collabora redazione chi siamo


venerdì 24 maggio 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – CONFEDERATIONS CUP – Spagna-Italia 7-6, la Nazionale si arrende ai rigori

Gli azzurri dominano il primo tempo e imbrigliano tatticamente gli uomini di Del Bosque. Candreva da applausi

28.06.2013 - Luca d'Alessandro



CALCIO - CONFEDERATIONS CUP - Il Brasile umilia la Spagna

La qualità verdeoro distrugge il tiki-taka. L'Italia contro l'Uruguay si aggiudica il terzo posto ai rigori
Leggi l'articolo

CALCIO - CONFEDERATIONS CUP - Italia-Brasile 2-4

Agli azzurri non basta il carattere e un discreto secondo tempo, spettacolo verdeoro. Il Messico batte il Giappone
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La stagione dei record va in archivio

Ora Mondiali e mercato. Cerci butta via l'Europa; vi spieghiamo perché il nostro calcio è così in...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Alla Juve lo scontro diretto. Fiorentina e Inter in Europa

Verona, campionato rivelazione. Crollo Milan, fallimento Lazio. Tutto deciso in coda: salutano Livorno, Catania e...
Leggi l'articolo

Bonucci fallisce il rigore

L'Italia riesce quasi nell'impresa e si arrende alla nazionale che sta dominando tutte le manifestazioni soltanto ai calci di rigore, in una partita che l'ha vista padrona assoluta nel primo tempo. Prandelli è stato bravo a trovare la chiave tattica per mettere in difficoltà la Spagna e finché le gambe hanno retto non c'è stata quasi storia tra le due compagini. Decide dunque l'errore di Bonucci dal dischetto, unico errore su 14 calciati.

LA FORMAZIONE - L'Italia ripropone contro la Spagna il 3-4-2-1. Prandelli si affidai al blocco Juve (7/11 titolari) con i rientri a centrocampo di Pirlo e De Rossi. In attacco Gilardino sostituisce Balotelli, rientrato a Milano dopo l'infortunio. La chiave tattica sono Maggio e Candreva sulla fascia destra a limitare le discese di Jordi Alba e nello stesso tempo a creare superiorità e sfondare dove la Spagna difensivamente è più debole.

Il MATCH- Pronti, via: è la Spagna con Pedro a rendersi pericolosa due volte in un minuto. La mente va subito alle gare contro Giappone e Brasile dove l'Italia ha subito gli avversari, ma non sarà così. È De Rossi a suonare la carica con una percussione centrale degna di un giocatore di rugby, scarico per Gilardino che serve l'accorrente Giaccherini ma il tiro a giro non è preciso. Al 7' è Maggio, l'uomo azzurro in più nel primo tempo, che di testa manda alto. L'Italia sembra trovare l'antidoto contro il tiki-taka e con tre passaggi è di nuovo pericolosa. Candreva, ben coperto e raddoppiato da Maggio, è il re della fascia destra, macina chilometri e annulla Jordi Alba (e non è certo poco). Dal centrocampista laziale nascono diverse occasioni pericolose: prima allarga per Maggio, cross e Gilardino incrocia a lato sul secondo palo; al 16' centra per Marchisio, anticipato da Ramos (l'azione in fotocopia si ripete al 37'). È il momento migliore del match italiano. Lancio di De Rossi ancora per Maggio che elude la linea difensiva spagnola, ma Casillas è bravo in uscita. Solo Italia. Punizione di Pirlo in area e De Rossi di testa non trova per poco il vantaggio. Un minuto dopo è Marchisio che spreca, sbagliando la scelta su come calciare a rete, un assist al bacio di Maggio. Peccato perché l'Italia ha prodotto tantissimo non riuscendo a trovare un gol meritato. La Roja prova ad alzare il baricentro ma il suo è uno sterile possesso palla. Tirato un po' il fiato è di nuovo l'Italia a rendersi protagonista. Le fasce in versione frecce tricolori ancora protagoniste. Giaccherini crossa per Maggio che nuovamente di testa trova Casillas sulla sua strada. La Spagna si copre e prova a piazzare il colpo. Torres in area di rigore fa tutto bene liberandosi egregiamente di Barzagli, ma sbaglia la conclusione quando il più era ormai fatto. Il primo tempo finisce con un'altra azione di contropiede orchestrata da Pirlo dove Giaccherini prima e De Rossi poi non creano troppi pericoli al portiere del Real Madrid. 0-0 all'intervallo e bellissima Italia.
Nella ripresa fuori Barzagli per Montolivo con De Rossi che scala al centro della difesa. La Spagna inserisce Navas per Silva tentando di sfruttare la fascia destra. È proprio del nuovo acquisto del City il primo sussulto del secondo tempo. Diagonale ben controllato da Buffon. Cala il ritmo della gara. Le due squadre sono provate e tranne qualche scaramuccia non succede granché. 70′, sinistro di Candreva murato dalla difesa spagnola. A 5' dalla fine è Piqué ad avere la palla del k.o. Il suo piatto finisce alto grazie al disturbo decisivo di Bonucci. Un minuto dopo Candreva confeziona un bel cross per Gilardino che non arriva alla deviazione di testa, al 23' ancora un gran cross del laziale per Marchisio, Piqué devia in corner. Il risultato non si sblocca.

I SUPPLEMENTARI
Fuori Gilardino, dentro Giovinco per tentare di sfruttare la rapidità dello juventino contro una difesa spagnola con 90' sulle gambe. Cross basso di Candreva dalla destra che dopo un tentativo di Giovinco, murato da Sergio Ramos, arriva sui piedi di Giaccherini. Lo juventino carica il tiro di sinistro e supera Casillas, ma il palo dice no all'Italia. Unico brivido azzurro nei 30' dei supplementari quando la Spagna prende in mano la partita. La manovra non è delle migliori comunque e gli uomini di Del Bosque si affidano molto alle palle inattive. Minuto 115, Iniesta regala una magia confezionando l'assist vincente a J. Alba che spreca. Il vero brivido per l'Italia però è sul tiro da fuori di Xavi che, complice Buffon, si infrange sul palo. Si va ai calci di rigore.

SEQUENZA RIGORI - Candreva GOL (pallonetto)/Xavi GOL/Aquilani GOL/Iniesta GOL/De Rossi GOL/Piqué GOL/Giovinco GOL/Ramos GOL/Pirlo GOL/Mata GOL/Montolivo GOL/Busquets GOL/Bonucci SBAGLIATO/Navas GOL

La Spagna batte ancora una volta l'Italia e raggiunge in finale il Brasile. Finale per il 3°e 4° posto per gli azzurri che dovranno giocarselo contro l'Uruguay.

LE PAGELLE
Buffon 6.5, Bonucci 5.5, Barzagli 5.5, Chiellini 6, Maggio 7,Giaccherini 7, Pirlo 6.5, De Rossi 6.5, Marchisio 5, Candreva 7, Gilardino 5, Montolivo 5.5, Aquilani 5.5, Giovinco 5.5

Twitter: @lucadale86 - @diariobordcampo 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.