Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 18 febbraio 2020

  • MP News
  • Sport

APPUNTAMENTI - 'Il Lago dei Cigni'

In scena al Teatro Brancaccio il 23 dicembre

07.12.2012 - Simone Di Tommaso



CALCIO - CSKA Mosca-Roma 1-1, le pagelle giallorosse

Totti illumina nel gelo, Florenzi tutto cuore e Manolas fa da muro. Garcia sbaglia la gestione dei cambi. Impalpabile...
Leggi l'articolo

CALCIO - A Mosca la Roma non va oltre il pareggio

Il gol dell'1-1 di Berezutski complica il discorso qualificazione, a salvarsi è solo Totti
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma-CSKA Mosca 5-1. Le pagelle giallorosse

Gervinho imprendibile, Iturbe devastante, De Sanctis sempre pronto, Maicon padrone della fascia: Russi annientati in...
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, esordio a valanga in Champions: 5-1 con il CSKA

Russi annientati nel primo tempo con un secco quattro a zero. Scontri dentro e fuori dallo stadio
Leggi l'articolo

La prima rappresentazione de 'Il Lago dei Cigni' del 1877 al Teatro Bolshoj fu un insuccesso. La versione definitiva è del 1895 con la coreografia congiunta di Marius Petipa (I e III atto) e del suo allievo Lev Ivanov (II e IV atto, detti 'atti bianchi'). Il Direttore di Orchestra di questo secondo debutto al Mariinski fu Riccardo Drigo che vi aggiunse una propria composizione, il 'gran pas de deux' ed effettuò delle trasposizioni significative. L'etoile di quello spettacolo fu la ballerina milanese Pierina Legnani che introdusse nel ruolo del Cigno Nero i 32 fouettées, accompagnato dal cinquantaduenne Pavel Gerdt nel ruolo di Siegfried e da Alexei Bulgakov nel ruolo di Rothbart.

Il libretto de 'Il Lago dei Cigni' è di Vladimir Petrovic Begicev ispirata all'antica fiaba tedesca 'Il velo rubato' basata sull'amore tra un principe e una creatura fatata, una vergine-cigno.

'Il Lago dei Cigni' è un prodotto tipico della scuola ballettistica francese, in cui si intrecciano pantomima, i divertissement delle danze folkloristiche del terzo atto, le sfumature malinconiche di Ivanov e l'atmosfera lunare che accompagna l'arrivo di Odette, il doppio ruolo Odette/Odile, cigno bianco e cigno nero, antitesi tra Bene e Male, tra amor sacro e amor profano, tra luce e tenebra. Questa unione unica di elementi ha permesso che il fascino e la fama del balletto resistano ancora oggi, rendendo questo titolo uno dei più interessanti in quanto appaga l´innato bisogno di romanticismo del pubblico.

Il Balletto di Mosca 'La Classique' si esibisce in una versione coreografica che ricostruisce filologicamente l'opera originaria di Petipa e Ivanov. 40 ballerini in scena rievocano la storia d'amore eterna tra Odette e il Principe Sigfried, sullo sfondo scenografie di grande impatto e un uso della luce ricercato che permette di creare le atmosfere del lago. Primi ballerini d'eccezione si esibiranno nei virtuosismi con l'abilità opportuna a un titolo di tale calibro, rendendo con autenticità la dicotomia interna nel personaggio femminile e la crescita interiore del Principe.

 

Il Lago dei Cigni

Balletto in due atti e quattro scene

Teatro Brancaccio, via Merulana, n. 244 - Roma

23 dicembre 2012, ore 17 e ore 21

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.