Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 09 agosto 2020

  • MP News
  • Sport

Eleonora Duse - Viaggio intorno al Mondo

Il Complesso del Vittoriano rende omaggio alla grande attrice Eleonora Duse, vero e proprio ‘mito’ della cultura italiana e internazionale.

28.12.2010 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Nell'anno che apre le celebrazioni per i 150 anni dall'Unità d'Italia il Complesso del Vittoriano inaugura "Il viaggio di Eleonora Duse intorno al Mondo", splendida mostra dedicata ad uno dei più grandi miti dell'arte italiana e internazionale: la 'Divina Eleonora', come si era soliti chiamarla, è stata, infatti, l'indiscussa protagonista del panorama culturale per più di trent'anni. E questa mostra riesce mirabilmente a descrivere l'intero universo di un'attrice che ha amato profondamente il nostro Paese.

Attraverso dipinti, bozzetti scenografici, costumi e abiti, fotografie d'epoca, locandine e manifesti, programmi di sala, lettere e telegrammi, oggetti e memorabilia, provenienti dall'Archivio Duse della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, dal Museo Teatrale del Bucardo di Roma, dal Museo Civico di Asolo e da altre collezioni pubbliche e private, l'esposizione risalta la libertà, l'autonomia creativa e lo spirito innovativo della sua arte evidenziandone le pionieristiche capacità imprenditoriali e le indubbie doti organizzative dimostrate nella sua articolata produzione teatrale.

Il viaggio della Duse intorno al mondo non ha conosciuto mai tregua. Il curatore della mostra, Maurizio Scaparro, riesce a cogliere appieno il suo impeto e la sua voglia di cimentarsi in una tournée senza fine: "I primi amori, il cielo di Napoli, la nostalgia per il verde di Asolo, i grandi incontri con  Gabriele D'Annunzio e Arrigo Boito, le lettere sparse negli anni e nei viaggi, l'amore per la figlia Enrichetta, 'ma pupe Henriette', scandito da un incredibile enorme epistolario. Le vittorie, la solitudine e le delusioni, la Parigi di Sarah Bernhardt e via via i palazzi di Pietroburgo, la crudeltà di New York, il sole di San Francisco, la pioggia e le ciminiere di Pittsburg, le malattie, le grandi rivincite, ma sempre la volontà, malgrado tutto, di viaggiare, di conoscere e di sperimentare, di tornare al suo vero amore: il teatro. Eleonora Duse recitava in giro per il mondo con coraggio, nella sua lingua, giorno dopo giorno, città dopo città, sempre attenta ai mutamenti della scrittura e dell'arte scenica, fin dal primo periodo di successi che la facevano scoprire al pubblico ed alla critica per la sua assoluta originalità, e persino nelle lunghe importanti meditazioni degli anni del silenzio, che avevano fatto maturare la visione dell'artista".

Il percorso della mostra è suddiviso in due sezioni principali.

La prima è quella biografica in cui emerge la vita travagliata e sofferta e, a tratti, scandalosa della Duse. Si vuole ricostruire il mondo di Eleonora figlia, moglie e madre, della donna e dei suoi rapporti di amicizia, dell'organizzatrice teatrale e dell'imprenditrice di se stessa. Il ritratto che appare è quello di una donna instancabile e irrequieta che, nonostante i suoi tanti amori, rimane spesso sola. Molto interessanti si rivelano le lettere che scambia con i più grandi personaggi della cultura contemporanea internazionale, come Verga, D'Annunzio, Dumas, Papini, Pirandello, Rodin, Fortuny.

La seconda sezione racconta, invece, il teatro di Eleonora Duse attraverso le tappe delle sue tournées distinte cronologicamente in più periodi. Si ripercorrono quindi i suoi viaggi in Sudamerica, Stati Uniti, Egitto, Russia, Germania, Inghilterra, Paesi Bassi, Danimarca, Francia, Grecia, Spagna e così via.

La mostra è accompagnata da un bel catalogo illustrato, edito da Skira, a cui hanno contribuito importanti studiosi come Mirella Schino, Franco Perrelli, Paola Bertolone e Francesca Simoncini.

La visita è consigliata a qualsiasi tipo di visitatore. L'ingresso è gratuito.

 

dal 3 dicembre 2010 al 23 gennaio 2011

Complesso del Vittoriano, via di San Pietro in Carcere, Roma

Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 20. Venerdì e sabato fino alle 23.30. Domenica fino alle 21.30

Ingresso libero

www.comunicareorganizzando.it

 

 


"Il viaggio di Eleonora Duse intorno al mondo"



BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.