Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 21 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

"La dodicesima notte" al Silvano Toti Globe Theatre

Una commedia basata sull'equivoco e sull'ambiguità

13.08.2011 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Dal 18 al 28 agosto al Silvano Toti Globe Theatre, diretto da Gigi Proietti, torna Riccardo Cavallo con La dodicesima notte (suoi anche traduzione e adattamento). Una commedia sull'equivoco, l'inganno, il travestimento, l'ambiguità. Ma in quest'opera la commedia va oltre il puro intrattenimento e diventa strumento di esplorazione del tessuto profondo della vita, conservando allo stesso tempo la leggerezza e la gioiosità della favola, del racconto fantastico da "mille e una notte".

"La dodicesima notte" è un palcoscenico dove nulla è davvero quello che è, dove tutto è apparenza, dove non esistono passato e futuro: infatti ci si chiede da dove vengono i gemelli Viola e Sebastiano che fanno naufragio in Illiria? Qual è il motivo del loro viaggio? Dove sono diretti?

 

Note di regia (di Riccardo Cavallo)

Due gemelli, Viola e Sebastiano, fanno naufragio in Illiria. Viola, che crede il fratello morto, si traveste da uomo, entra come paggio alla corte del Duca Orsino e se ne innamora. Ma Orsino ama la Contessa Olivia e costringe Viola a fare da messaggero del proprio amore. La Contessa, credendo Viola un uomo, a sua volta se ne innamora. L'arrivo di Sebastiano chiarirà ogni equivoco.

Shakespeare colloca la vicenda in Illiria, che non è un luogo geografico, ma un luogo della fantasia. È un palcoscenico dove nulla è davvero quello che è, dove tutto è apparenza, dove non esistono passato e futuro (da dove vengono Viola e Sebastiano, qual è il motivo del loro viaggio, dove sono diretti?).

Il gioco scenico dell'equivoco, dell'inganno, del travestimento, l'ambiguità, acquistano qui un valore più alto. La commedia va oltre il puro intrattenimento, diventa strumento di esplorazione del tessuto profondo della vita, conservando però la leggerezza e la gioiosità della favola, del racconto fantastico da "mille e una notte". Ma è appunto una leggerezza apparente fin dal titolo: "La Dodicesima Notte" con l'aggiunta di "o quel che volete" che sembra un invito a non considerare definitivo, reale, neppure il titolo. Shakespeare non offre certezze e chi ha la fortuna di misurarsi con un'opera così spiazzante e inafferrabile, deve navigare in mare aperto.

Un mare ingannevole, in cui "nulla di ciò che è così, è così". Una sfida esaltante.

 

 

INTERPRETI

Feste                       Gerolamo Alchieri

La contessa Olivia       Claudia Balboni

Viola                         Federica Bern

Maria                        Lidia Biondi

Sir Andrea                 Alessio Caruso

Antonio                     Sebastiano Colla

Sir Tobia                   Roberto Della Casa

Malvolio                    Nicola D'Eramo

Sebastiano                Daniele Grassetti

Valentina                  Valentina Marziali

Il duca Orsino            Carlo Ragone

Capitano                   Raffaele Proietti

Guardie                    Matteo Bartoli e Mario Schittzer

 

Scene                      Oreste Baldini

Costumi                    Susanna Proietti

Musiche                    Stefano De Meo

Disegno luci               Umile Vainieri

Disegno Audio            Franco Patimo

 

INFO

"La dodicesima notte"

Silvano Toti Globe Theatre, Largo Aqua Felix (Piazza di Siena), Villa Borghese

Dal 3 al 13 agosto 2011, ore 21.15; lunedì riposo

Botteghino: Viale Pietro Canonica (aperto tutti i giorni dalle 14 alle 19, nei giorni di spettacolo fino alle 21.30)

Prevendite: Circuito Box Office Lazio - Greenticket

Biglietti - Platea: posti in piedi (intero € 10, ridotto under 25 € 8, ridotto Globecard € 7)

Balconate: intero da € 13 a 23, ridotto da € 11 a 20, ridotto Globecard da € 9 a 18

Diritto di prevendita: € 1,50 - 2,00

Tutte le domeniche continua l'iniziativa "I fidanzati di Villa Borghese". I fidanzati di tutte le età avranno diritto a una riduzione sul biglietto di ingresso (escluso posti in piedi).

Il mercoledì per gli over 65 speciale promozione "biglietto 2x1"

Il venerdì per gli under 20 ingresso ridotto

Con la GlobeCard (€ 5, valida stagione 2011, in vendita esclusivamente presso il botteghino del Teatro, nominale e non cedibile): riduzione da €3 a 4 sul costo del biglietto ordinario. Con la GlobeCard si può accedere, con ingresso ridotto, ai Musei del Sistema MuseiinComune e usufruire di uno sconto del 10% al Globar.

Il punto ristoro "Globar" sarà attivo, nei giorni di spettacolo, per il pubblico del Teatro, dalle ore 19.

www.zetema.it

www.globetheatreroma.com

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.