Berdozzi



POPOLI- Cambiamenti climatici e immigrazione: cosa li lega?

Ecco perché i fenomeni migratori vengono causati sempre più da cambiamenti climatici che da guerre
Leggi l'articolo

MEDITERRANEO - Tunisia: un "Leone" come nuovo premier.

Chi è il nuovo Premier tunisino? Ce lo spiega Francesco Mangiola per MpNews
Leggi l'articolo

LATINAMERICANA - Rassegna Stampa

Nuovo appuntamento con la selezione delle notizie più importanti dal Sud America
Leggi l'articolo

EVENTI - Premio di ricerca “Scoprendo l’Azerbaigian”

Epoké Edizioni, in collaborazione con l’Associazione Italia-Azerbaigian, ha indetto il Premio di ricerca...
Leggi l'articolo

Titolo: Ferro e Cartone
Artista: Frencesco Renga
Etichetta: Universal muisc
Anno d'uscita: 2007
Genere: pop/rock italiano
Voto: 8/10

Mixato da David Frazer, prodotto e arrangiato dalla mano inconfondibile di Corrado Rustici nel suo Plant Studio di San Francisco,“Ferro e Cartone” segna il ritorno sulla scena musicale italiana di Francesco Renga, la voce che Mina ha definito la migliore che abbiamo. A tre anni di distanza dal suo ultimo lavoro, un nuovo cd bello e intenso, pieno di atmosfere rock melodiche, di testi profondi e vibranti e di una voce, sempre raffinata e ormai più consapevole, che dimostra la grande abilità raggiunta nel toccare corde diverse. Lavoro della maturità artistica, umana e professionale del cantautore, il cd è in pieno stile Renga, con melodie acustiche alternate ad altre più forti e a chitarre distorte; troppo e pericolosamente vicino però alla penultima fatica discografica dell’ex voce dei Timoria “Tracce”: le melodie e lo stile dei due cd sembrano un po’ troppo vicine tra loro. Neo, questo, che non deve sminuire la cifra di questo lavoro, dedicato al secondogenito di casa Renga, Leonardo, e non deve intaccarne i pregi: ottimi gli arrangiamenti, ottime le melodie, intensi i testi ed una voce unica che fa da collante con la sua grande estensione ed il gioco di tonalità.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.