Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Fuga per tre, sorpresa Fiorentina e Sampdoria e crollo Roma

Hernanes, Vucini e Pandev uomini simbolo delle tre capoliste

17.09.2012 - Jacopo Fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Il Napoli agguanta la Juve al primo posto: risorgono Milan e Inter

Tripletta di Cavani che annienta la Lazio; Fantantonio e il Faraone: sorrisi a Milano  
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO. Udinese e Siena inguaiano le milanesi, pareggia il Napoli a Catania

Brutte sconfitte per Milan e Inter che ora mettono in discussione i loro allenatori  
Leggi l'articolo

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Milano indigesta per la Juve: dopo l’Inter è il Milan a sconfiggere i bianconeri

Inter e Napoli stasera provano ad avvicinare la capolista. Vince la Roma, solita splendida Fiorentina che pareggia...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Scandalo a Catania, Juve sempre più prima, dietro tengono Inter e Napoli

Vittoria tra mille polemiche per i bianconeri; l’Inter suona l’ottava e il Napoli è sempre...
Leggi l'articolo

Solo tre squadre a punteggio pieno; sono la sorprendente Lazio di Pektovic, la Juventus e il Napoli.

I biancocelesti inaugurano la giornata di campionato con l'anticipo delle 12.30, sbancando Verona grazie ad uno strepitoso Hernanes: il profeta prima inventa il gol dello 0-1 con un chirurgico sinistro da fuori area, poi propizia il raddoppio di Klose con un tiro sulla cui respinta il bomber tedesco non può mancare l'appuntamento col quarto centro stagionale, e infine chiude i conti con una splendida azione personale sulla fascia sinistra conclusa con un tiro da posizione molto defilata che si insacca alle spalle di Sorrentino. Inutile l'1-3 di Pellissier su rigore nel finale.

La Juventus gioca forse il più brutto primo tempo della gestione Conte: Genoa pimpante e aggressivo che sfiora più volte il vantaggio, trovandolo al 18' con Immobile (in comproprietà tra le due società); la traversa di Borriello nel secondo tempo che non chiude la partita dà nuova linfa ai bianconeri,  che, rivitalizzati dall'entrata di uno strepitoso Vucinic, trovano prima il pari con Giaccherini, poi il vantaggio con lo stesso montenegrino che trasforma un rigore da lui stesso procurato (il terzo per la Juve in tre giornate), e cinque dalla fine chiudono i conti con Asamoah, ancora su assist di Vucinic.

Il Napoli, su un campo sempre imbarazzante, vince e convince in una partita mai stata in bilico. Apre subito Cavani su rigore procurato da Pandev; raddoppia il macedone che insacca un pallone di Hamsik che chiedeva solo di essere appoggiato in rete. Allo scadere del primo tempo Parolo con un colpo di testa beffardo riapre la partita, chiusa poi dal giovane Insigne al suo primo gol in serie A.

Sorprendono sempre più Sampdoria e Fiorentina: i blucerchiati di Ferrara, che sarebbero a punteggio pieno al netto della penalizzazione, vincono la seconda trasferta consecutiva, sconfiggendo il Pescara con un 3-2 che porta la firma di MaxiLopez: doppietta per lui e terzo gol di Estigarribia. Montella batte 2-0  il suo passato con i gol di Jovetic (quarto centro per lui) e Toni, al suo secondo esordio in maglia viola, che al primo pallone toccato mette il risultato in cassaforte e raggiunge quota 50 con la Fiorentina.

Tonfo che ha del clamoroso quello della Roma. Giallorossi in vantaggio 2-0 in casa col Bologna fino a dieci minuti dalla fine. La doppietta di un redivivo Gilardino e il gol di Diamanti svegliano l'Olimpico dai suoi precoci sogni tricolore: 2-3 e squadre di Zeman che sorprendono sempre allo stesso modo.

Pari spettacolo al Franchi di Siena, tra padroni di casa e Udinese. Ospiti che si portano sullo 0-2 dopo soli sei minuti, l'espulsione di Lazzari entusiasma i padroni di casa che cinque minuti prima con Calaiò e poi col rigore di Ze Eduardo riequilibrano il match.

Campionato emozionante e accattivante: trentuno gol fino ad ora, e cinque vittorie esterne. Il tutto in attesa del posticipo serale tra il Toro di Ventura e l'Inter di Stramaccioni.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.