Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 30 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

RECENSIONE - Tabula Osca - "Bar dei sogni"

20.12.2012 - Alessandro Staiti



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Un passo avanti per i molisani Tabula Osca dopo il primo lavoro autoprodotto del 2007 Inutile come le favole del quale vengono riproposti tre brani. Il gruppo di Agnone nasce nel 2004 con l’intento di trasformare in musica le poesie dello scrittore Andrea Cacciavillani e l’anno successivo inizia a partecipare a concerti e festival nazionali con ottimi riscontri di pubblico e critica. Vincitori del Festival della Canzone d’Autore vengono invitati al Roxy Bar, si classificano secondi a Un Disco per l’Estate, sono finalisti al Festival di Saint Vincent e al Bologna Music Festival.

Bar dei Sogni - prodotto in collaborazione con la Emme Rercording di Marzio Benelli - affronta i temi della passione e dell’amore e anche i problemi sociali, con maturità compositiva, perizia strumentale e raffinatezza degli arrangiamenti originariamente ispirati dell’ex chitarrista del gruppo Francesco Crolla e ora curati da Marzio Benelli e dal suo collaboratore Giulio Cercato, quest’ultimo innamorato di rock-blues e sonorità rock-blues anche un po’ ruvide. Cura dei particolari che si riflette nello stesso titolo dell’album e nella sua copertina (disegnata dall’agnonese Ruggiero di Lollo) in cui viene evidenziato l’aspetto utopico del bar – dov’è nata l’idea del disco - come luogo di sogni e progettualità.

L’organico comprende i fondatori Gabriele La Gamba - voce, Tonino Di Ciocco - chitarre acustiche, cori e compositore, Raffaele Di Menna - tastiere e fisarmonica e Alessandro La Grotteria – batteria (subentrato nel 2009) e si avvale della collaborazione di ottimi musicisti come Luca De Laurentiis e Patrick Di Toro alle chitarre e il bravissimo Walter Robuffo al basso. Fin da “Il fondo del cielo” si rintracciano le linee ispiratrici della band - tra Litfiba prima maniera (la voce è incredibilmente simile a quella di Pelù), e Ligabue (la bella “Monologo”, l’incisiva “Immobile” e l’epica “Profumo” con ottimi assoli di chitarra elettrica, la cui clip è visibile su YouTube). Suggestioni etno-rock in “Chimera” con la fisarmonica di Raffaele, singolo scelto come colonna sonora del film 40% - Le mani libere del destino di Riccardo Jacopino. Aggressiva e convincente “Inutile come la favole”. Chiude l’album la trascinante “Vento contro vento”.

 

Voto 7

 

Tracklist

 

Il fondo del cielo

Monologo

Chimera

Immobile

Quattro passi

Profumo

Inutile come le favole

Vento contro vento

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.