Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 25 maggio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Roma: Befana amara per i giallorossi

08.01.2013 - Francesco Palumbo



CALCIO - TIM CUP - Troppo Napoli al San Paolo, piegata la Roma

Sprecate un paio di occasioni clamorose per passare in vantaggio, i giallorossi subiscono i gol di Callejon, Higuain e...
Leggi l'articolo

CALCIO - TIM CUP - Napoli-Roma 3-0. Le pagelle giallorosse

Squadra nervosa e troppo lunga. Torosidis, due gol sulla coscienza. Intera difesa in sofferenza. Strootman espulso
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Befana amara per Juve e Fiorentina. Al Napoli il derby del sud; Lazio sempre più seconda

Icardi fa sognare Genova, e Cavani mata la Roma. Crolla la Fiorentina in casa col Pescara  
Leggi l'articolo

Nella bolgia del San Paolo di Napoli la  squadra di Zeman subisce l'ennesima sconfitta esterna di questo campionato, confermando la mediocrità del proprio girone di andata. Pronti via ed è subito Napoli. Pandev buca in contropiede la difesa degli ospiti e lancia Cavani verso la porta di Goigoichea, zampata vincente del bomber uruguaiano ed è vantaggio per gli azzurri. La Roma appare palesemente frastornata, non mancano le idee e la  voglia di reagire quanto piuttosto la forza necessaria a metterle in pratica. Mattia Destro viene spesso messo in condizione di segnare la rete del pareggio da Totti e compagni ma puntualmente sbaglia esaltando le doti di un esagitato Morgan De Santis. Anche Miralem Pianjc ci prova dalla distanza per ben due volte ma ancora una volta le sue bordate precise vengono respinte dall'estremo difensore del Napoli. Il primo tempo si chiude così, lasciando negli occhi dei tifosi giallorossi la speranza di poter risollevare le sorti del match. Dopo appena due minuti dalla ripresa del gioco ancora Cavani fa il bello ed il cattivo tempo nell'aria piccola della Roma e riesce a segnare la rete del doppio vantaggio mandando in delirio i quasi 60.000 tifosi di casa. La squadra di Zeman, non molla la presa e continua a giocare cercando disperatamente di capitalizzare almeno una rete. E' di Bradley l'occasione più ghiotta, l'americano calcia fuori nonostante De Santis fosse a terra ormai battuto. Le occasioni fallite pesano soprattutto sul morale oltre che sulle gambe dei calciatori giallorossi i quali alla mezz'ora del secondo tempo cedono definitivamente al Napoli. Dall'angolo di Maggio parte l'azione del terzo gol, ancora un devastante Cavani stacca in aria di rigore e manda in gol la sfera con un potente colpo di testa. Pablo Daniel Osvaldo segna la rete della bandiera per la Roma, bello il taglio verticale dell'oriundo che soprende poi con un colpo sotto la difesa napoletana. 3a1 e palla al centro. L'unico a crederci però sembra essere proprio Osvaldo che cerca di strigliare i suoi compagni di squadra ma non riesce ad ottenere l'effetto sperato. Il Napoli affonda il colpo sfruttando con Maggio le praterie lasciate libere dai difensori della Roma, il terzino della nazionale salta Goigoichea in disperata uscita verso di lui e poi batte a rete con forza e precisione, inutile il volo d'angelo di Balzaretti e 4a1 per il Napoli che vola così al terzo posto in classifica alle spalle di Lazio e Juventus. Bilancio negativo per la Roma, il girone di andata è stato decisamente delutente, la squadra e la società sono riusciti addirittura a fare peggio dello scorso anno. Troppi giocatori non all'altezza, specialmente i terzini ed il greco Tachsidis. Male Destro, da rivedere la sua lucidità sotto porta, non pervenuto De Rossi, definire anonima la sua stagione fino a questo momento è probabilmente un complimento che non si merita. Promossi senza riserve Lamela, Marquinhos, Osvaldo e poi lui ma è quasi superfluo ricordarlo, capitan Totti. Il prossimo turno non fa sperare bene, a Catania per la Roma non è mai stata una passeggiata di salute e ci sarà da soffrire. I tifosi della Roma lo sanno, il solito dubbio, alla vigilia di una sfida come questa, è se lo sa anche la squadra.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.