Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 30 maggio 2020

  • MP News
  • Mondo

AFRICA - Kinshasa conta i voti e i feriti

Alla chiusura dei seggi elettorali, il Paese si confronta con le sue paure

29.11.2011 - Mauro Annarumma



Iran: Continua la protesta contro la rielezione di Ahmadinejad

Pare che Moussavi, il leader dell’opposizione al governo di Ahmadinejad, proprio non voglia arrendersi al verdetto...
Leggi l'articolo

Iran: elezioni falsate e violenze in piazza

Situazione calda a Teheran dopo il risultato delle elezioni
Leggi l'articolo

Condanna a morte per un attivista iraniano

MEDITERRANEO E MEDIO ORIENTE. Condannato a morte Ali Zamani, un attivista iraniano che aveva contestato il voto...
Leggi l'articolo

Iran, il Paese del boia: in cinque mesi 190 esecuzioni

l’Iran è il primo Paese al mondo, in rapporto alla popolazione, per numero di esecuzioni, ben 190 dal primo gennaio...
Leggi l'articolo

Nella Repubblica Democratica del Congo si sono appena chiuse le elezioni legislative e presidenziali, dall'esito incerto e con il timore che si possano riesumare vecchi e drammatici ricordi. Negli ultimi giorni, infatti, le due principali fazioni politiche, i sostenitori dell'uscente Kabila, il favorito, e quelli del suo inseguitore, il principale leader dell'opposizione, Tshisekedi, si sono scontrati con pietre e armi da fuoco.

La polizia avrebbe lanciato lacrimogeni contro i sostenitori dell'opposizione e li avrebbe malmenati nel tentativo di separarli dal gruppo avversario, intervenuto con pietre e macheti in strada, mostrando una frustrante inequità.

Esponenti dell'Ufficio di Rappresentanza dell’Unione per la Democrazia e il Progresso Sociale in Italia (UDPS), hanno diffuso in questi giorni un comunicato nel quale denunciano i molti segnali preoccupanti che fanno temere sia per un corretto svolgimento delle stesse sia per l’integrità del paese e dell’intera regione dei Grandi Laghi africani. 

Tra le accuse mosse al governo in carica, quella di adottare politiche coercitive, con l' "incarcerazione senza processo e quindi contro il diritto di manifestare sancito dalla costituzione, di manifestanti che chiedevano pacificamente alla Commissione Elettorale Nazionale Indipendente ( CENI ) più trasparenza nelle procedure elettorali", nonchè l' "occupazione quasi militare dei principali media ufficiali di informazione da parte della maggioranza presidenziale, partito al potere".

"Ci sono casi di minorenni di 8 – 10 anni e di militari  iscritti sulle liste elettorali in modo da gonfiare i risultati a favore del presidente uscente. Da segnalare anche la scoperta di migliaia di schede elettorali precompilate a favore del presidente uscente in diverse località del paese" - afferma Jean- Jacques Diku, rappresentante per l'Italia della UDPS.

Sono stati chiamati al voto 32 milioni di aventi diritto, un gran passo avanti per il Paese, ma nel quale ancora non si respira aria di democrazia.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.