Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 15 dicembre 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - La Lazio continua a volare.

I biancocelesti, pur soffrendo, conquistano i tre punti in casa contro il Parma.

03.12.2012 - Simone Di Tommaso



CALCIO – La Lazio si rialza, Klose scatenato contro il Bologna

I biancocelesti si impongono con un tennistico 6-0 ritrovando cinismo, corsa e bel gioco  
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio riparte da Mauri e Klose

Rinnovato il contratto del capitano ancora per un anno. "Siamo la Lazio e torneremo nei posti che ci competono"
Leggi l'articolo

CALCIO – Poca Lazio contro il Parma, pareggio che sa di sconfitta

Europa League sempre più lontana, serve uno scatto d'orgoglio
Leggi l'articolo

CALCIO – La Roma espugna il Tardini e vola in vetta assieme al Napoli

Florenzi replica al vantaggio di Biabiany, Totti e Strootman chiudono la partita
Leggi l'articolo

In una fredda domenica invernale, la Lazio conquista tre importanti punti in casa contro il Parma, confermandosi come quarta forza del campionato, ad appena sei lunghezze dalla Juve.

Petkovic schiera la squadra con il classico 4-1-4-1 con Bizzarri in porta, Biava e Dias centrali difensivi, Cavanda e Radu sulle fasce, con un centrocampo formato da Ledesma, Hernanes, Gonzalez, Candreva e Mauri, con Klose unica punta.

Il primo tempo è prevalentamente biancoceleste. Mai in affanno, la squadra riesce a portarsi al riposo con un doppio vantaggio. Al primo gol segnato al 24' da Biava su calcio d'angolo battuto da Candreva risponde Klose al 33' su assist di Gonzales. La squadra gialloblu non è mai pericolosa dalle parti di Bizzarri.

Nella ripresa, soprattutto a causa del doppio cambio di Cana per Biava e di Kozak per Klose, cambia qualcosa. Il Parma si affaccia sempre più frequentemente dalle parti di Bizzarri, mettendo in apprensione l'intero reparto difensivo biancoceleste. Al 20' Belfodil ribatte in rete un rigore parato dal portiere laziale. E' 2-1. Da questo momento è solo sofferenza. La squadra sembra spenta e scarica. Con un pizzico di sofferenza e di apprensione, la Lazio riesce, comunque, ad arrivare al 90' e a portare a casa i sospirati tre punti.

Il prossimo appuntamento è in casa del Bologna. A seguire il big match all'Olimpico contro l'Inter.

Ci sono ottimi presagi per essere fiduciosi.

 

Il tabellino

Quindicesima giornata del campionato italiano di Serie A Tim 2012/2013

Lazio-Parma 2-1 (24' pt Biava, 33' pt Klose, 20' st Belfodil)

Arbitro: Guida

 

Le pagelle

Bizzarri 6,5. In campo da titolare a seguito dell'infortunio occorso a Marchetti, il portiere conferma la sua affidabilità. Riesce a parare un rigore a Belfodil e compie un autentico miracolo nella ripresa.

Cavanda 6. Buona prestazione del difensore belga. Petko continua a dargli fiducia e Luis risponde alla sua maniera, alternando corsa e copertura. Soffre, comunque, nel secondo tempo.

Biava 6,5. Si conferma tra i migliori centrali difensivi del campionato. Riesce anche a sbloccare la partita, segnando un gol da attaccante vero su calcio d'angolo battuto da Candreva. Nel secondo tempo si sente la sua mancanza (dal 1' st Cana 5,5. Il giocatore albanese sostituisce Biava all'inizio del secondo tempo. Ci mette ardore ed esperienza. Non è, però, sicuro in alcuni interventi).

Ciani 6,5. Fisicità ed esperienza sono le sue caratteristiche. Il centrale francese gioca una buona partita, non facendo rimpiangere l'assenza di Dias. La fiducia di Petko è ampiamente ripagata.

Radu 6,5. Comincia ad esprimersi ai suoi livelli. Si vede che ha bisogno solo di giocare con continuità. Può rivelarsi il vero acquisto della Lazio.

Ledesma 6,5. E' il cuore del centrocampo laziale. I compagni lo cercano insistentemente. Nel secondo tempo riesce a rallentare, quando serve, il gioco e le ripartenze del Parma.

Hernanes 6. Prestazione al di sotto della sufficienza. Non è il fantasista ammirato ed osannato nelle ultime partite. Complice la marcatura ad uomo ordinata da Donadoni, Anderson non riesce ad incantare l'Olimpico (dal 27' st Lulic 6,5. Ottimo cambio comandato da Petko. Senad entra con decisione nella parte finale della partita. Il suo contributo è essenziale per la conquista dei tre punti).

Gonzalez 6. Partita sufficiente per il centrocampista sudamericano. Ottimo l'assist per il raddoppio di Klose. Non si risparmia, comunque, mai.

Candreva 6. Non è il solito Candreva. Cuore, corsa e sacrificio sono, però, i suoi pregi. Fallisce una chiara occasione da gol. Esce dal campo tra gli applausi del pubblico.

Mauri 6,5. Buona prestazione del centrocampista. L'unica pecca è il fallo da rigore commesso in area biancoceleste. Per il resto, classe ed esperienza.

Klose 7. E', come al solito, il migliore in campo. Pur giocando solo il primo tempo, riesce a segnare il gol più importante della partita, quello che regala il doppio vantaggio alla Lazio. Preciso e puntuale, non si risparmia mai. Ha il pregio di reggere da solo un intero reparto. Si sente la sua mancanza nel secondo tempo (dal 42' pt Kozak 5. Entrato in campo all'improvviso per sostituire Klose, non gioca una buona partita. Spesso in ritardo ed insicuro, sbaglia molti appoggi e un'occasione sotto porta).

Allenatore Petkovic 6,5. La squadra conquista i tre punti con determinazione, soffrendo troppo nella ripresa. E' costretto a dover sostituire prima Klose e, poi, Biava, due dei giocatori più in forma della squadra. Ottimo nel continuare a dare fiducia ad un giovane come Cavanda. Un po' meno nel persistere a far giocare Kozak senza altri punti di riferimento in attacco.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.