Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 29 marzo 2020

  • MP News
  • Mondo

Incontro al vertice tra Siria e Libano

Prima visita del presidente libanese Saad Hariri a Damasco

02.01.2010 - Valentina Palumbo



Quale governo per il Libano?

MEDIO ORIENTE. Tentativo di compromesso tra la coalizione cristiano-sunnita ed Hezbollah  
Leggi l'articolo

Accuse pesanti: Hezbollah dietro l'omicidio di Hariri

Una fuga di notizie dal Libano svela i retroscena di un processo che si preannuncia decisivo per il destino del Paese...
Leggi l'articolo

GENTES, RACCONTI DAL MONDO - God, Syria, Freedom

Olivia studia Arabo a Damasco, in Siria. Dal balcone del suo appartamento, uno sguardo discreto sulle strade della...
Leggi l'articolo

MEDIO ORIENTE - Il piano ANNAN per fermare le violenze in Siria

Quali sono i sei punti sui quali il governo siriano sembra volersi giocare il futuro del suo Paese? 
Leggi l'articolo

MEDIO ORIENTE. Saad Hariri, figlio dell'ex primo ministro libanese Rafiq Hariri, ucciso in un attentato il 14 febbraio del 2005, ha incontrato a Damasco il presidente della Repubblica Araba Siriana Bashar Al-Assad.

L'incontro può definirsi "storico", ed una svolta sia per la politica del paese che per l'andamento delle indagini sull'assassinio di Rafiq Hariri.

I rapporti tra Siria e Libano sono sempre stati molto complessi soprattutto dopo  l'occupazione del paese da parte delle truppe siriane, ritirate solo nel 2005 dopo 30 anni, a seguito della rivolta popolare scoppiata dopo la morte dell'ex Premier  e culminata nella cosiddetta "rivoluzione dei cedri".

Data la sua forte presenza in Libano, la Repubblica Araba Siriana ha condizionato pesantemente gli esiti elettorali negli anni precedenti l'attentato, ed in ragione di ciò Damasco è stata anche accusata di aver voluto l'omicidio di Hariri, contrario a suo tempo al rinnovo della candidatura a Presidente della Repubblica di Lahoud, favorito della Siria.

La famiglia di Hariri e suo figlio, eletto Primo Ministro alle elezioni del giugno 2009, hanno fortemente sostenuto l'ipotesi della mano siriana nel complotto, e questa è stata una delle piste seguite a lungo dapprima dalla Commissione d'inchiesta internazionale e poi dal Tribunale Speciale per il Libano, entrambi organi sotto l'egida delle Nazioni Unite.

L'incontro tra Saad Hariri e il presidente Al Assad si colloca nel contesto di un riavvicinamento tra l'Occidente e Damasco. Ma la prima visita ufficiale di Saad Hariri desta perplessità e sospetti in Libano, tra quanti pensano ancora alla morte di suo padre e quanti temono un ritorno dell'influenza del potente vicino.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.