Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 ottobre 2019

  • MP News
  • Multimedia

MOSTRE - Michelangelo, un artista universale

Ai Musei Capitolini, fino al 14 settembre, il racconto di un artista che toccato numerose corde del sentire.

06.06.2014 - Alessandra Lorenzo



VIDEO - Lux in Arcana. L'Archivio Segreto Vaticano si rivela

Presentazione alla stampa della mostra "Lux in Arcana" ai Musei Capitolini di Roma. 29 febbraio 2012
Leggi l'articolo

Michelangelo pittore, Michelangelo poeta, Michelangelo scultore e Michelangelo architetto, il ciclope dell'Arte, raccontato nella molteplice complessità della sua opera, in un percorso espositivo capace di restituirci, in maniera originale e suggestiva, la definizione e le divaricazioni del suo stile.
Al secolo Michel Agnolo Buonarroti, indimenticabile poliedrico, svolse la sua attività in un lungo arco temporale (quasi un secolo). Erano i tempi in cui la fede cristiana di stampo medievale stava definitivamente dissolvendosi di fronte all'impeto delle riforme, erano i tempi in cui Copernico svelò la vera posizione della Terra nel sistema eliocentrico, quando il pensiero stava abbandonando i rigidi schemi della Scolastica. Oggi, a 450 anni dalla sua morte, Roma ricorda il divino artista con un'esposizione unica, irripetibile nella sua eccezionalità, ideata e curata da Cristina Acidini, Soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, con Elena Capretti e Sergio Risaliti, storici dell'arte e prodotta e organizzata dall'Associazione culturale MetaMorfosi e da Zètema Progetto Cultura.
Si tratta di un vero e proprio esperimento che supera le complicazioni legate all'intrasportabilità della maggior parte dei capolavori del maestro toscano, incastonato nel contesto rinascimentale dei Musei Capitolini. E' un iter che in un certo senso si pone l'obiettivo di "riportare a casa Michelangelo", in quella Roma che ha rappresentato per lui il luogo in cui, pur confrontandosi con la maestosità dell'Antico, ha vissuto lo slancio in una dimensione nuova. Ed è, inoltre, un iter che ha inizio ancora prima dell'ingresso del museo, risultando, in effetti, imprescindibile dalla straordinaria piazza del Campidoglio, luogo reso unico proprio dal genio michelangiolesco. Non potendo fare un discorso finito su un genio di questa portata, l'idea è di proporre una chiave di lettura dell'opera in generale e di suscitare, in chi osserva, delle forti emozioni poiché risulta quantitativamente impossibile fare un discorso numerico. Accanto a significativi strumenti multimediali, trovano spazio circa centocinquanta opere organizzate in modo da raccontare l'artista e l'uomo, a 360 gradi, attraverso la contrapposizione di temi: buio e luce, battaglia e vittoria, regola e libertà, corpo e spirito, vita e morte, moderno e antico, tempo umano ed eternità, contrapposizioni che lo stesso Michelangelo ha conosciuto grazie ai diversi percorsi venuti sì fuori dalla sua interiorità, ma anche legati al corso degli eventi della sua vita, contrapposizioni che ogni uomo sperimenta in sé.
Nove ricchissime sezioni in cui il visitatore potrà apprezzare la Madonna della Scala, forse primo capolavoro di un Michelangelo appena quindicenne, il Bruto, emblema di un Michelangelo politico, accostato nell'esposizione ai modelli classici del Bruto Capitolino e del Caracalla proveniente dai Musei Vaticani, l'imponente modello ligneo della mai realizzata facciata di San Lorenzo, la collezione dei gioielli di Casa Buonarroti (disegni e sonetti autografi). Ma anche il confronto tra alcuni dei Crocifissi lignei di Michelangelo o a lui attribuiti, la statua del Cristo Risorto di Bassano Romano, opera incompiuta che rimanda alla versione definitiva conservata a pochi passi dai Musei Capitolini, nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva. E per finire, modellini architettonici e numerosi documenti degli studi per la cupola di San Pietro e per la costruzione degli affreschi della Cappella Sistina.
E, nonostante sia vero che quando si parla di Michelangelo tutto diventa eccelso e, contemporaneamente, difficilissimo, l'obiettivo di racchiudere l'universo dell'immenso artista è stato ampiamente raggiunto.


Michelangelo - Le opere in mostra



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.