Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 06 agosto 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Trionfo della Lazio sulla Roma

La squadra di Petkovic travolge la Roma con un secco 3-2, grazie ai gol di Candreva, Klose e Mauri

12.11.2012 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Splendida vittoria della Lazio contro il Milan

La Lazio riagguanta il terzo posto in campionato, sulla scia di Juve e Napoli
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio riparte da Mauri e Klose

Rinnovato il contratto del capitano ancora per un anno. "Siamo la Lazio e torneremo nei posti che ci competono"
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio continua a volare.

I biancocelesti, pur soffrendo, conquistano i tre punti in casa contro il Parma.
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, Candreva: "Sono felice, ho rinnovato il contratto"

L'annuncio a Lazio Style Radio: "Lotito ha mantenuto parola, avrei voluto festeggiare con una vittoria a Genova"
Leggi l'articolo

A cinque anni dalla scomparsa, la Lazio ricorda il proprio tifoso Gabriele Sandri con una roboante vittoria nel derby. Su un Olimpico bagnato dai continui scrosci di pioggia, la compagine biancoceleste tira fuori una prestazione memorabile, annichilendo la squadra allenata dal boemo Zeman.

Petkovic schiera il solito 4-1-4-1 con Ledesma davanti alla difesa, Candreva e Gonzalez sulle fasce, Hernanes dietro all'unica punta Klose.

La Roma parte bene. Al 9' del primo tempo trova il vantaggio con un gol di testa di Lamela. Ma la fiammata dei giallorossi dura poco. La Lazio, piano piano, sale in cattedra e comincia a dettare i ritmi di gioco. La Roma si abbassa e lascia giocare i biancocelesti. Al 35' Candreva, con un formidabile tiro dai 25 metri, trova il pareggio. La partita sembra volgere a favore dei padroni di casa. Dopo qualche minuto, con una magia Hernanes libera Klose che, in area, non sbaglia e segna il gol che porta in vantaggio la Lazio. Sul finire, cartellino rosso a De Rossi che rifila un pugno in area a Mauri, lasciando la squadra a lottare in dieci.

Al rientro dagli spogliatoi, quando tutto lo stadio aspettava la reazione della Roma, arriva il terzo gol della Lazio con uno strepitoso Mauri, abile nello sfruttare un madornale errore di Piris. La Lazio si ritrova a dominare la partita. Nulla sembra impensierirla per almeno una mezz'ora. Al 41' una papera di Marchetti su un tiro da fuori area di Pjanic riapre la partita. I minuti finali sono da brividi. Mauri si fa buttare fuori, lasciando i propri compagni in dieci. Alla fine, anche grazie agli innesti di due guerrieri come Brocchi e Cana, la squadra biancoceleste riesce a tenere e a portare a casa gli insperati tre punti.

La prestazione fornita dai biancocelesti è parsa quasi perfetta. L'unica pecca è stata quella di non chiudere definitivamente la partita e di aver sofferto gli ultimi minuti, dopo il gol di Pjanic del 3-2.

E' una vittoria che, comunque, fa morale. La squadra potrà affrontare al meglio la difficile - ma non impossibile - trasferta di Torino contro la Juventus. Nulla è precluso alla compagine di Petko.

 

Il tabellino

Dodicesima giornata del campionato italiano di Serie A Tim 2012/2013

Lazio-Roma 3-2 (9' pt Lamela, 35' pt Candreva, 43' pt Klose, 2' st Mauri, 41' st Pjanic)

Arbitro: Rocchi 

 

Le pagelle

Marchetti 6. Buona partita del portiere laziale che rientra in campionato dopo un infortunio muscolare. L'unica pecca è sul secondo gol della Roma, dove si fa trovare impreparato sul tiro dalla lunga distanza di Pjanic. Se la Roma avesse poco dopo pareggiato, ci sarebbe stato da piangere. Rimane comunque una sicurezza.

Konko 6,5. Grinta e coraggio. E' un altro giocatore rispetto a quello visto in occasione della sconfitta di Catania. Vince, di sicuro, il duello con il terzino romanista Balzaretti. In crescita.

Biava 7. Infonde sicurezza ed esperienza a tutto il reparto. Mai una macchia. E' il vero baluardo del reparto difensivo.

Dias 7. Finalmente il brasiliano tira fuori un'ottima prestazione. Sicuro negli interventi, coraggioso negli anticipi, il centrale è tornato ai livelli di qualche tempo fa.

Lulic 6. Prestazione più che sufficiente per il laterale della Lazio. Unica pecca il cartellino giallo rimediato che gli farà vedere dalla tribuna la partita contro la Juve. In crescita.

Ledesma 7. Schierato da Petko davanti alla difesa, il centrocampista italo-argentino è la vera spina dorsale della Lazio. Dai suoi piedi partono tutte le azioni. I compagni lo cercano in continuazione, tanta è la loro fiducia. Imprescindibile.

Candreva 7,5. E' il migliore in campo, come già successo tante volte dall'inizio del campionato. Ci mette grinta e voglia di vincere. Dalla sua fantasia nasce il gol del pareggio laziale, un bolide dai trenta metri che sorprende il portiere della Roma. Poi è tutto un susseguirsi di ripartenze e colpi di classe. Giustamente, Prandelli lo premia convocandolo in Nazionale (dal 38' st Cana 6,5. L'albanese partecipa solo per dieci minuti. Ci mette tanta grinta ed irruenza.)

Gonzalez 7. Il suo contributo alla causa è sempre determinante. Non spreca un pallone, si butta sugli avversari, fa ripartire la squadra. Cosa chiedergli di più?

Hernanes 6,5. Non è la sua miglior partita. All'inizio sembra un po' spaesato, poi prende il comando del centrocampo laziale facendosi trovare sempre nel vivo delle azioni. (dal 31' st Brocchi 6,5. Utilissimo nella parte finale della partita, quando bisogna solo stringere i denti per portare a casa la vittoria. Ci mette un'infinita determinazione).

Mauri 7. Ottima partita. Ha il fondamentale merito di chiudere la partita. Insostituibile.

Klose 7,5. E' un dato di fatto. Da quando c'è lui, la Lazio non sbaglia un derby. Tre vittorie su tre partite giocate, con due gol del bomber tedesco. Si conferma sempre più la pedina inamovibile dello scacchiere biancoceleste, ha la forza di fare reparto quasi da solo. E' il punto di riferimento offensivo della squadra.

All. Petkovic 8. L'allenatore è la vera sorpresa della Lazio. Esordiente nel derby romano, prepara la partita con puntigliezza e precisione. Riesce a trasformare la Lazio in appena una settimana, passando dall'inferno di Catania ai trionfi cittadini. Sostituzione ben effettuate. Deve solo continuare su questa strada.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.