Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 23 settembre 2020


FONTANONESTATE 2011

Fino all’ 11 settembre prossimo ai giardini della fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo di Roma

22.08.2011 - Redazione

Continua, fino all’11 settembre prossimo, FontanonEstate, la storica rassegna culturale della Capitale che si tiene per il sedicesimo anno, in uno dei centri più suggestivi di Roma, i giardini della fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo. Concepita dall’Associazione Culturale Teatro Studio e guidata quest’anno dai direttori artistici Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto Della Casa, la manifestazione continua ad animare l’estate romana con kermesse di spettacoli teatrali conditi da musica, danza e cinema, con drammaturgie inedite messe in scene da nuovi talenti, virtuosi della musica classica e comici tuttofare.

Ecco il programma degli spettacoli da non perdere i prossimi giorni:

 

Lunedì 22 agosto

NAPOLI è… na parola

Di Simeoli - Pallottini

Regia di Marco Simeoli

Con Marco Simeoli

Giuseppe Auletta Tenore

Andrea Bianchi Pianista

Canzoni del repertorio classico napoletano

Napoli…è ‘na parola, parole per divertire, parole per commuovere: e' il viaggio attraverso quelle parole e quegli stati d’animo che dall’800 ad oggi hanno raccontato in versi, prosa e canzoni le mille facce di una delle città più contraddittorie, più assurde, più umane e più “italiane” al mondo.

 

Martedì 23 e Mercoledì 24 agosto

SOPRA LA PANCA

Scritto e diretto da Claudio Carafoli

Con Tiziano Floreani e Eleonora Gnazi

Scene: Gianni Manusacchio e Paola Tripodo

Costumi: Paola Tripodo

Coreografie: Matteo D’Alessio

Musiche: Jean Hugues Roland

Una produzione Marco Marciani & Angeli Film

Prima nazionale

“E’ proprio questo che mi piace delle panchine, non sai mai chi ti capita accanto.” 

Così si esprime uno dei personaggi di questa commedia che strizza l’occhio al “Girotondo” di Schnitzler, cogliendo in pieno lo spirito della rappresentazione: su u na panchina si alternano un ragazzo geloso, un’aspirante attrice, un clown geniale e delirante, una vecchina imprevedibile, e ancora una governante tedesca, una scrittrice arrivista… tutti presi in uno scorcio di vita di volta in volta poetico, divertente, feroce. La panchina diventa quindi specchio delle nostre stesse esistenze, con gli incontri più disparati che ci arrivano inattesi, inquietanti o seducenti, ma tutti latori di quella diversità che rende il mondo un posto interessante. In un’ambiziosa prova d’attore Tiziano Floreani ed Eleonora Gnazi danno vita a diversi personaggi con una rara capacità di trasformismo, senza però fermarsi al gioco del travestimento fine a se stesso.

 

Giovedì 25 agosto

GIANFRANCO PHINO SHOW

Dopo aver visto mille spettacoli chiunque penserebbe giustamente d’aver visto ormai tutto… invece no!!

Lo spettacolo che vede come autore/ protagonista “Phino” si avvale di novità soprattutto di tipo stilistico e rappresentativo. Si tratta di numeri che partono inizialmente in maniera canonica si sviluppano in modo insospettato.   

 

Venerdì 26 agosto

DISSERTAZIONE SUL DIAMETRO DELLE BOLLICINE DEL PROSECCO. Ovvero la liberazione del figlio doppio 

di Elena Fanucci

Interpretato e diretto da Sergio Basile

Elaborazioni sonore di Edoardo Maria Basile

Una produzione Stabilimenti Culturali

Il personaggio protagonista del  monologo è un uomo (che si può ascrivere di diritto alla sterminata famiglia degli  "uomini  del sottosuolo") paralizzato in una non-vita che gli consente sì un livello molto basso di dolore, ma gli impedisce allo stesso tempo di sperimentare la più piccola emozione. Sarà solo la riconciliazione con quella parte di sè rifiutata,  con la quale interloquisce in un serrato dialogo,  e  il recuperato ricordo di un'armonia perduta negli aurei anni dell'infanzia,  a metterlo in condizione di vedere il futuro sotto una nuova luce e ritornare a sperare in una felicità possibile.

 

Sabato 27 agosto

ODISSEA-PENELOPE

Di Giuseppe Argirò

liberamente ispirato all’ODISSEA di Omero

Con Iaia Forte

e Sara Dominici al pianoforte

Regia di Giuseppe Argirò

Una produzione DONNE D’ITACA LAB di Adriana Palmisano

Liberamente ispirato all’Odissea di Omero, Iaia Forte con abile trasformismo vocale, veste i panni dei personaggi coinvolgendo gli spettatori nel gioco teatrale delle diverse metamorfosi. Gli eroi omerici, attraverso la riscrittura e la regia di Giuseppe Argirò, diventano grotteschi, brillanti; privati della loro antichità rinascono moderni e profondamente umani in un’interpretazione che si avvale di un repertorio musicale, particolarmente accattivante e sofisticato, con i brani di Debussy, Sakamoto, Scriabin, Bartok, Allevi, Chopin, Albeniz, Noia, Rossini, Ravel, Piazzolla, Satie, Tiersen, Nymann, Shumann.

L’esecuzione al pianoforte di Sara Dominici, diventa una partitura per l’attrice, unendo le due forme espressive nella rappresentazione di un vero e proprio concerto teatrale fatto di musiche e parole. I brani da solista danno vita a una pirotecnica e virtuosistica messa in scena in grado di emozionare e divertire gli amanti del teatro e della musica.

 

Domenica 28 agosto

CYBORG FILM FESTIVAL VI edizione

Direzione artistica Luisella Chiribini

CyBorg Film Festival è un progetto in progress che si propone l'obiettivo di promuovere, informare, divulgare ed educare all'immagine cinematografica creando una vetrina di scambio e confronto sulle diversità creative e produttive dei linguaggi audiovisivi.

 

Ogni sera, lo spettacolo sarà preceduto dalle Spigolature Garibaldine, microstorie sui personaggi che, nella zona del Gianicolo, diedero vita a una delle pagine più esaltanti del Risorgimento italiano: la Repubblica Romana del 1849

Maggiori info su www.fontanonestate.it 

 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.