Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 14 dicembre 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Il punto sulla Lazio

05.05.2012 - Laura Cigna



CALCIO – Lazio: tracollo a Siena

Sonora sconfitta al Franchi, Champions a rischio
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma-Juventus e Siena-Lazio

I precedenti delle due squadre della Capitale
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio riconquista i tre punti!

Dopo due sconfitte consecutive, la squadra romana vince in casa contro il Siena
Leggi l'articolo

 

Trentaseiesima giornata di campionato italiano di serie A: Lazio-Siena 1-1, con gol di Destro e rigore di Ledesma.

La Lazio è scesa in campo con il solito 4-3-2-1 con Rocchi unica punta.

Finalmente si è vista una Lazio combattiva. I giocatori hanno giocato, corso e tirato: cose rare, visti gli ultimi mesi dove sembrava si fossero dimenticati il gioco del calcio! Hanno sprecato, comunque, troppo. Rocchi arriva spesso nell'area di rigore del Siena senza, però, finalizzare l'azione con il gol.

Il Siena, alla prima occasione, trova il gol per colpa di una disattenzione di Garrido. Da quel momento comincia l'arrembaggio alla porta della squadra toscana. Kozak, Candreva, Mauri provano a segnare in tutti i modi, ma la palla non vuole proprio entrare in rete.

Rocchi si infortuna alla fine del primo tempo. Salgono, così, a 40 gli infortunati dall'inizio dell'anno.

I cambi sono Kozak per Rocchi e Alfaro per Biava.

Migliore in campo Candreva. Bisognerebbe fargli un monumento per la voglia di esprimere e creare gioco.

Da rimarcare che la Lazio era stata per troppo tempo terza da sola in classifica, non facendo punti e godendo dei risultati negativi delle altre squadre in corsa per il piazzamento in Champion's League.

Il terzo posto oramai è perso, ma forse è meglio così. Per affrontare un palcoscenico europeo e non farsi prendere a pallonate ci vuole molto di più di sprazzi di gioco ed c'è bisogno di un allenatore che osi senza paura.

Reja, anche contro il Siena, poteva azzardare a mettere davanti due punte, ma, abbiamo capito, non è questo il suo stile.

Il mio cuore rimane biancoazzurro, continuo a volare alta come Olimpia e rimango fiera di essere laziale.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.