Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 17 ottobre 2019

  • MP News
  • Multimedia

CALCIO - Lazio, vittoria in rimonta contro il Palermo

Al gol di Dybala risponde Capitan Mauri, all'ottavo centro stagionale. Nella ripresa il capolavoro di Candreva

23.02.2015 - Simone Di Tommaso



La Lazio festeggia il 2-1 al Palermo

La Lazio torna a vincere all'Olimpico dopo un mese. Le sconfitte contro Napoli e Genoa avevano lasciato l'amaro in bocca, improvvisamente addolcito dalla trasferta di Udine che ha rimesso in carreggiata la Lazio nel cammino verso un piazzamento europeo. Ora come allora i gol che hanno permesso di indirizzare le due partite nel giusto verso hanno un nome e un cognome, quello di Antonio Candreva. Lo scavetto su rigore contro l'Udinese e il bolide dal vertice sinistro dell'area contro il Palermo sono autentici gol d'autore e confermano, per chi ancora avesse dubbi, il talento cristallino e la personalità del calciatore romano. Se la Lazio ritrova i suoi migliori interpreti, compreso l'infortunato Lulic, anche gli obiettivi meno facili possono essere raggiunti. Il pensiero va al tanto agognato terzo posto, ora preda del Napoli, per la fase dei preliminari della prossima edizione di Champions League. Considerando lo scontro finale proprio all'ultima giornata di campionato al San Paolo, diventa naturale cercare di mettere l'impegno massimo in qualsiasi partita.

LE FORMAZIONI - Pioli deve fare a meno di Basta vittima dell'influenza e di Felipe Anderson per squalifica. Il classico 4-3-3 ritrova in porta Marchetti e la difesa con Cavanda, De Vrij, Mauricio e Radu. Cataldi è preferito a Onazi, accanto a lui Biglia e Parolo. In avanti, Klose è supportato da Candreva e dal capitano Mauri. Iachini, reduce dall'ottima vittoria contro il Napoli, schiera il solito 3-5-2. I gioielli della formazione rosanero sono il centrocampista Barreto e le due punte, seguite da mezza Europa, Dybala e Vazquez.

PRIMO TEMPO - Già dai primi minuti si capisce che la partita regalerà emozioni. La prima azione pericolosa è degli ospiti con Dybala che, all'8', trova un Marchetti preparato e attento. A partire dal quarto d'ora, la Lazio comincia a pressare dalle parti della retroguardia rosanera. Candreva, Mauri e Mauricio provano a sorprendere, senza risultato, Sorrentino. Al 26' arriva il fattaccio. Proprio Mauricio sbaglia un facile appoggio e serve su un piatto d'argento la palla a Quaison. Il centrocampista del Palermo vede libero Dybala. Lo 0-1 è un gioco da ragazzi. L'Olimpico sembra tramortito. Un minuto più tardi è lo stesso attaccante rosanero a mancare di un nulla il gol del raddoppio. Gol sbagliato, gol subito. Al 33' Cataldi, dalla fascia destra, riesce a mettere un pallone al centro dell'area di rigore. Mauri riceve da Klose e insacca il gol del momentaneo pareggio. Per il capitano è l'ottavo centro stagionale, un vero e proprio record per un centrocampista che, all'inizio della stagione, non era nemmeno dato come titolare.

SECONDO TEMPO - Nella seconda frazione di gioco la partita si conferma più spettacolare. Le due squadre si affrontano a viso aperto, ognuna alla ricerca dello zampino vincente. La Lazio prova a fare la partita e costruire gioco. Il Palermo riesce a coprire a tutto campo e ad approfittare delle eventuali disattenzioni dei biancocelesti. Al 59' Pioli è costretto a sostituire Biglia (un attacco influenzale) e a inserire Ledesma. Poco dopo, Mauri ha l'occasione della vita per portare la sua squadra in vantaggio. Il colpo di testa a botta sicura viene salvato sulla linea da Vazquez. Qualche minuto più tardi è Candreva a impensierire Sorrentino in due occasioni. Pioli decide, al 74', di giocare la carta Keita al posto di Klose. Proprio il baby attaccante ha subito la possibilità di trafiggere, da sotto porta, il portiere rosanero. Al 78' arriva, finalmente, la perla di Antonio Candreva. Partito dalla sinistra, salta Barretto e incrocia un bolide potente sotto al sette. Sorrentino non può fare nulla. È il 2-1. La partita si tinge di colore biancoceleste. Sull'esultanza sotto la Curva Nord Candreva rimedia una botta al ginocchio sinistro. Pioli lo sostituisce con Onazi. La Lazio gestisce bene e, dopo ben sei minuti di recupero, può cominciare i festeggiamenti per una vittoria molto importane ai fini della classifica e del morale.


IL TABELLINO

LAZIO-PALERMO 2-1
Marcatori: 26' Dybala (P), 32' Mauri (L), 78' Candreva (L)

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, De Vrij, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia (59' Ledesma), Parolo; Candreva (81' Onazi), Klose (74' Keita), Mauri. A disposizione: Berisha, Strakosha, Novaretti, Cana, Braafheid, Ederson, Perea. All. Pioli

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Terzi, Gonzalez, Andelkovic; Morganella (85' Rispoli), Quaison (74' Belotti), Jajalo, Barreto, Lazaar (69' Daprelà); Dybala, Vazquez. A disposizione: Ujkani, Vitiello, Milanovic, Ortiz, Emerson, Chochev, Della Rocca, Joao Silva, Bentivegna. All. Iachini

Arbitro: Marco Di Bello (sez. Brindisi)
Assistenti: Posado; Marzaloni
IV Uomo: La Rocca
ADD1: Calvarese
ADD2: Abbattista

Note: Espulsi Barreto per doppia ammonizione. Ammoniti Quaison (P), Parolo (L), Jajalo (P), Radu (L), Mauricio (L), Barreto (P), Rispoli (P)
Recupero: 6' st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.