Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 01 ottobre 2020

  • MP News
  • Scienze e hi-tech

Recensione: Ca$h, fate il vostro gioco

04.06.2009 - Alessandro Pangallo



Titolo: Ca$h, fate il vostro gioco
Regia: Eric Besnard
Cast: Valeria Golino, Jean Dujardin, Jean Reno
IMDB: 58/100
Voto: 52/100

E' noto che i prolifici titolisti italiani amino inserire sottotitoli e doppi sensi dalla dubbia fattura ai nomi dei film provenienti dall'estero. Tuttavia, può darsi che la crisi abbia tolto qualche posto di lavoro a questi geni del marketing; il risultato è che per questo Ca$h è stato aggiunto il medesimo sottotitolo utilizzato qualche anno fa per Ocean's Eleven.

Oltre che al sottotitolo, Ca$h ha in comune con il film di Sorderbergh il genere: trattasi di un film di truffe, in cui ci sono dei truffatori, dei truffati e tutta una serie di doppi, tripli, quadrupli giochi che renderanno chiara l'identità del "pollo" di turno solamente all'ultima scena. A condire il tutto aggiungiamo dei ladri che ricordano nei modi di fare Arsenio Lupin (nonostante il "$" nel titolo questo film è francese e tutti i personaggi parlano in Euro), i soliti poliziotti dalla dubbia moralità e qualche criminale ultrapotente a cui il protagonista, il classico pesce piccolo con ambizioni megalomani, finirà inevitabilmente per pestare i piedi.

Ciò che manca terribilmente a questo film è il brio: nonostante la loro imprevedibilità, i film sulle truffe in realtà si muovono su binari piuttosto classici, con i continui capovolgimenti di fronte a dare pepe alla pellicola. Ecco, in Ca$h i ritmi sono invece piuttosto blandi, e i capovolgimenti di fronte forse sono anche troppo frequenti, talmente frequenti che finiscono per non stupire più lo spettatore.

Da segnalare (in negativo) la recitazione e soprattutto la dizione di Valeria Golino: in un film in cui tutti gli attori sono stati doppiati in un italiano ineccepibile, sentire la futura signora Scamarcio parlare con un'inflessione che chiamarla dialettale è farle un complimento fa decisamente un brutto effetto. Immaginate di sentire Aldo Biscardi a una riunione dell'Accademia della Crusca e forse vi farete un'idea di quanto stoni la voce della Golino nel film.

Insomma, Ca$h non ci è piaciuto. E' vero che di film sulle truffe ne escono al massimo un paio all'anno, ma gli amanti del genere forse otterrebbero il solo risultato di avere dei poco gradevoli déjà vu. Chi invece non è avvezzo al genere può trovare della alternative molto più interessanti in videoteca.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.