Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 09 dicembre 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Trionfo Inter nel big match: battute d’arresto per Napoli e Lazio. Dietro vincono Fiorentina e Roma

Doppio Milito e Palacio ribaltano il gol iniziale di Vidal in fuorigioco netto: ora è corsa a due

04.11.2012 - Jacopo Fontanelli



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

 

Dopo il 5-1 del Milan sul Chievo delle 18, i fari sono tutti puntati sul derby d'Italia dello Juventus Stadium. Pronti via e sono subito polemiche: tempo 18 secondi e i bianconeri sono già in vantaggio grazie ad un gol di Vidal che a porta vuota insacca un assist di Asamoah. Unica nota, il giocatore ex udinese parte in fuorigioco di due metri, colpevolmente non visto da nessuno dei 6 arbitri in campo. Non paga, la terna arbitrale annulla un gol di Palacio in leggera posizione di fuorigioco e non espelle Lichtsteiner dopo un brutto fallo su Juan Jesus (lo svizzero era già ammonito). AL rientro dagli spogliatoi l'Inter trova il pareggio su rigore grazie al suo giocatore più decisivo: Milito, prima pareggia e poi, a quindici minuti dalla fine, con un rapido tap in, porta i suoi  in vantaggio. C'è spazio al 90' per il 3-1 di Palacio dopo un'azione solitaria di Nagatomo. Si ferma a 49 la striscia senza sconfitti degli uomini di Conte, mentre sale prepotentemente alla ribalta l'Inter che sembra poter essere, al momento, l'unica squadra in grado di impensierire la Juve.

Dietro a loro cadono tutte: il Napoli ritrova Cavani ma non la vittoria. Il matador porta i suoi in vantaggio al sesto minuto; potrebbe sembrare l'inizio di una goleada, ma esce a sorpresa il Torino che mette sotto i partenopei per lunghi tratti del matcht, trovando il pareggio solo a tempo scaduto grazie a Sansone (sciagurato il retropassaggio di Aronica che lo lancia solo davanti a De Sanctis).

Ancora peggio fa la Lazio umiliata da un Catania ferito, dopo i ripetuti torti arbitrali. A fine primo tempo gli etnei sono giù sil 3-0; doppio Gomez e Lodi indirizzano il match che verrà poi chiuso da Barrientos a metà della ripresa.

Continua a volare la Fiorentina di Montella: sonoro 4-1 al Cagliari che veniva da quattro vittorie di fila. Rodriguez e Casarini nel primo tempo che si chiude 1-1 (gol annullato e poi convalidato per i sardi, questa volta decisione corretta a differenza di quello che successe a Catania con la Juventus), Nella ripresa si scatenano i viola: Jovetic, Toni su assist dello stesso montenegrino e uno splendido pallonetto di Cuadrado fissano il punteggio sul 4-1 finale. Viola quarta forza del campionato.

La Roma torna al successo e strapazza il malcapitato Palermo. Totti e Osvaldo nel primo tempo, Lamela e Destro nella ripresa, per una partita che non è mai stata in discussione. Ingenuità clamorosa di Destro che appena ammonito, si toglie la maglia dopo il gol prendendo il secondo giallo che gli costerà il derby di domenica prossima. Nel finale segna Ilicic  per la statistica secondo cui una squadra di Zeman raramente finisce una partita senza aver preso almeno un gol.

Impattano 1-1 Bologna e Udinese al Dall'Ara: felsinei in vantaggio ad inizio ripresa, e pareggio bianconero quindici minuti dopo. Entrambi i gol siglati dai giocatori più rappresentativi delle due squadre: Diamanti e Di Natale.

Crisi senza fine per le due squadre liguri: Genoa alla quarta sconfitta di fila, 1-0 sul campo del Siena (per ora a nulla sembra servito aver scelto di affidare la squadra a Del Neri); Sampdoria che riesce a fare peggio: sesta sconfitta per i blucerchiati che perdono 1-2 in casa con l'Atalanta, sorprendemente settima in classifica nonostante la partenza con l'handicap a causa del calcioscommesse.

Vince il Pescara nel lunch match, battendo 2-0 il Parma. Di Abbruscato e Weiss (terzo gol per lui in serie a) i gol per gli abruzzesi.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.