Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 17 gennaio 2020

  • MP News
  • Scienze e hi-tech

Se la chimera non è più una chimera

25.09.2007 - Enrico Crea



Chimera: nella mitologia greca, era un mostro con la testa di leone dalla bocca vomitante fiamme, il corpo di capra e la coda di drago. In biologia, è un individuo con un patrimonio genetico che comprende sequenze provenienti da più di una specie. I

l vocabolario della lingua italiana la definisce come idea senza fondamento, sogno vano. Alla luce delle recenti scoperte scientifiche sugli embrioni-chimera la definizione del dizionario andrebbe riveduta e corretta.

La tecnica in questione (approvata dopo molte polemiche dalle autorità del Regno Unito) prevede di prendere un ovulo di una mucca, privarlo del suo nucleo e del suo DNA e di inserirvi il 99% del patrimonio genetico di una cellula umana somatica (cioè nè ovulo né spermatozoo). Nel citoplasma dell’ovulo della mucca è presente tuttavia ancora del DNA bovino. Ovulo e DNA umano si fondono generando un embrione ibrido che inizia a svilupparsi come cellule staminali. Le leggi vietano di stabilire, sia pure ai soli fini di ricerca, linee cellulari che portino allo sviluppo di un embrione umano o ibrido animale/uomo.

Tuttavia, con questa tecnica sicuramente non si otterrebbe un individuo (qualcosa di simile ad un Minotauro, dopo i nove mesi) perchè tali cellule da sole non sono in grado di riprodursi, quindi esse assolverebbero esclusivamente il compito di generare staminali. Lo scopo scientifico è quello di avere a disposizione dette cellule (distrutte comunque entro due settimane) per la cura di malattie come Alzheimer e Parkinson e per la ricostruzione di interi tessuti o organi. Il progetto è valido e nobile. Ma il problema rimane tuttavia morale: a piccoli passi l’uomo sta spostando il confine della scienza e della conoscenza verso un orizzonte in cui la pur minima mancanza di etica (e tanta brama di gloria) porterà all’autodistruzione dell’ uomo stesso. La storia di Prometeo e del dottor Frankenstein insegnano…

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.