Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 26 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Europa League: la Lazio passa ai quarti di finale

Tripletta storica di Kozak, ora a Istanbul contro il Fenerbahce

15.03.2013 - Simone Di Tommaso



CALCIO – La Lazio termina il cammino in Europa League con una sola sconfitta

Fallisce la difficile rimonta contro il Fenerbahce. Duecento tifosi turchi ospiti della UEFA
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SULL’EUROPA LEAGUE

Lazio unica italiana ai quarti di finale. Passano Newcastle, Fenerbahce, Chelsea, Benfica, Tottenham, Rubin-Kazan,...
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio, prima storica vittoria in Germania

Splendida vittoria contro lo Stoccarda, biancocelesti sempre imbattuti in Europa League
Leggi l'articolo

CALCIO – IL PUNTO SULL’EUROPA – Il Real fallisce la remuntada. Basilea e Fenerbahce eliminate

CL: Bayern – Borussia, finale tutta tedesca a Wembley. EL: Chelsea - Benfica ad Amsterdam
Leggi l'articolo

La Lazio batte lo Stoccarda per 3-1 e raggiunge agevolmente, per la prima volta tra le italiane da quando esiste l'Europa League, i quarti di finale di Europa League. Ora i giochi si faranno sempre più duri. La finale è un obiettivo difficile.

Sventato il rischio di incontrare squadre scomodo come il Chelsea, il Tottenham e il Benfica, alla Lazio è toccato in sorte il Fenerbahce. La partita di giocherà a porte aperte a Istanbul il 4 aprile 2013 e a porte chiuse al ritorno l'11 aprile. Quella contro lo Stoccarda, la prima delle due partite penalizzate per i tifosi della Lazio, può assurgere a buon auspicio. La prestazione è stata positiva sotto tutti i punti di vista. È importante sottolineare, in primo luogo, la superba prova offerta dall'attaccante ceco Libor Kozak che, segnando tre gol in puro stile Chinaglia, si conferma capocannoniere della manifestazione europea e, sicuramente, una delle migliori punte del torneo europeo.

In uno stadio deserto, fatta eccezione per giornalisti e accreditati della UEFA (curiosamente l'organismo calcistico europeo ha riservato solo 75 biglietti complessivi per la Lazio contro i 130 assegnati ai propri sponsor), i ragazzi di Petkovic vincono e convincono estromettendo, dopo il Borussia Moenchengladbach, un'altra squadra tedesca. Il sogno continua.

Petkovic risparmia alcune pedine titolari e manda in campo il recente e collaudato 4-4-1-1, con Marchetti, Pereirinha, Biava, Ciani e Radu, Candreva, Onazi, Hernanes, Lulic e Mauri a supporto di Kozak.
La partita si chiude letteralmente dopo appena sei minuti quando Kozak, sbucando a sorpresa tra i centrali difensivi tedeschi, ribatte agevolmente in rete un cross teso di Radu. Al 8' la pratica è già chiusa a doppia mandata. Kozak riceve da Hernanes e batte Ulreich con un bel destro in corsa in suggestivo stile Chinaglia.
Nella prima frazione l'unica nota negativa è rappresentata dall'infortunio occorso a Marchetti che, uscendo in emergenza su un retropassaggio corto di Onazi, viene colpito con lo scarpino dall'accorrente Ibisevic. Fortunatamente senza serie conseguenze, il portiere viene però sostituito da Bizzarri.

Nel secondo tempo la Lazio assume un atteggiamento di controllo, sicura di aver portato a casa la partita. Anche troppo sicura, come spesso accade subisce la reazione avversaria schiacciandosi troppo nella propria metà campo. Dopo due parate fondamentali di Bizarri arriva al 62' il gol di Hajnal. La Lazio si sveglia dal torpore e va vicina più volte al terzo gol. Clamorosa la doppia occasione mancata all'86' prima da Kozak che solo davanti a Ulreich lo prende in pieno e poi sul rimpallo dall'accorrente Ederson, dal 73' al posto di Hernanes, che spedisce alto sulla traversa. Ma è questione di un giro di lancette: all' 87' perla di Kozak, con il ceco abile a colpire di testa in rete l'assist al bacio di Candreva. È il 3-1 definitivo e Libor porta il pallone a casa a fine partita.
La Lazio si conferma ancora una volta imbattuta sul palcoscenico europeo. Ora è tempo di riprendere la marcia in campionato.

Ottavi di finale di Europa League - partita di ritorno
LAZIO-STOCCARDA 3-1
Marcatori: 6' Kozak (L), 8' Kozak (L), 62' Hajnal (S) 87' Kozak (L)

Lazio (4-4-1-1): Marchetti (42' Bizzarri); Pereirinha, Biava, Ciani, Radu; Candreva, Onazi, Hernanes (73' Ederson), Lulic; Mauri (65' Ledesma); Kozak.
In panchina: Gonzalez, Cataldi, Crecco, Floccari. All. Petkovic

Stoccarda (4-2-3-1): Ulreich; Sakai, Tasci, Nierdermeier, Molinaro; Gentner Holzhauser; Macheda (64' Traorè), Hajnal (73' Harnik), Okazaki; Ibisevic.
In panchina: Ziegler, Felipe Lopes, Rudiger, Hoogland, Kvist. All. Labbadia

Arbitro: Tom Harald Hagen (NOR)
Assistenti: Dag-Roger Nebben, Sven Erik Midthjell
IV uomo: Svein Inge Wiken
Assistenti aggiunti: Dag Vidar Hafsas, Svein-Erik Edvartsen
Note: Ammoniti Ibisevic (S), Hajnal (S), Biava (L)
Recuperi: 2' p.t., 3' s.t.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.