Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO. Juve implacabile, all'Inter il big match con il Napoli, vincono anche Roma e Milan

Basta un gol di Lichsteiner per restare primi. Guarin e Milito schiantano il Napoli.

10.12.2012 - jacopo fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Stop per la Juve. La Lazio ne approfitta. Risalgono anche Inter e Napoli

I bianconeri impattano a Parma e la Lazio si porta a -3. Fiorentina e Roma perdono il treno Champions.
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma: solo un pareggio contro il Pescara

La squadra di Andreazzoli non approfitta a pieno del passo falso della Lazio
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio ritrovata: all’Olimpico tornano Klose, la grinta e la vittoria

2-1 in rimonta per i biancocelesti contro il Catania, Candreva dal dischetto chiude la partita  
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma: addio sogni di Champions

Pari al Friuli di Udine, Muriel risponde a Lamela  
Leggi l'articolo

E' la giornata del ritorno in panchina di Conte; dopo la lunga squalifica la Juventus ritrova il suo allenatore sostituito prima Carrera e poi da Alessio. Ritorno salutato con tanta enfasi, come se l'ingiustizia l'avesse subita Conte stesso e non i migliaia di tifosi ingannati da chi si vende le partite o da chi non denuncia gli accordi in questa direzione. Le uniche due sconfitte bianconere erano arrivate al rientro dopo una trasferta di Champions, per questo questa partita era vista con molta preoccupazione. I bianconeri dimostrano di essere una grande squadra e dominano il Palermo dall'inizio alla fine con un Vucinic maestoso che prende due pali prima di mandare in rete il suo compagno di squadra con un geniale passaggio di tacco che lo smarca solo davanti al portiere.

Il big match della domenica sera se lo aggiudica l'Inter che batte il Napoli e lo scavalca in classifica, riportandosi al secondo posto a sole quattro lunghezza dai bianconeri. Padroni di casa subito in vantaggio con un gol di Guarin su schema da calcio d'angolo perfettamente riuscito. Il Napoli reagisce da grande squadre e crea non pochi pericoli alla porta di Handanovic, bravo in più di un'occasione a salvare il risultato; sul finire del primo tempo, Guarin manda in porta Milito che si conferma implacabile nei sedici metri e firma il 2-0. Il secondo tempo è un monologo azzurro, con l'Inter che prova a giocare solo di rimessa sfiorando il gol con Cassano (palo per lui) che poi lascerà il campo a Palacio. Cavani in mischia riapre la partita rendendo più emozionante il finale, che però non muta per la gioia dei quarantamila di San Siro.

Vince anche il Milan, e vince ancora in rimonta in trasferta; 4-2 sul campo del Torino. Uno sciagurato retropassaggio di Nocerino manda Santana solo davanti ad Amelia a firmare l'1-0. Ma Robinho (meraviglioso gol con dribbling e sinistro all'incrocio), lo stesso Nocerino, Pazzini e il solito El Sharaawy portano gli ospiti sul 4-1; sconfitta resa meno amara per i granata di Ventura (che ha accusato un malore a fine primo tempo) dal gol di Bianchi.

Bellissimo e divertente l'anticipo tra le due squadre più belle del campionato: Roma e Fiorentina. Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato: Castan, Totti, Roncaglia Totti, nel primo tempo. Nella ripresa subito El Hamdaoui riapre il match, e dopo un miracolo di Goigoichea e un salvataggio sulla linea di Bradley Osvaldo chiude sul 4-2.  Partita veloce vibrante sempre aperta con ripetute occasioni da una parte e dall'altra. Sontuosa la prestazione di Totti che con questa doppietta si porta a meno quattro da Nordhal.

L'Atalanta dopo tre sconfitte consecutive batte il Parma nell'anticipo delle 18 per 2-1; Denis apre subito per i padroni di casa che raddoppiano con Peluso, Amauri riapre il match che si chiude però senza ulteriori brividi per i padroni di casa.

Il Siena subisce la seconda rimonta interna consecutiva, e dopo il 3-1 con la Roma ne incassa uno anche da Catania. Rosina per i toscani (sempre più ultimi in classifica), doppio Bergessio e Castro (tutti e tre nel secondo tempo) per gli ospiti. Catania prima squadra dietro il gruppo delle grandi.

Il Chievo dopo aver sofferto per tutta la partita, riesce a trovare la zampata vincente all'Is Arenas contro il Cagliari; seconda vittoria in trasferta consecutiva per i clivensi che devono ringraziare prima il loro portiere Sorrentino per i miracoli che hanno mantenuto il risultato sullo 0-0, poi un gol del solito Paloschi e sul finire una perfetta punizione sotto il sette di Therau.

Nella partita della paura prevale il Pescara che affossa il Genoa sempre più in crisi e ufficialmente iscritto alla lotta per non retrocedere. Abbruscato e Vukusic (primo gol per lui in serie a dopo quello all'Inter in Europa League con l'Hajduk) fissano sul 2-0 finale e Del Neri probabilmente alla sua ultima panchina rossoblu.

Citazione di merito per Leo Messi che, recuperando da un infortunio che aveva fatto spaventare tutti gli amanti del bel calcio, gioca e segna una doppietta contro il Betis Siviglia eguagliando e superando il record di Gerd Muller di 85 gol nell'anno solare. Con 86, il record adesso appartiene alla pulce.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.