collabora redazione chi siamo


venerdì 24 maggio 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – Lazio sconclusionata, brutta sconfitta contro il Cagliari a Trieste

I biancocelesti chiudono al settimo posto, superati anche dalla Roma. Ora tutti in ritiro a Norcia

20.05.2013 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Cagliari-Lazio 1-3. Le pagelle biancocelesti

A segno Klose, Biglia e Parolo: tanti gol mancati, ma esame superato a pieni voti per la settima vittoria consecutiva
Leggi l'articolo

Calcio - Lazio, tre gol al Cagliari

Settima vittoria consecutiva per i biancazzurri: Klose, Biglia e Parolo affondano la banda di Zeman
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, terzo posto con la vittoria sul Cagliari

All'Olimpico i biancocelesti battono i sardi di Zeman per 4-2. In gol Mauri, Klose (doppietta), Ederson
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Cagliari 4-2. Le pagelle biancocelesti

Rientra Mauri e segna, rientra Klose e ne fa due, rientra Ederson e chiude la partita. Calo del centrocampo nella...
Leggi l'articolo

Il campionato 2012/2013 è ormai archiviato. Al termine della trentottesima giornata i verdetti sono stati emanati. La Lazio, da molti considerata per metà della stagione come l'anti-Juve, si è arenata e finisce al settimo posto. Non solo beffata, come accade ormai da tre anni dall'Udinese, ma anche dalla Roma che grazie anche ai 3 punti di una gara mai giocata (guarda caso proprio contro il Cagliari) le finisce sopra di un punto. Un campionato vissuto in prima linea è diventato, con il passare delle settimane, anonimo e pieno di rimpianti. La sconfitta rimediata a Trieste contro il Cagliari è la cartina tornasole dell'intero torneo, con i biancocelesti che - pur obbligati alla vittoria - rimediano una sonora e giusta sconfitta. L'amarezza è davvero tanta. Ora, tutta l'attenzione è rivolta al derby di Coppa Italia: il 26 maggio 2013, alle 18:00, si giocherà la partita che decreterà quale, tra Roma e Lazio, sarà la terza squadra che rappresenterà l'Italia alla prossima edizione dell'Europa League. Chi vince avrà la possibilità di riscattare il risultato ottenuto in campionato. 

Le premesse viste a Trieste non sono affatto positive. La squadra è apparsa stanca e disorientata, in controtendenza rispetto all'apparente lieve miglioramento delle ultime tre gare vinte contro Bologna, Inter e Sampdoria. I tre punti erano quasi un obbligo. Tutti ci speravano, per poter chiudere al meglio una stagione dal doppio volto. Da una parte si sarebbe potuto migliorare il risultato dello scorso campionato, dall'altra si sarebbe arrivati meglio alla finale di domenica. I tre punti non sarebbero comunque bastati per accedere all'Europa League. L'Udinese, infliggendo un sonoro per 5-2 all'Inter a San Siro, ha ipotecato la qualificazione europea. Eppure sarebbe bastato un pareggio per mantenere almeno la supremazia cittadina. Niente, neanche quella. Nessuna scusante dunque per l'atteggiamento tenuto ieri in campo dalla compagine biancoceleste.
La Lazio chiude, quindi, al settimo posto, dopo Juventus, Napoli, Milan, Fiorentina, Udinese e Roma. La difesa è la quarta del campionato. Con soli 48 gol all'attivo, l'attacco è il punto debole della squadra. Klose rimane, comunque, il capocannoniere con 15 reti. Dietro a lui l'ottimo Hernanes con 11 centri. Ci sono, quindi, sia luci che ombre.

Dovendo rinunciare a Radu, Petkovic schiera la difesa a tre (con la quale però la Lazio non si è mai ritrovata), Biava-Cana-Dias, Konko e Lulic sulle fasce, Onazi accanto a Ledesma. Candreva è il rifinitore alle spalle della strana coppia Klose e Kozak.
Pulga opta per 4-3-2-1, con Dessena esterno basso. Davanti spazio a Ibarbo e Pinilla. L'ottimo Sau parte dalla panchina.
Già nei primi minuti si vede la difficoltà della Lazio a costruire gioco. Candreva, in palla, è il centrocampista che più impensierisce la retroguardia rossoblu, ma il Cagliari è una squadra organizzata ed è sua la prima occasione con Thiago Ribeiro al 12'. Marchetti si fa trovare pronto e devia in angolo. Dai piedi di Lulic nasce, poco dopo, la prima occasione biancoceleste, con Kozak che di testa manda il pallone a lato della porta difesa da Avramov. Gli aggiornamenti da San Siro, con l'Udinese avanti sull'Inter, non accendono la partita, anzi la spengono quasi del tutto. La squadra si demoralizza e rallenta vistosamente. Male, molto male.

Nel secondo tempo la Lazio spegne completamente la luce. Il Cagliari si fa sempre più pericoloso dalle parti di Marchetti, prima con Ibarbo e poi con Eriksson. Al 57' Petkovic richiama in panchina uno spento Kozak, a zero centri in campionato, e butta nella mischia Floccari. L'ingresso dell'attaccante calabrese sembra svegliare la Lazio, ma è solo un breve sussulto. Al 71' Dessena incrocia di testa una punizione magistrale di Cossu e trova il gol del vantaggio rossoblu, con la difesa laziale immobile a guardare la palla varcare la linea di porta. Al 76' Petkovic sostituisce Biava con Ederson, optando per una tattica più offensiva. Non cambia nulla. La Lazio rimedia un'ulteriore sconfitta in trasferta. L'obiettivo minimo in campionato, il piazzamento europeo, è ormai sfumato. La Roma, vincente contro il Napoli, strappa dopo due anni il primato cittadino. Ora tutti ad aspettare la finale.

Il tabellino
38ma giornata del Campionato di Serie A Tim 2012/13
Stadio Nereo Rocco di Trieste - Ore 20:45
CAGLIARI-LAZIO 1-0
Marcatori: 71' Dessena (C)

Cagliari (4-3-2-1): Avramov; Dessena, Rossettini, Astori, Avelar; Eriksson (69' Cossu), Conti, Nainggolan; Thiago Ribeiro, Ibarbo (85' Nenè); Pinilla (73' Sau).
In panchina: Agazzi, Deiola, Ekdal, Casarini. All. Pulga.

Lazio (3-4-1-2): Marchetti; Biava (76' Ederson), Cana, Dias; Konko (71' Gonzalez), Onazi, Ledesma, Lulic; Candreva; Kozak (57' Floccari), Klose.
In panchina: Bizzarri, Strakosha, Stankevicius, Ciani, Crecco, Mauri. All. Petkovic.

Arbitro: Antonio Danilo Giannoccaro (sez. Lecce)
Assistenti: Petrella, Grilli
IV Uomo: Barbirati
ADD1: Tagliavento
ADD2: Calvarese

Note: Ammoniti Cana (L), Dessena (C)
Recupero: 1' pt, 5' st

Le pagelle
Marchetti 6
Biava 6 (dal 76' Ederson sv)
Cana 6
Dias 5,5
Konko 5,5 (dal 71' Gonzalez 5)
Onazi 6
Ledesma 6
Lulic 6
Candreva 6
Kozak 5 (dal 57' Floccari 5,5)
Klose 5
All. Petkovic 5,5

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.