Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 19 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

I PADRI FONDATORI

L'Unità d'Italia raccontata a Palazzo Madama

06.07.2010 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo


I propugnatori dell'Unione Italiana

"Centocinquanta anni fa l'Italia riuscì a dare forma politica alla sua coscienza nazionale. Una Nazione culturale seppe divenire uno Stato, facendo finalmente ingresso nell'Europa moderna. Si coronava così una storia fatta di ispirazioni ideali, che affondano le proprie radici nei secoli. Di quella storia, questa mostra vuole dare una testimonianza". Sono queste le parole con cui il Presidente del Senato, Renato Schifani, presenta la mostra "I Padri Fondatori" che apre le celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Immagini, bandiere, lettere, libri, fotografie, dipinti ad olio, provenienti prevalentemente dalla Biblioteca del Senato di piazza della Minerva e dal Museo Centrale del Risorgimento, testimoniano la costruzione dello stato unitario attraverso i suoi più grandi protagonisti, uomini che cercarono di realizzare i loro ideali di unità, fratellanza e indipendenza nei modi più vari, partecipando a tentativi insurrezionali, scrivendo, combattendo dure guerre e impegnandosi politicamente. Promossa dal Senato e dall'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, la mostra è curata da un insigne storico e studioso, il Prof. Giuseppe Talamo, purtroppo scomparso a pochi giorni dall'inaugurazione. Le sezioni sono cinque: 'Storie d'Italia', 'Verso la Costituzione', 'I Precursori', 'I Padri fondatori' e, infine, 'Il Pantheon ideale'.

Nelle prime sale si assiste alla formazione del pensiero liberale. Partendo dall'Illuminismo si arriva, quindi, ad illustrare il percorso riformatore dei governi monarchici assoluti del tempo, i quali si aprirono alle istanze di libertà e di rinnovamento politico, giuridico, amministrativo e culturale. In quegli anni i protagonisti sono i cosiddetti 'Precursori', ovvero Pietro ed Alessandro Verri, Cesare Beccaria, autore del volume 'Dei delitti e delle pene', e gli scrittori Ugo Foscolo ed Alessandro Manzoni. A questi personaggi si susseguono altri grandi figure che costituirono, successivamente, il nucleo dei Padri Fondatori del Regno d'Italia, come il re Vittorio Emanuele II, Camillo Benso conte di Cavour e Giuseppe Garibaldi. I protagonisti delle vicende risorgimentali, eroi ed orgoglio della neonata nazione, iniziarono ad essere ritratti sempre insieme, in gruppo, in tavole litografate, alcune delle quali esposte in mostra. Ai Padri Fondatori si affiancarono altri uomini, a cui la mostra rende omaggio nell'ultima sezione mediante la configurazione di un cosiddetto 'Pantheon ideale', che comprende Carlo Cattaneo, Vincenzo Gioberti, Giuseppe Mazzini, Massimo d'Azeglio, Daniele Manin, Nicolò Tommaseo, Silvio Spaventa e Carlo Pisacane.

La mostra è di sicuro interesse e susciterà l'entusiasmo del pubblico, in quanto permette di scoprire e di approfondire il contesto in cui nacque lo Stato italiano, attraverso la celebrazione di coloro che hanno contribuito a questo importante avvenimento.

 

Dal 7 giugno al 1° agosto

Palazzo Madama, piazza Madama 2 - Roma

Aperto il venerdì dalle 15 alle 20; il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20; la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18; il lunedì dalle 10 alle 13.

Ingresso gratuito

www.comunicareorganizzando.it

 


I padri fondatori



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.