Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Milano indigesta per la Juve: dopo l’Inter è il Milan a sconfiggere i bianconeri

Inter e Napoli stasera provano ad avvicinare la capolista. Vince la Roma, solita splendida Fiorentina che pareggia 2-2 a Torino

26.11.2012 - Jacopo Fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Scandalo a Catania, Juve sempre più prima, dietro tengono Inter e Napoli

Vittoria tra mille polemiche per i bianconeri; l’Inter suona l’ottava e il Napoli è sempre...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Il Napoli agguanta la Juve al primo posto: risorgono Milan e Inter

Tripletta di Cavani che annienta la Lazio; Fantantonio e il Faraone: sorrisi a Milano  
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO. Udinese e Siena inguaiano le milanesi, pareggia il Napoli a Catania

Brutte sconfitte per Milan e Inter che ora mettono in discussione i loro allenatori  
Leggi l'articolo

Sono le squadre di Milano le uniche che riescono a battere i bianconeri.  La partita è incandescente, e per il Milan è l'ultima speranza di salvare una stagione e provare a rilanciarsi per le posizioni che contano. Giocano meglio i rossoneri ma la partita viene sbloccata grazie ad un rigore molto più che dubbio concesso dall'arbitro di porta. La palla sbatte sul fianco di Isla e quello che in presa diretta sembrava un fallo di mano netto, visto più volte al replay scagiona il terzino bianconero. Sul dischetto va Robinho che piega le mani di Buffon (che pure aveva intuito) e sigla l'1-0 che sarà anche il punteggio finale. Nel secondo tempo la squadra di Conte sembra giocare meglio ma non trova trame interessanti e si presenta davanti ad Amelia solo una volta con Vucinic a cinque minuti dalla fine. Il suo tiro viene rimpallato da Costant sulla linea. Seconda sconfitta per la Juve e seconda sconfitta dopo il mercoledì di coppa, a testimonianza che il doppio impegno toglie energie mentali e fisiche. Nota sugli arbitri di porta: fino ad ora in questo campionato sono più i suggerimenti errati che i benefici che hanno portato; fatta forse eccezione per il gol di Pirlo alla prima giornata, tutte le restanti decisioni prese dall'arbitro di porta hanno innescato polemiche a non finire (rigore per l'Udinese in Roma - Udinese, rigore per la Roma in Roma - Torino, gol annullato a Bergessio in Catania - Juve, e tanti altri episodi); a questo punto non viene da chiedersi se veramente non sia meglio la moviola in campo che, se pur lasciando a volte dei dubbi anche rivedendola, abbasserebbe di tanto la percentuali di errori.

In attesa delle altre partite (Napoli, Inter e Lazio giocheranno tra lunedì e martedì) dietro la capolista vince soltanto la Roma che con un gol di Destro nei primi minuti sbriga la pratica Pescara. I giallorossi giocano sottotono e non si vede praticamente nulla del solito gioco spettacolare di Zeman, ma tanto basta per ottenere la seconda vittoria  di fila e mantenere ancora una volta la porta inviolata. Solo per le statistiche: senza De Rossi la Roma ha vinto 4 delle 5 partite giocate in questo campionato.

Spettacolo invece all'Olimpico di Torino, tra padroni di casa e Fiorentina, nell'unica partita in cui hanno segnato entrambe le squadre. Granata in vantaggio con l'ex Cerci (al primo gol in campionato), e ospiti che, senza Pizarro e Jovetic per squalifica e Aquilani e Toni per infortunio nel primo tempo, cominciano a giocare nella ripresa. Solito gioco fluido veloce, fatto di tanti tocchi che trovano sempre il compagno di squadra smarcato; gioco piacevole da vedere che porta i viola più volte vicino al pari, trovato grazie ad un calcio di rigore trasformato da Rodriguez (4 gol in campionato per il difensore viola). Il Toro trova un 2-1 fortunoso con un cross di Birsa che nessuno intercetta e che si infila alle spalle di un colpevole e poco attento Viviano; sembra finire così, con la Fiorentina alla prima sconfitta dopo 5 vittorie di fila, invece Montella pesca dal cilindro il jolly El Hamdaoui che trova il pareggio a tre minuti dalla fine con un gol di pregevolissima fattura.

Si rialza la Sampdoria, alla seconda vittoria di fila; dopo aver battuto il Genoa nel derby per 3-1, sconfigge anche il Bologna in casa per 1-0 grazie ad un gol di Poli nella ripresa. Padroni di casa che hanno giocato tutto il match con l'uomo in più per l'espulsione al 5' minuto di Morleo.

Vince anche l'altra squadra di Genova; dopo sei sconfitte di fila, Del Neri salva la panchina grazie ad un gol di Bertolacci che permette ai rossoblu di espugnare il campo dell'Atalanta dove erano cadute in precedenza sia il Napoli che l'Inter.

Va al Palermo il derby siciliano; Miccoli (centesimo in a per lui) e doppio Ilicic asfaltano il Catania, risultato reso meno pesante solo dalla solita punizione capolavoro di Lodi.

Pari noioso tra Chievo e Siena che chiudono come avevano cominciato sullo 0-0.

Stasera Inter e Napoli, entrambe in trasferta, proveranno a mantenere aperti i giochi scudetto, contro il Parma i neroazzurri (alle prese col caso Sneijder), e col Cagliari gli azzurri, senza il loro bomber Cavani squalificato.

Chiuderà la giornata il posticipo di Martedì tra Lazio e Udinese.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.