Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020


Dal Sud la sfida del Politecnico del Mediterraneo

In Sicilia l’Università si ristruttura per rispondere alla richiesta di alta formazione e per divenire un punto di riferimento per tutto il Mediterraneo

06.07.2008 - Paolo Ribichini



Palermo. Foto di http://flickr.com/photos/xerones/

La sfida dell'alta formazione scientifica riparte dal Sud. In Sicilia è nato un nuovo polo universitario d'eccellenza, il Politecnico del Mediterraneo, che vuole rispondere alla domanda di alta formazione proveniente da tutto il bacino del Mediterraneo. Promotrice dell’iniziativa è la Regione Sicilia con la partecipazione delle quattro Università dell'Isola, Palermo, Catania, Messina, Enna, sfruttando le risorse europee pari a 6 milioni e 434 mila euro. Politecnico è composto dai poli scientifico-tecnologici istituiti dalle quattro università siciliane. Dall'ingegneria all'architettura, dalle scienze agrarie, biologiche e della terra al turismo, dalle scienze biotecnologiche alle discipline economico-giuridiche, le quattro università vantano una consolidata tradizione di formazione e di ricerca legate agli interessi dell'area europea che si affaccia sul Mediterraneo.
Dopo la presentazione del progetto lo scorso 27 giugno a Roma, in presenza di alcuni membri del governo, le potenzialità del Politecnico saranno illustrate nei prossimi mesi in Francia, Spagna, Grecia, Marocco, Tunisia, Libia ed Egitto attraverso una serie di seminari che si terranno in università, istituti italiani di cultura e Camere di Commercio estere. Infine, a Bruxelles.
Un vero e proprio progetto che avrà un ampio respiro internazionale. Infatti, i corsi del Politecnico del Mediterraneo sono rivolti sia a studenti italiani sia a studenti stranieri, con precedenza per quelli provenienti dall'area mediterranea. Si calcola che nei prossimi anni almeno 3 milioni e mezzo di persone provenienti da quest'area si muoveranno dal proprio paese per motivi di studio. Nel primo anno accademico, il Politecnico del Mediterraneo potrà accettare 2.500 studenti che avranno a disposizione 50 tra facoltà e dipartimenti, 62 laboratori, 45 biblioteche, per svolgere attività didattica e di ricerca. L'offerta didattica comprende dottorati di ricerca, master, corsi di laurea specialistici, corsi di specializzazione, lezioni e materiale didattico in inglese e francese. A partire per primi, nell'anno accademico 2008-2009, saranno 98 corsi di dottorato di ricerca di durata biennale, tutti supportati da borse di studio delle università e della Regione. Successivamente saranno attivati master annuali o biennali e corsi di laurea specialistica, di durata sempre biennale.
BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.