Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 ottobre 2019

  • MP News
  • Multimedia

Recensione: Les Regrets

Amore senza fine in salsa francese

19.10.2009 - Valentina Ariete



VIDEO - Roma Cinema Fest 2012 #1

by Simonetta Caminiti e Arianna Visani
Leggi l'articolo

Titolo: Les Refrets
Regia: Cedric Kahn
Cast: Yvan Attal, Valeria Bruni Tedeschi
IMDB: 58/100
Voto: 70/100

 

Lui torna nella città natale per la morte della madre. Lei è tornata lì dopo aver vissuto in Sud Africa. Si incontrano per caso in mezzo alla strada. I loro sguardi si incrociano per un attimo. E tutto torna all'improvviso.
Comincia così questa storia d'amore irruenta e passionale, che travolge i due protagonisti e lo spettatore. Matthieu e Maya, con i volti vissuti e intensi di Yvan Attal e Valeria Bruni Tedeschi, sono due ex amanti che non si vedono da 15 anni, ma che nel momento in cui si rivedono ritrovano tutta l'intensa passione di un tempo. Ormai entrambi sposati, architetto lui e insegnante lei, non hanno più nulla in comune se non il rimpianto per quella stagione d'amore passata insieme.
Il breve incontro dà il vita ad un secondo round sentimentale. Ma le incertezze, le paure, le questioni in sospeso sono sempre le stesse e il grande conflitto interiore dei due mette a dura prova la loro ritrovata relazione. Ossessione, frenesia, passione: non solo a 20 anni si possono provare sentimenti così totalizzanti, e il lavoro, la quotidianità non possono offuscare i desideri di tutti noi.
Spesso nelle scelte delle persone, soprattutto quando si tratta d'amore, a prevalere sono due sentimenti: la paura e la passione. Scegliere in base a uno di questi due impulsi irrazionali comporta necessariamente la perdita di qualcosa d'importante. E il regista ci mette di fronte proprio a questa tragica sensazione: l'essere in bilico tra quello che si vorrebbe e quello che non si può avere, allo scontro della realtà contro la fantasia.
Un film prettamente francese: nei sentimenti, nelle ambientazioni, nella presenza continua di vino rosso e scene d'amore ma allo stesso tempo nuovo nello stile. Pieno di irrazionalità, d'azione, d'irruenza, con tinte quasi thriller verso la fine.
Un nuovo modo per parlare d'amore, vino e campagna francese che, nonostante l'argomento visto più volte, intrattiene con ritmo, soprattutto grazie alla bravura dei due protagonisti.
Da gustare come un buon vino corposo e forte.


Les regrets



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.