Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 05 luglio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO – Lazio, nel giorno di Piola pareggio a reti inviolate contro la Fiorentina

Ottima prova di una nuova Lazio, sfortuna nelle occasioni da gol. Buon debutto in campionato per Felipe Anderson.

07.10.2013 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Lazio a valanga sulla Fiorentina

Biancocelesti alla quarta vittoria consecutiva: poker firmato Biglia, Candreva su rigore e doppietta di Klose
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Fiorentina 4-0. Le pagelle biancocelesti

Viola strapazzati. Biglia, gol da grande campione. Candreva a segno su rigore. Klose dilaga con una fantastica doppietta
Leggi l'articolo

CALCIO - Fiorentina-Lazio 0-2. Le pagelle biancocelesti

Djordjevic ancora in gol, Candreva perfetto in ogni fase della gara. Biglia superstar, Lulic chiude il match
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio corsara al Franchi: Djordjevic, Lulic e tutti a casa

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che superano la prova contro una diretta concorrente per l'Europa
Leggi l'articolo

Hernanes

Il tabellino parla chiaro: zero a zero in casa contro la Fiorentina, che nello scorso campionato è uscita imbattuta dagli scontri diretti. La Lazio, dopo il rovinoso pareggio in trasferta contro il Sassuolo e la bella rimonta per il 3-3 di Trebisonda, sembra quasi non saper più vincere. Tante ombre allora, potrebbe obiettare più di qualcuno. Ma non è così. Il posticipo andato in scena all'Olimpico ha dimostrato che la Lazio è una squadra più viva che mai, che sta cercando di trovare la propria bussola e, soprattutto, che sta inserendo gradualmente i nuovi acquisti del mercato estivo. Proprio da questi calciatori si può e si deve ripartire per aprire un ciclo. Felipe Anderson e Perea non stanno tradendo le buone impressioni che avevano suscitato negli osservatori internazionali di mercato. Soltanto Vinicius è ancora l'oggetto misterioso della campagna acquisti estiva, mentre Biglia - una certezza per qualità e classe - sta cominciando solo ora a far vedere cosa può fare per migliorare l'impostazione di gioco della Lazio. L'unica vera mancanza rimane quella di non aver acquisito un centrale difensivo in grado di guidare e dare sicurezza alla retroguardia, che dà sempre l'impressione di poter andare in affanno. Tuttavia sono ottime le basi su cui lavorare. Il tutto sempre in attesa del ritorno sul campo delle certezze della squadra, come Klose, Biava, Radu Mauri se il TNAS ridurrà la squalifica aumentata a nove mesi in secondo grado dalla Corte di giustizia federale. Il mix non potrà che dare buoni frutti. Da qui a Natale, soste per le Nazionali a parte, si giocherà una partita ogni tre giorni. C'è bisogno del supporto di ciascun calciatore, indistintamente.

SILVIO PIOLA: La Lazio celebra l'anniversario della nascita di Silvio Piola indossando nel corso della gara la maglia creata dalla Macron per rendere omaggio al bomber più prolifico della Serie A: il 29 settembre 2013 è caduto il centenario della nascita del campione di Robbio. La figlia Paola Piola prima del fischio d'inizio ha consegnato la maglia del più grande centravanti italiano di tutti i tempi ad Antonio Candreva. La curva Nord ha esposto lo striscione ''Cent'anni di storia... auguri irraggiungibile Silvio Piola''. Piola è il marcatore più prolifico della storia della Lazio: 143 gol in 227 presenze.

LE FORMAZIONI - Contro la Fiorentina, Petkovic contrariamente ai pronostici della vigilia, con coraggio sceglie di riproporre la linea verde di Trebisonda. Poco può cambiare in difesa a causa delle assenze: Cavanda e Lulic sulle fasce, Ciani e Cana centrali. A centrocampo Biglia circondato da Hernanes e Onazi; davanti Felipe Anderson Candreva e Perea. Il modulo varia dal 4-3-3 al 4-5-1 a seconda della fase di possesso e di non possesso. Montella, con pesanti assenze in organico - su tutte quella di Mario Gomez - risponde con una squadra più accorta e un centrocampo di carattere difensivo. Davanti c'è Rossi, in dubbio fino all'ultimo, supportato da Borja Valero.

IL MATCH - Già dai primi minuti la Lazio dà l'impressione di essere vivace e determinata. Il pressing è alto, la voglia di incanalare la partita nel giusto binario è tangibile. All'11' arriva la prima vera occasione per i biancocelesti. Perea strappa con eleganza un pallone dai piedi di Pizarro a centrocampo e si invola dalle parti di Neto, dopo aver dribblato Gonzalo. La sorte gli nega la gioia del gol: il tiro è appena troppo angolato e finisce fuori. La Fiorentina esercita un possesso palla lento e sterile. È sempre la Lazio a proporsi in modo pericoloso. Hernanes, in grande spolvero, è pericoloso in più di un'occasione. Da fuori area impegna il portiere viola per ben due volte. I biancocelesti non riescono proprio a trovare il gol del vantaggio.
Il secondo tempo, per certi versi più noioso del primo, sembra essere stato scritto dallo stesso regista. C'è una sola squadra in campo, la Lazio che ha le occasioni da gol più numerose e più nitide. Petkovic cerca di sbloccare la partita e getta nella mischia Floccari a rilevare un ottimo Felipe Anderson. L'attaccante calabrese, dopo la doppietta realizzata in Europa League a Trebisonda, è in giornata e impensierisce Neto ma non riesce a ripetersi come in Turchia. Anche Candreva ha la sua occasione per portare in vantaggio la squadra. La sfortuna fa il resto e la partita finisce a reti inviolate.

Approfittando della sosta per le Nazionali, la Lazio potrà riposarsi per poi riprendere il cammino nel migliore dei modi. Le premesse per fare bene ci sono.

IL TABELLINO
LAZIO-FIORENTINA 0-0

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi (82' Gonzalez), Biglia, Hernanes (86' Ederson); Candreva, Perea, Felipe Anderson (58' Floccari).
In panchina: Berisha, Strakosha, Dias, Elez, Vinicius, Ledesma, Keita. All. Petkovic

Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado (82' Iakovenko), Aquilani, Pizarro (72' Matos), Ambrosini, Pasqual; Borja Valero, Rossi (62' Vargas).
In panchina: Munua, Roncaglia, Vecino, Compper, Bakic, Mati Fernandez, Ambrosini, Alonso, Joaquin. All. Montella

Arbitro: Daniele Orsato (sez. Schio)
Assistenti: Galloni; Marzaloni
IV Uomo: Nicoletti
ADD1: Damato
ADD2: Russo

Note: Ammoniti Perea (L), Ambrosini (F), Tomovic (F), Ciani (L), Rossi (F), Cana (L), Hernanes (L), Pasqual (F). Recupero: 5' st

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.