Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 14 dicembre 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Noia Roma: scialbo 0-0 a Verona contro il Chievo

Nell'anticipo della 35a giornata le due squadre si dividono la posta in palio

01.05.2012 - Jacopo Fontanelli



CALCIO - Roma beffata all'Olimpico da Thereau

Al 90' il Chievo segna il gol salvezza. Ennesimo stop per i giallorossi contestati dai propri tifosi
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma-Chievo 3-0. Le pagelle giallorosse

Garcia passa dalle parole ai fatti lanciando dal primo minuto un Totti superbo. Ljajic finalmente decisivo, Destro un...
Leggi l'articolo

CALCIO - Al Bentegodi vince la noia: 0-0 tra Roma e Chievo

Altro pareggio scialbo per i giallorossi che ora dovranno difendere il secondo posto. Operato Mattiello
Leggi l'articolo

 

Era la festa dei lavoratori; la giornata in cui ci si riposa e non si lavora. I giocatori di Roma e Chievo l'hanno presa alla lettera dando vita ad uno spettacolo quanto più noioso possibile. Certo il tempo non ha aiutato il gioco palla a terra dei giallorossi; su Verona si è abbattuto un diluvio che ha reso molto difficile il fraseggio degli uomini di Luis Enrique, incapaci di produrre un'azione da gol degna di tal nome. Unico lampo di emozione nel primo tempo ospite un tiro Bojan deviato in angolo dal portiere Sorrentino.

I clivensi, approfittando invece delle consuete amnesie difensive della Roma hanno rischiato di andare in vantaggio per due volte: prima con Paloschi respinto da Curci (anche se precedentemente fermato da un fuorigioco molto dubbio), e poi con Hatemaj, fermato ancora una volta dal portiere giallorosso in uscita.

Ripresa quasi peggio del primo tempo se mai questo fosse possibile. Tiraccio di Borini da dentro l'area, e colpo di testa di Perrotta. Nei minuti finali è il Chievo a sfiorare il colpo del ko con Pellissier che non riesce a concretizzare l'unica vera grande palla gol della partita.

Finisce 0-0, un pareggio che serve solo ai gialloblu per agguantare la salvezza matematica e assicurarsi ancora una volta la permanenza nella massima serie, e continuare quel miracolo iniziato ormai dieci anni fa. La dimostrazione che anche senza i milioni e la parola progetto si possono ottenere ottimi risultati.

Come sottolineato da De Rossi nell'intervista a fine partita, non è con questa partita che la Roma ha perso la possibilità di arrivare al terzo posto; questa classifica è figlia di un campionato scellerato fatto di formazioni improvvisate e di una discontinuità preoccupante. Con questo punto, non solo si è quasi definitivamente perso il treno per andare nell'Europa che conta, ma si rischia seriamente di rimanere fuori anche da quella minore: per alcuni meglio così, si evitano le fastidiose partite del giovedì ed altre magre figure con avversari sconosciuti (Slovan Bratislava docet) e si ha più tempo per concentrarsi sul campionato; per altri invece è la prova che con una banda di ragazzini, seppur bravi e di ottime prospettive, non si va lontano e che quindi questa dirigenza deve mettere pesantemente mano al portafoglio e smettere di chiedere pazienza ad una tifoseria che quest'anno ne ha avuta fin troppa.

Luis Enrique ha detto che sa al 100% che cosa farà il prossimo anno; molti tifosi sperano che possa proporre la sua idea di calcio in una città diversa da Roma.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.