Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 14 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – Lazio: che beffa!

Pareggio che va stretto ai biancocelesti contro il Napoli

11.02.2013 - Simone Di Tommaso



CALCIO – Lazio ghiacciata e sconfitta a Torino

Dopo il giovedì di Coppa la squadra di Petkovic non riesce più a vincere
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio: tracollo a Siena

Sonora sconfitta al Franchi, Champions a rischio
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, la prima vittoria del 2013

Il bolide di Totti piega la Juventus e ricompatta l'ambiente
Leggi l'articolo

Lazio-Napoli 1-1, risultato che più beffardo non si può. Nel gelo dell'Olimpico, la Lazio domina come non succede da qualche partita per un'ora abbondante, portandosi subito in vantaggio nelle prime fasi di gioco e subendo la rete del pareggio a cinque minuti dal termine. Un match che potrebbe essere ricordato dai biancocelesti, a fine stagione, con rimpianti e recriminazioni. La squadra non riesce a vincere una partita quasi a senso unico. Un gol, due traverse e tante occasioni dalle parti di De Sanctis non sono bastati ai ragazzi di Petkovic per portare a casa i tre punti e ad accorciare la distanza che li separa dalla vetta del campionato.

La Lazio, orfana di Klose, è schierata con il classico 4-1-4-1, con una linea arretrata composta da Konko, Biava, Dias e Radu, con Ledesma davanti alla difesa, a centrocampo Candreva, Gonzalez, Hernanes e Mauri, Floccari unica punta.
Il primo tempo si apre con una Lazio intraprendente, capace di aggredire molto in alto, di avere ampiezza di gioco e contemporaneamente densità a centrocampo. All'11' un'azione partita dai piedi di Candreva e poi da quelli di Konko che effettua un gran cross viene trasformata nel migliore dei modi da Floccari: stop di petto in area e tiro alla sinistra di De Sanctis, con l'intera difesa del Napoli schierata. È il meritato vantaggio biancoceleste. La Lazio non si scompone e continua ad attaccare. Al 18' Mauri è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio tanto grottesco (inciampa goffamente sul pallone a gioco fermo) quanto condizionante per Petkovic che è costretto a sostituirlo con Lulic. Hernanes e Candreva inventano e provano diversi tiri dalla distanza. Il Napoli è in gran confusione, non riesce a trovare corridoi liberi per Hamsik e Cavani né a cambiare ritmo, grazie anche a un Inler particolarmente lento e prevedibile. Al 34' una formidabile conclusione dai venti metri dell'onnipresente Floccari fa vibrare violentemente la traversa. Al 45' Behrami si accascia a metà campo e Mazzarri deve sostituirlo con il giovane Insigne, arretrando Hamsik. Al termine della frazione una punizione velenoso di Hernanes impegna non poco De Sanctis.

Il secondo tempo si apre sulla scia del primo, con i biancocelesti che mantengono il controllo del gioco, pungendo a più non posso la retroguardia partenopea. Al 4' Biava trova il gol del due a zero, ma la rete è giustamente annullata per fuorigioco. Quindi Mazzarri tenta il tutto per tutto: dentro El Kaddouri per l'opaco Mesto e al 35' perfino Calaiò per Zuniga. Al 28' e al 38' Lulic fallisce due occasioni d'oro per il raddoppio, una facilitata da una sconsiderata uscita di De Sanctis. Il bosniaco conferma, però, l'attuale condizione di scarsa lucidità, e si divora due gol che con più freddezza e determinazione avrebbero steso al suolo l'avversaro. Poi la dura legge del gol: gol mangiato, gol subito. Al 42', dopo una traversa colpita da Inler, il Napoli, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, trova la rete del pareggio con un bolide di Campagnaro lasciato colpevolmente libero di esibirsi in un gol spettacolare. Al 43' Petkovic butta nella mischia il neo-acquisto Louis Saha in sostituzione di uno stremato Gonzalez. Nonostante la delusione del pareggio, la Lazio cerca ancora con coraggio ma con poca fortuna il gol della vittoria: Floccari di testa su corner trova nuovamente la traversa e un tiro insidioso di Candreva, ma fuori dallo specchio della porta, fissano il risultato sull'uno a uno.

La Lazio non riesce più a vincere: nelle ultime 4 partite di campionato ha racimolato solo 2 punti, ma ritrova un grandissimo Floccari, vero vice Klose a tutti gli effetti: il numero 99 è in un eccellente stato di forma con 4 reti nelle ultime 5 gare di Serie A (ha segnato contro Atalanta, Palermo, Genoa e Napoli, mancando solo con il Chievo). Reti che diventano 5 nella ultime 7 gare contando la due gare di Coppa Italia contro la Juventus. Eccellenti poi le prestazioni di Biava e Ledesma che, diffidato e ammonito, dovrà saltare la prossima sfida di lunedì sera contro il Siena. Nel mezzo la Lazio dovrà volare in Germania per l'impegnativa gara di Europa League contro il Borussia Moenchengladbach. Mentre in campionato l'Inter vincente contro il Chievo nel posticipo domenicale si avvicina a 1 solo punto e fa sentire il fiato sul collo per la lotta al terzo posto.

Il tabellino
24ma giornata del campionato italiano di Serie A Tim 2012/2013
Lazio - Napoli 1 - 1 (11' pt Floccari, 42' st Campagnaro)
Arbitro: Orsato

Le pagelle
Marchetti 7
Konko 6,5
Biava 7
Dias 6
Radu 7
Ledesma 6
Candreva 6
Gonzalez 6 (dal 43' st Saha sv)
Hernanes 6,5 (dal 26' st Cana 6,5)
Mauri 6,5 (dal 18' pt Lulic 5)
Floccari 7,5
All. Petkovic 6,5

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.