Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 22 settembre 2019

  • MP News
  • Attualità
  • Società

E la sicurezza?

Tre stupri in venticinque giorni a Roma. Alemanno e governo nell'occhio del ciclone

24.01.2009 - Paolo Ribichini



Stupri a Roma, città insicura

Alemanno e il governo avevano promesso pungo duro, che non è mai arrivato
Leggi l'articolo

Alemanno: “Le piscine vanno assolutamente riaperte”

Il sindaco irrompe prepotentemente nell'affare mondiali di nuoto e rivolgendosi alla magistratura chiede il ripristino...
Leggi l'articolo

Riapre dopo due anni la stazione Tor di Quinto

Due anni dopo l'omicidio di Giovanna Reggiani torna operativa la fermata della ferrovia Roma-Viterbo, ecco come si...
Leggi l'articolo

Lavavetri addio

Il sindaco Alemanno ha firmato il provvedimento anti-lavavetri con validità annuale, multa fino a 200 euro e...
Leggi l'articolo

Due stupri in tre giorni ed è di nuovo emergenza sicurezza nella Capitale. Nella tarda serata di giovedì, il branco si è accanito su una ragazza di 21 anni a Guidonia, alle porte della Capitale.

La giovane si era appartata con il fidanzato in una strada isolata nelle campagne nei pressi del paese dell'interland romano quando un gruppo di balordi, forse immigrati originari dell'Est europeo, li ha circondati. La coppia è stata costretta a consegnare del denaro. Ma ciò non ha fermato i cinque uomini che poco dopo hanno picchiato e rinchiuso all'interno del bagagliaio della vettura il ragazzo mentre immobilizzavano la ragazza costringendola a seguirla a bordo della vettura in una strada ancora più isolata. A quel punto i cinque hanno stuprato a turno la giovane. Coperti in volto con calze e passamontagna, dopo una violenza di un'ora, sono fuggiti piedi per le campagne circostanti.

Il grave fatto avviene a poche ore di distanza da un altro stupro, avvenuto a Primavalle, periferia occidentale della Capitale. Una donna di 41 anni è stata stuprata alla fermata dell'autobus (linea 916) in via Andersen. La donna ha raccontato di essere stata aggredita da due uomini, entrambi extracomunitari ma di imprecisata nazionalità, e trascinata in una zona recintata priva di illuminazione. In base alla sua testimonianza, i due uomini l'avrebbero stuprata a turno. Al Policlinico Gemelli i sanitari hanno riscontrato la violenza sessuale e l'hanno poi dimessa con una prognosi di venti giorni.

«I terribili episodi di violenza accaduti a Roma e provincia a distanza di poche ore dimostrano che c'è un problema sicurezza e che sinora il governo ha fatto solo spot», ha dichiarato il capogruppo alla Camera dell'Italia dei Valori, Massimo Donadi. «Quando lo scorso anno a Roma vi furono episodi simili come il terribile omicidio Reggiani, il centrodestra montò una campagna di sciacallaggio politico. Ora non intendiamo fare lo stesso, ma abbiamo il dovere di denunciare che nulla è stato fatto per rendere le nostre città più sicure. Anzi, questo governo ha addirittura tagliato i fondi per le forze dell'ordine».

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha difeso l'operato del governo dalle critiche piovute dall'opposizione a proposito dei ripetuti casi di violenze sessuali che hanno interessato la città di Roma ed il suo interland negli ultimi tempi. «Dal 4 febbraio partirà la seconda fase dell'operazione militari in città - ha dichiarato Maroni -. I tremila militari finora impiegati hanno dato eccellenti risultati, dobbiamo disporli meglio. I fatti di violenza sono gravi, dobbiamo intensificare la nostra azione perché serve un maggior controllo del territorio».

Nonostante gli "eccellenti" risultati paventati dal ministro dell'Interno, la Capitale continua ad essere interessata da efferati atti violenti contro le donne. Dall'inizio dell'anno vi sono stati due stupri a Roma, cinque in tutto nella sua area metropolitana. Inoltre, quest'ultimo gravissimo fatto ricorda in maniera impressionante un altro stupro violento alle porte di Roma questa estate. Due coniugi olandesi furono aggrediti, derubati e la donna violentata alle porte della Capitale a Ponte Galeria.

Un anno fa il caso Reggiani e lo stupro violento nei confronti di una ragazza originaria del Lesotho furono sfruttati dall'allora opposizione capitolina di centro-destra contro il governo allora in carica e contro il sindaco Veltroni. Dopo tanto clamore e tanti proclami la situazione a Roma è sempre la stessa e forse è anche peggiorata. Dov'è la sicurezza promessa?

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.