Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 05 dicembre 2019

  • MP News
  • Sport

TAGLI D’ARTISTA: UNA STORIA LUNGA UN SECOLO

10.06.2010 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo


TAGLI D'ARTISTA - PASCALI -

 

"Sei tagli su un fondo di gesso bianco ampio oltre trenta metri quadri: è il soffitto che nel 1960 Lucio Fontana realizzò per la dimora milanese di Pietro Melandri. Mai esposto in Italia, questo lavoro, che traspone su scala ambientale uno dei gesti più scandalosi dell'arte contemporanea, è stato collocato da Livia Velani in mezzo alle opere del nostro museo come se fosse una soglia, al di qua e al di là della quale si snoda un percorso che tocca tutto il XX secolo". Sono queste le parole usate dalla Soprintendente Maria Vittoria Marini Clarelli per presentare l'ultima mostra della Galleria Nazionale d'Arte Moderna, intitolata, ispirandosi all'opera di Fontana, 'Tagli d'artista: una storia lunga un secolo'. Il lavoro di Fontana domina il grande salone del Museo ed è il vero e proprio cuore della mostra. E' un omaggio postumo ad un artista che è stato, insieme, uno dei migliori interpreti italiani del Novecento e oggetto, per lungo tempo delle più feroci critiche e avversioni. Oltre al soffitto tagliato, centro da cui si dipanano opere di valore assoluto, trovano spazio altre tre opere di Fontana, basate sul 'Concetto spaziale' e costituite da tele e da carte bucate e tagliate. I suoi tagli e le sue costellazioni di buchi provocano ancora oggi reazioni contrastanti: ci sono persone che rimangono letteralmente incantate davanti ad opere di così forte impatto e ce ne sono altre che le guardano con il più grande disprezzo possibile. Eppure questa è arte, anzi l'Arte per eccellenza. La provocazione di Fontana diventa il caposaldo di tutti i movimenti contemporanei e fonte d'ispirazione per tanti artisti. A fianco del grande soffitto, nell'ala sinistra, troviamo, infatti, cinque opere di Alberto Burri, anch'esso contestato duramente dai maggiori critici dei suoi anni, i cui titoli sono emblematici: 'Gobbi', 'Catrami', 'Sacchi', 'Ferri', 'Cretti'. Tele di sacco, stoffe, spaghi, cellotex, fogli di plastica combusti, telai di legno, catrami e pietre pomici sono i materiali provocatori usati dall'artista romano. Nell'ala destra il soffitto è affiancato da un mobile di Calder realizzato nel 1958 e da 'Ricostruzione del Dinosauro' di Pascali. Seguono, poi, opere ispirate chiaramente a Fontana, come 'Superficie bianca' di Castellani e 'Bianco' di Piero Manzoni, dove il colore neutro diviene un dovere assoluto, 'International Klein Blue 199' di Klein ed 'Ennesima' di Giulio Paolini, caratterizzata dal più estremo rigore intellettuale. Nella sala di ingresso sono custodite alcune delle migliori opere della GNAM, come 'Le tre età' di Klimt, i cinque dipinti del futurista per eccellenza Giacomo Balla, tra cui emerge 'Insidie di guerra' e 'Ponte della velocità', 'Grande composizione' di Mondrian, 'Antigrazioso' di Umberto Boccioni, il gesso 'Il dormiente' di Arturo Martini e 'Il maestro Arturo Toscanini' di Adolfo Wildt.

La mostra è di sicuro interesse e raccoglierà, sicuramente, i favori del grande pubblico che non perderà l'occasione di vedere riunite così tante grandi opere. Da consigliare.

Dal 13 maggio al 7 gennaio 2011

Galleria Nazionale d'Arte Moderna - viale delle Belle Arti 131, Roma

Aperta dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. Lunedì chiuso.

Biglietto: intero € 10 - ridotto € 8

www.gnam.beniculturali.it

 

 


TAGLI D'ARTISTA



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.