Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Napoli e Roma a pieni punti. L'Inter ne fa 7 al Sassuolo

Il derby ai giallorossi; il Milan cade a San Siro e Balotelli si fa espellere. Vincono anche Juventus e Fiorentina

23.09.2013 - jacopo fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La stagione dei record va in archivio

Ora Mondiali e mercato. Cerci butta via l'Europa; vi spieghiamo perché il nostro calcio è così in...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Alla Juve lo scontro diretto. Fiorentina e Inter in Europa

Verona, campionato rivelazione. Crollo Milan, fallimento Lazio. Tutto deciso in coda: salutano Livorno, Catania e...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Roma crolla a Catania: scudetto alla Juve

Derby al Milan. Lotta serrata per l'Europa League. Ma il weekend del calcio ha registrato ben altro che risultati
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Juve PogVa ma la Roma non molla

Inter, passo importante per l'Europa. Il Milan si avvicina. Pari spettacolo tra Lazio e Torino. Sassuolo e Catania...
Leggi l'articolo

Logo Serie A

Giornata di big match in tutta Europa. Derby di Manchester in Premier (4-1 per i Citizens) e scontro arabo-russo tra Psg e Monaco (1-1). In Italia ce ne sono ben due: il derby della Capitale e lo scontro di San Siro tra Milan e Napoli.

Partiamo dalla Capitale. La Roma si riprende il derby di campionato, sconfiggendo una Lazio che ha giocato una partita forse ancora appagata dalla vittoria in Coppa Italia. I giallorossi come sempre segnano nel secondo tempo, con Balzaretti, e chiudono poi con Liajic su rigore; la squadra di Garcia sembra metterci più grinta e più voglia e nel primo tempo sfianca l'avversario per poi colpirlo nella ripresa quando le fatiche del giovedì di Europa League hanno cominciato a farsi sentire. Tra chi gioisce per aver avuto la sua rivincita (ma quello era il derby finale di Coppa e uguale non è) e chi sostiene che rivincita al 26 maggio 2013 mai ci sarà, l'unica certezza è una Roma a punteggio pieno che comanda la classifica insieme al Napoli.

Si, insieme al Napoli. Non fosse bastata la vittoria contro la finalista della scorsa Champions in settimana, i partenopei espugnano anche San Siro, soffrendo per carità, ma con un 1-2 che non è mai stato in discussione. In 6 minuti gli azzurri hanno già creato tre palle gol: Bherami, Higuain e il gol di Britos sul solito calcio da fermo che il Milan non riesce a contrastare. La reazione dei padroni di casa c'è ed è tutta nei piedi di Balotelli che ingaggia il suo personalissimo duello con Reina che avrà due momenti topici. Dopo il raddoppio di Higuain in apertura di ripresa, puntuale come le tasse arriva il rigore per il Milan ma questa volta dopo 21 centri su 21, il 45 si fa ipnotizzare da Reina per il primo errore da professionista. Ma Il Balo non demorde e, dopo aver preso una traversa e costretto lo spagnolo ad un altro miracolo, al 90' riesce a centrare il gol con un perfetto tiro a giro sul secondo palo. Peccato poi che si faccia espellere a partita finita per doppia ammonizione dopo una plateale protesta nei confronti dell'arbitro. Il Napoli fa paura, quinta vittoria consecutiva che, in barba alla scaramanzia, possiamo pensare che siano sei, visto che mercoledì al San Paolo arriva il Sassuolo.

La battuta che gira è che i tifosi del Sassuolo possono stare tranquilli, perché in serie A ci resteranno per tre stagioni: autunno, inverno e primavera. Non se la prendano gli emiliani, ma la squadra di Di Francesco (mai una vittoria in casa in serie a per lui) passa a IOS 7, con due giorni di ritardo; Palacio, Taider, Cambiasso, Alvarez e autogol di Pucino; sono cinque lo sappiamo, ma gli ultimi due non potevano essere elencati in mezzo a tanti. Così com'è stato per il ritorno di Ronaldo, di Giuseppe Rossi e tanti altri campioni benvoluti da tutte le tifoserie, il 22 Settembre 2013, dopo un infortunio che per molti aveva messo a rischio la sua carriera, è tornato in campo e al gol il Principe Milito.

A proposito di Giuseppe Rossi, in assenza dell'infortunato Gomez, è il piccolo talento italo-americano a prendersi sulle spalle la Fiorentina che espugna Bergamo con lo stesso punteggio dello scorso anno: 2-0, un gol per tempo, prima Matias Fernandez e poi proprio Rossi regalano ai viola la settima vittoria esterna consecutiva, considerando anche le ultime del campionato scorso. Viola meno spettacolari dell'anno scorso ma più solidi e cinici, e pronti a rivestire un ruolo da protagonisti anche quest'anno.

Soffre più del previsto la Juventus che doma il Verona 2-1 dopo esser passata in svantaggio grazie al gol in mischia di Cacciatore. Tevez risponde dopo un minuto come con l'Inter e poi Llorente, all'esordio da titolare, sul finire di primo tempo chiude il risultato sul 2-1. I bianconeri restano i favoriti, ma vincere lo scudetto della stella sarà più difficile del previsto.

Il Torino espugna Bologna con un 1-2 firmato D'Ambrosio e Cerci (su rigore), gol intervallati dal pareggio dell'ex Natali, poi espulso.

Nei due anticipi delle 18.00 di sabato: partita noiosa tra Cagliari e Sampdoria fino al 90', quando i padroni di casa si trovavano in vantaggio grazie al gol di Ekdal; al 90' Gabbiadini pareggia complice una quaglia di Agazzi; al 91' Conti riporta i suoi in vantaggio su punizione e al 93 ancora Gabbiadini devia in porta un tiro del suo compagno De Silvestri.

Nel derby del triveneto hanno la meglio i ragazzi di Sannino che entrano in campo e senza nemmeno accorgersene sono sotto per il gol di Maicosuel. Hanno la forza però di reagire e di trovare il pari con l'eterno Pellissier e di portarsi in vantaggio grazie al gol di Rigoni.

Genoa-Livorno e Catania-Parma sono le partite che nessuno, tifosi compresi, vorrebbero mai vedere. Doppio noiosissimo e tristissimo 0-0 che nemmeno una lezione di letteratura sumera alle tre di notte.

La quinta giornata sarà infrasettimanale e il big match giovedì 26 settembre 2013 a San Siro tra Inter e Fiorentina.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.