Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 19 settembre 2020


Recensione: Justice "Audio, Video, Disco"

La Rivoluzione Francese?

14.11.2011 - Matteo Chiocchi

 

La musica dei Justice è sempre più un’iperbole, una grande e grossa esagerazione della realtà musicale contemporanea. E ciò, a sentire le tracce che compongono “Audio, Video, Disco” è sicuramente un bene. Eccessivo all’inverosimile e contaminato dai multiformi aspetti che il rock ha assunto in più di 30 anni, il nuovo lavoro del duo formato da Gaspard Augè e Xavier de Rosnay spazia infinitamente nel caleidoscopio musicale, attingendo a mani basse da ogni influenza possibile che deve essere passata per le loro menti. Di base c’è ovviamente la techno e l’elettronica, con tutte le sue sfaccettature più estreme, poi la miscela propone soluzioni rock in quantità, suoni vintage e demodé, casse e bassi potenti, loop sonori ipnotici e qualche piccola venatura derivata dalla world music. A lezione han preso sicuramente appunti da Prodigy, Fatboy Slim, AIR e soprattutto Daft Punk; poi però ne han fatto un ottimo sunto. Di sicuro in autonomia vi mettono la passione per un certo tipo di forma canzone più schizoide ed intricata tutta loro, ma pur sempre del lavoro di un allievo si tratta; difficile quindi che non riusciate a sentire l’influenza dei grandi nomi del genere.

“Newlands” sospesa tra gli Who e una concezione tutta francese del pop vi stupirà colle sue chitarre ed i suoi riff, mentre la settantiana “Canon” vi rimanderà al periodo più immaginifico dei 70’s coi suoi richiami velati a Jethro Tull, Magma ed a tutta la scena progressiva britannica del tempo. Ascoltando “Brianvision” penserete ai Queen di “Radio Gaga” ed alla colonna sonora di Flash Gordon, mentre i cori in apertura di “Ohio” v’introdurranno ad una cadenzata danza psichedelica d’annata che vi sembrerà mixata sul momento da Aphex Twin. Se da qualche parte vi troverete a pensare che c’è stato un piccolo fugace attimo in cui avete sentito gli AC/DC di “For Those About To Rock”, potete tranquillizzare voi stessi; non è blasfemia e non state iniziando ad avere miraggi uditivi, state semplicemente ascoltando bene.

Personalità dunque ma anche tanta accademia rock, rendono “Audio,Video, Disco” una tavolozza cosparsa di colori primari pronti per essere mischiati e sorprendervi con gradazioni cromatiche sempre diverse traccia dopo traccia.

 

Voto: 7,5

 

 

Tracklist:

 

  1. "Horsepower"  .
  2. "Civilization" (with Ali Love)
  3. "Ohio" (with Vincent Vendetta of Midnight Juggernauts)
  4. "Canon (Primo)"  
  5. "Canon"  .
  6. "On'n'On" (with Morgan Phalen)
  7. "Brianvision"  
  8. "Parade"  
  9. "New Lands" (with Morgan Phalen)
  10. "Helix"  
  11. "Audio, Video, Disco." (contains a hidden track)

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.