Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 27 maggio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Roma: finalmente all'Olimpico

08.10.2012 - Francesco Palumbo



CALCIO - Roma-Atalanta 1-1. Le pagelle giallorosse

Si salvano solo Nainggolan e Florenzi. Astori provoca il rigore del pareggio, Iturbe ancora un corpo estraneo
Leggi l'articolo

CALCIO - Giallorossi fermati sull'1-1 dall'Atalanta

A capitano risponde capitano e la Roma torna seconda. Pallotta contestato fuori dall'Olimpico
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma corsara a Bergamo, a segno Ljajic e Nainggolan

I giallorossi vincono in rimonta dopo il gol in apertura di Moralez. Disordini nel post-partita
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma-Atalanta 3-1. Le pagelle giallorosse

Taddei ancora in gol. Rivelazione Ljajić. Gervinho a mille. Dodô in grande spolvero. Nainggolan a tutto campo
Leggi l'articolo

Non resterà nella storia come una delle più emozionanti partite della Roma ma quella di questo pomeriggio perlomeno verrà ricordata per aver sancito la fine di un incubo per i suoi tifosi. La squadra di casa infatti vince per la prima volta in questo campionato davanti ai propri sostenitori e guadagna tre punti importanti per la classifica.

Termitata la kermesse della Hall of Fame, emozionante rivedere alcune vecchie glorie come Pluto Aldair o Francesco Rocca commuoversi sotto la curva sud, l'attenzione dello stadio è dedicata alla partita, illustri, e con il senno del poi, ineccepibili le esclusioni di De Rossi, Osvaldo e Burdisso da parte del tecnico boemo. Il messaggio di Zeman è chiaro, gioca chi suda e lavora con convinzione durante la settimana.

Primi venti minuti di gioco a parte, l' Atalanta prende una traversa e sfiora il gol in contropiede, la Roma esprime un calcio accettabile, il pallone gira più rapidamente del solito e si rivedono a sprazzi anche sovrapposizioni e verticalizzazioni. Bene Marcos, il ragazzino classe '94 dimostra personalità, tempismo nelle entrate e discreta tecnica, non si può dire lo stesso per Piris, ancora impacciato per gran parte del match. Alla mezz'ora del primo tempo Totti inventa un assist che da solo vale il prezzo del biglietto, bravo Lamela a crederci incuneandosi tra le maglie neroazzurre e realizzando il gol del vantaggio. La squadra di casa non accenna a fermarsi e continua ad attaccare nell'affannosa ricerca del secondo gol, Mattia Destro ce la mette davvero tutta anche quest'oggi ma senza fortuna, corre e sgomita in area, fa la sponda per i compagni e colpisce un legno che lo manda su tutte le furie. Bene così comunque, il gol arriverà per il giovane attaccante della nazionale, è solo questione di tempo, la voglia e la corsa ci sono già ed è questo quello che chiede il mister.

Nella ripresa le emozioni non mancano, l'Atalanta soffre e cerca di ripartire in contropiede ma ci riesce meno rispetto ai primi quarantacinque minuti. Al nono minuto sarà Francesco Totti ad impegnare Consigli, scagliando un bolide diretto all'incrocio dei pali, mentre Alessandro Florenzi poco dopo sfiorerà la rete del raddoppio con un bel tiro dai venticinque metri che regala l'illusione del gol ai quasi quarantacinque mila dell' Olimpico. Il secondo gol però non tarda ad arrivare, il tiro di Destro dal vertice sinistro dell' area di rigore bergamasca non sembra irresistibile ma Consigli respinge proprio sui piedi di Bradley che ribadisce in rete e si lancia in una corsa liberatoria verso i compagni di squadra. Due a zero e palla al centro, la Roma questa volta non subirà la rimonta degli avversari Stekelemburg addirittura resterà imbattuto per tutti i novanta minuti.
Tre punti che servono a scalare la classifica e ad acquistare fiducia, ma le note positive terminano qui. La prestazione degli undici di Zeman è stata tutto sommato buona, specialmente alcune giocate nel primo tempo hanno divertito ed incoraggiato la gente, ma ancora non basta. Diciamo la verità, nei primi venti minuti di gioco alla Roma è andata bene, l' Atalanta ha sfiorato la rete del vantaggio più volte e se una di quelle occasioni fosse andata a buon fine c'è da dire che non sarebbe stata la stessa partita. Per il resto, gara da applausi per Totti e Florenzi ma ormai si rischia di essere ripetitivi, i due danno l'anima in campo, corrono alternando gol e assist, tiri in porta e contrasti. Altri siedono in panchina, magari con il broncio.
Dopo la pausa di domenica prossima per le nazionali la Roma scenderà in campo nuovamente il ventuno Ottobre al Luigi Ferraris contro il Genoa di De Canio, match che saprà dirci se questo progetto Zeman può finalmente decollare.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.