Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

Donna. Avanguardia femminista negli anni ‘70

fino al 16 maggio 2010

04.03.2010 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

 

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea ospita, fino al prossimo 16 maggio, una mostra nata dalla collaborazione con la Sammlung Verbund di Vienna, la maggiore impresa elettrica austriaca proprietaria di una immensa collezione d'arte dedicata al movimento dell'avanguardia femminista.

Le opere esposte, circa 200, sono frutto del lavoro di 17 artiste che negli anni '70 hanno trattato da pioniere temi come il corpo, l'identità femminile e la differenza uomo-donna, oltre ad aver messo in discussione il proprio ruolo attraverso la ricerca di nuovi linguaggi o, anche, utilizzando riferimenti surrealisti e concettuali.

La più importante conquista dell'avanguardia femminista è stata quella di decostruire, attraverso la coscienza collettiva che univa le varie artiste, la vera e propria immagine della donna, allontanando da lei tutti gli stereotipi e le proiezioni accumulati nel corso dei secoli.

Il tema fondamentale del movimento consisteva nel contestare, con ironia e sarcasmo, l'ideale di bellezza e di perfezione femminile. Il corpo diventava strumento di attivismo politico attraverso cui denunciare la violenza fisica e mentale sulle donne, il voyeurismo maschile, l'oppressione  e l'umiliazione sessuale. Le donne dovevano crearsi il proprio spazio per poter vivere l'immagine di se stesse come artiste: si riunivano, quindi, in comunità d'azione, tenevano manifestazioni, organizzavano i propri festival e le proprie esposizioni, scrivevano manifesti e libri, fondavano edizioni e giornali. Combattevano contro l'egemonia maschile nella pittura, domandosi 'Perché non ci sono mai state grandi artiste donne?' oppure 'Cosa sarebbe accaduto se Picasso fosse nato femmina?'. Erano contro, inoltre, lo stereotipo modernista secondo cui un artista-genio poteva essere solo di sesso maschile.

Il movimento femminista è stato analizzato per circa trent'anni dai maggiori studiosi di arte contemporanea. Il primo di questi è stato lo storico Lawrence Alloway, il quale nel 1976 pubblicò un articolo dove affermava che "il movimento femminista nell'arte può essere considerato un'avanguardia perché coloro che vi parteciparono erano uniti dal desiderio di cambiare le forme sociali esistenti nel mondo dell'arte. Più recentemente, il critico americano Holland Cotter confermava questa visione, sostenendo che "Curatori e critici hanno cominciato a riconoscere che il femminismo ha generato l'impulso artistico che ha avuto l'impatto più forte sull'arte tra la fine del XX e l'inizio del XXI secolo. Praticamente non c'è un nuovo lavoro che non ne sia stato in qualche modo influenzato".

E' importante ricordare le artiste che hanno dato vita al movimento femminista: Martha Rosler, Suzy Lake, Helena Almeida, Eleanor Antin, Ketty La Rocca, Birgit Jűrgenssen, Hannah Wilke, Francesca Woodman, Cindy Sherman, Martha Wilson, Renate Bertlmann, Leslie Labowitz, Suzanne Lacy, Valie Export, Nil Yalter, Annegret Soltau e, infine, Ana Mendieta.

"Ho consapevolmente definito il movimento artistico femminista degli anni settanta come un'avanguardia femminista - afferma Gabriele Schor, direttrice della Sammlung Verbund e curatrice della mostra - per sottolinearne il ruolo precursore e richiamare l'attenzione sull'influenza determinante di queste opere sulla produzione artistica postmoderna. Gli inizi dell'avanguardia femminista costituiscono un vasto campo in parte ancora da scoprire, visto che molte opere e artiste coinvolte sono ancora poco conosciute".

Le opere esposte consistono, per la maggior parte, in video e fotografie. Tra i primi, 'Semiotics of the kitchen' della Rosler, ambientato nel classico ambiente della cucina dove l'artista dimostra didatticamente l'uso dei vari utensili con un linguaggio pieno di rabbia e frustrazione. Tra le foto, i lavori di Cindy Sherman, tra cui le serie 'Untitled Film Stills', 'Bus Riders', 'Murder Mystery People' e di Francesca Woodman, autrice della foto-manifesto della mostra 'Selfportrait talking to Vince'. Provocatoria è l'immagine 'Aktionshose: Genitalpanik' della Export, in cui l'artista si fotografa, in una posa combattiva e aggressiva, con un mitra in mano e con uno strappo sul cavallo dei pantaloni, mostrando il pube, con l'intento chiaro di colpire gli ideali del pubblico maschile.

La mostra è estremamente interessante e permette di conoscere e di approfondire un movimento fondamentale del XX secolo, che ha avuto come obiettivo quello dell'indipendenza artistica della donna dagli stereotipi e dalle convinzioni sociali che l'hanno accompagnata fin dagli arbori della civiltà. La GNAM rende, quindi, il giusto tributo a delle eccellenti ed eclettiche artiste.

 

Dal 19 febbraio al 16 maggio 2010

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea - viale delle Belle Arti 131,  Roma

Aperto dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. Lunedì chiuso.

Biglietto: intero € 10 - ridotto € 8.

www.gnam.beniculturali.it

 


Donna. Avanguardia femminista negli anni ‘70



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.