Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 ottobre 2019

  • MP News
  • Sport

Al via la XLIII edizione del Festival Urbino Musica Antica

Dal Rinascimento a Beethoven Urbino si veste di musica

23.07.2011 - Redazione



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Si apre mercoledì 20 luglio 'Urbino Musica Antica', il Festival musicale internazionale organizzato dalla FIMA (Fondazione Italiana per la Musica Antica) nella città marchigiana. In programma undici concerti che spaziano dalla musica rinascimentale e barocca fino ai quintetti per pianoforte di Beethoven.

Rinaldo Alessandrini, Sara Mingardo, l’Ensemble Zefiro, Dan Laurin, Hopkinson Smith saranno alcuni tra i protagonisti della 43°edizione del Festival di Musica Antica che, con la direzione artistica di Claudio Rufa, coinvolge tutta la città fino a giovedì 28 luglio: un atteso appuntamento, un punto di incontro  e di confronto per musicisti di tutto il mondo. La città di Federico di Montefeltro e di Raffaello si immerge in un’atmosfera magica dove la musica è protagonista assoluta: corsi di perfezionamento e tanti concerti saranno al centro di un’intensa settimana che convoglierà centinaia di musicisti e appassionati per frequentare le lezioni di canto, musica medievale, rinascimentale e barocca e per seguire gli spettacoli in programma.

Il Festival è organizzato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Marche della Provincia di Pesaro e Urbino, del Centro Provinciale Promozione Beni Culturali, e della Commissione Nazionale Italiana UNESCO e promosso dalla Città di Urbino - Assessorato Cultura e Turismo.

 

L’edizione 2011 è caratterizzata da un numero maggiore di concerti, concentrati principalmente nei primi giorni del festival, con un appuntamento alle ore 19 e uno alle 21.30, sia per lasciare più spazio alle attività che si creano durante il corso e che negli ultimi anni sono aumentate in quantità e qualità e sia per venire incontro alle esigenze del pubblico sempre più numeroso.

 

Il festival si aprirà mercoledì 20 luglio con una giornata ricca di avvenimenti, in cui i momenti musicali si alterneranno alle occasioni conviviali.  Alle ore 19 VivaBiancaLuna Biffi, nello spettacolo ‘Fermate il passo’ proporrà un percorso costruito sul repertorio della frottola cinquecentesca intorno a una trama ben conosciuta: l'amore infelice, tema universale presente in tutte le epoche della storia, sia in poesia che in musica. L’artista canta e si accompagna alla viella secondo un modello che rievoca il cantore di corte rinascimentale, figura che fu certamente presente anche alla corte di Urbino. Il secondo appuntamento della serata, alle ore 21.30, è quello con Enrico Gatti al violino barocco e Guido Morini al clavicembalo che offriranno un affascinante programma di musiche del ‘600 italiano e tedesco. Enrico Gatti è considerato uno dei protagonisti della riscoperta moderna del violino barocco, mentre Guido Morini può essere annoverato tra i più eccezionali improvvisatori nello stile antico oggi esistenti. Le musiche in programma sono di Fontana, Brade, Bull, Uccellini, Palestrina, Frescobaldi e Bertali.

 

Giovedì 21 alle ore 19.00 Stefano Demicheli, giovane rivelazione del clavicembalo, si esibirà in un programma in cui il cembalo si cimenta con le sonorità e le tessiture dell’orchestra attraverso rielaborazioni d’epoca o dello stesso Demicheli, di alcune delle più celebri pagine di Corelli, Bach, Händel e Vivaldi. Alle ore 21.30 sarà la volta del famoso flautista svedese Dan Laurin, virtuoso interprete tra i più presenti sulla scena internazionale. Laurin proporrà un recital, in cui sarà accompagnato al cembalo da Claudia Paradiso, con musiche di autori italiani del ‘600 e francesi del ‘700.

 

Venerdì 22 alle ore 21.30 il festival avrà l’onore di ospitare il liutista e chitarrista americano Hopkinson Smith: uno dei più autorevoli liutisti viventi che, attraverso registrazioni esemplari e un’instancabile attività di didatta, ha influenzato l’interpretazione di innumerevoli esecutori. Presenterà un programma dedicato alla chitarra barocca e alla musica spagnola del XVII secolo: “De los Castillos y Calles de España” in cui eseguirà brani di G. Sanz, A. de Santa Cruz e F. Guerau.

 

Domenica 24 alle ore 19.00 e alle ore 21.30 l’ensemble Zefiro proporrà un programma che avrà come protagonisti gli strumenti a fiato del periodo classico e del primo ‘800, dedicato ai quintetti per pianoforte di W. A. Mozart e L. Van Beethoven. Un’occasione rara in Italia per apprezzare gli spunti interpretativi, l’espressività e le sonorità che le esecuzioni su strumenti originali possono offrire nell’ambito del repertorio a cavallo tra sette e ottocento.

 

Martedì 26 alle ore 21, nel cortile di Palazzo Ducale, si terrà il concerto che vedrà impegnate le classi di flauto dolce in un programma dedicato al ricordo di Gerd Lünenbürger, il flautista recentemente scomparso che si era tanto dedicato ai corsi di Urbino.

 

Saranno due musicisti d’eccezione e affermati testimoni della musica italiana nel mondo i protagonisti dei concerti di mercoledì 27 alle ore 19.00 e alle ore 21.30: il contralto Sara Mingardo accompagnata al cembalo e al fortepiano da Rinaldo Alessandrini. Il programma prevede musiche eseguite su strumenti originali che spaziano da Monteverdi ai lieder di Mozart e di Schubert.

 

Il Festival si concluderà giovedì 28 alle ore 21.30 con l’Orchestra degli allievi dei corsi di musica antica diretta da Susanne Scholz, insegnante di violino dei corsi, che svolgerà un originalissimo lavoro sulle danze francesi del ‘700. Lo spettacolo vedrà anche la partecipazione di cantanti e danzatori.

 

 

I CORSI DI SPECIALIZZAZIONE

Un appuntamento ormai consolidato per gli appassionati di musica antica è quello dei Corsi di Musica Antica di Urbino che, giunti quest’anno alla 43a edizione, avranno luogo sempre dal 19 al 28 luglio nella città marchigiana. Anche quest’anno sono in arrivo allievi da tutto il mondo, che avranno l’occasione di incontrare maestri di livello internazionale, di fare musica insieme, di suonare nell’orchestra barocca e di esibirsi in concerti ambientati nei luoghi più affascinanti di Urbino. Tra le novità una masterclass tenuta da Rinaldo Alessandrini sulla monodia monteverdiana e un lavoro coordinato di tutte le classi di flauto dolce, volto a preparare un concerto commemorativo del flautista Gerd Lünenbürger, recentemente scomparso.

I corsi sono aperti sia ad allievi di livello professionale sia ad appassionati dilettanti, un aspetto questo che li rende unici nel loro genere e che contribuisce a creare un’atmosfera quanto mai composita e favorevole alla socializzazione. Accanto ai corsi, negli stessi giorni avrà luogo il Festival Urbino Musica Antica, che vedrà esibirsi sia alcuni insegnanti dei corsi sia artisti ospiti.

Tutte le informazioni necessarie su programmi dettagliati, regolamento dei corsi, quote di iscrizione e prenotazione alloggi ad Urbino si trovano sul sito FIMA: www.fima-online.org

 

 

PROGRAMMA

 

Mercoledì 20 luglio ore 19.00

Cortile di Palazzo Riviera

VivaBiancaLuna Biffi, voce e viella

Fermate il passo

Le origini del recitativo fra poesia e musica in Italia all’inizio del XVI secolo

 

Mercoledì 20 luglio 2011 ore 21.30

Chiesa di San Francesco

Enrico Gatti violino barocco

Guido Morini organo

Selva di varie sonate, ciaccone e passacaglie con alcuni corali passeggiati

Giovanni Battista Fontana Sonata II à violino solo

Wilhelm Brade Coral Violino solo & basso

John Bull “In Nomine” per organo solo sul cantus firmus Gloria Tibi Trinitas

Don Marco Uccellini Sonata op.V n. 11

Giovanni Pierluigi Da Palestrina “Vestiva i colli”

Girolamo Frescobaldi Toccata VI per l’organo sopra i pedali e senza

Anonimo Tedesco  Sonata sopra il Corale “Wie schön leuchtet der Morgenstern dquo;

Antonio Bertali  Chiacona a violino solo

 

Giovedì 21 luglio ore 19.00

Palazzo Ducale

Stefano Maria Demicheli clavicembalo

Il clavicembalo re dell’orchestra

Trascrizioni originali e non da arie d’opera e brani strumentali

Arcangelo Corelli  Concerto grosso n. 8 in sol minore fatto per la notte di Natale

trascrizione di Thomas Billington (sec. XVIII)

Johann Sebastian Bach  Concerto n. 3 in re minore BWV 974

Georg Friedrich Händel Ouverture da “Rinaldo”   

                                         Lascia ch’io pianga da “Rinaldo”, trascrizione di William Babell

Antonio Vivaldi  Concerto sesto delle Stravaganze del sig. Vivaldi in re minore (da Anne Dawson’s Book, 1720)

Johann Sebastian Bach Ciaccona dalla Partita n. 2 in re min. BWV 1004 per violino

trascrizione di Stefano Demicheli

 

Giovedì 21 luglio ore 21.30

Palazzo Ducale

Dan Laurin flauto dolce

Anna Paradiso clavicembalo

Giovanni Battista Fontana Sonata Seconda

Girolamo Frescobaldi Toccata Seconda

Giovanni Maria Trabaci Prima Gagliarda

Girolamo Frescobaldi Toccata Ottava

Arcangelo Corelli  Sonata op. 5 n. 12, 'La Folia'

Jacques Martin Hotteterre Suite: Troisiéme Suite

Joseph-Nicolas-Pancrace Royer  'Le Vertigo'

André Cheron Chaconne (Modérément)  

Michel Blavet  Sonata Seconda

 

Venerdì 22 luglio ore 21.30

Palazzo Ducale

Hopkinson Smith chitarra barocca

De los castillos y calles de España

Musica spagnola del XVII secolo

 Gaspar Sanz 

Pavanas con Partidas al Aire Español

Folías

 Zarabanda

La Esfachata de Nápoles

La Miñona de Cataluña

La Coquina Francesa

Lantururú

Canción

Tarantela

Francisco Guerau

Passacalles del primer tono

Canarios

António de Santa Cruz  Jácaras

Gaspar Sanz

Preludio o Capricho Arpeado

Marizápalos

Jiga

Passacalles del segundo tono

Canarios

 

Domenica 24 luglio ore 19.00 e ore 21.30

Palazzo Ducale

E nsemble Zefiro

Alfredo Bernardini oboe

Lorenzo Coppola clarinetto

Dileno Baldin corno

Alberto Grazzi fagotto

Giovanni Togni fortepiano

Quintetti per pianoforte

W. A. Mozart  Quintetto in mi bemolle maggiore KV 452                             

L. van Beethoven Quintetto in mi bemolle maggiore Op. 16

                                                     

Martedì 26 luglio ore 21.30

Palazzo Ducale

Concerto in ricordo di Gerd Lünenbürger
a cura delle classi di flauto dolce dei Corsi di Musica Antica

 

Mercoledì 27 luglio ore 19.00

Palazzo Ducale

Sara Mingardo contralto

Rinaldo Alessandrini clavicembalo

Claudio Monteverdi “Quel guardo sdegnosetto"

Claudio Monteverdi "Si dolce è'l tormento"

Claudio Monteverdi "Lettera amorosa: Se i languidi miei sguardi"

Claudio Monteverdi "Ohimè, ch'io cado, ohimè"

George Friedrich Händel Suite in mi minore HWV 438

George Friedrich Händel Cantata "Lungi da me, pensier tiranno" HWV 125b                       

 

Mercoledì 27 luglio ore 21.30

Palazzo Ducale

Sara Mingardo contralto

Rinaldo Alessandrini fortepiano

Wolfgang Amadeus Mozart "Dans un bois solitaire" K308

Wolfgang Amadeus Mozart  "Abendempfindung" K523

Wolfgang Amadeus Mozart  "Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte" K520

Wolfgang Amadeus Mozart "Trennungslied" K519

Wolfgang Amadeus Mozart "An Chloe" K524

Wolfgang Amadeus Mozart Fantasie d moll K397

Franz Schubert  "An Silvia" op.106 n. 4 D 891

Franz Schubert "Der Juengling an der Quelle" D 300

Franz Schubert "An die Musik" op. 88 n.4 D 547

Franz Schubert "Du bist die Ruh" op. 59 n. 3 D 776

Franz Schubert "Ganymed" op.19 n. 3 D 544

 

Giovedì 28 luglio ore 21.30

Palazzo Ducale

Orchestra del Festival di Musica Antica

Susanne Scholz direttore

Rameau,  Suite da "Dardanus" e da "Les Boréades"

Musiche di Lully, Campra

 

 

INFO:

Il prezzo dei biglietti è di € 8 per i concerti delle ore 19 e di € 15 per quelli delle 21.30

Il prezzo degli abbonamenti è di € 70

Info: www.fima-online.org   Tel. 0722 320817

Prevendita: MARCHIONNIVIAGGI - Tel. 0722/328877 - Fax 0722/4153
urbino@marchionniviaggi.it

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.